Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. 

Colors: Purple Color

Riprese le attività alla Sezione di Trieste della Lega Navale Italiana. Lo scorso 20 giugno, infatti, i soci hanno sfruttato la bella giornata per una veleggiata che ha visto la partecipazione di 30 imbarcazioni. La particolarità è stata rappresentata dall’equipaggio misto, formato da congiunti.

Sotto le raffiche di un bel maestrale e sopra qualche onda capricciosa, le coppie hanno completato in allegria, ma anche con un sano spirito competitivo, un percorso di circa dieci miglia.
Alla fine della giornata, calamari fritti per tutti, ma rispettando le distanze!

La delegazione di Porto Torres è diventata “Sezione”. Un’intensa attività svolta nel 2019 ha permesso di raggiungere ben 109 soci (al 31 dicembre 2019), facendo ottenere così la massima qualifica prevista per le strutture periferiche della Lega Navale Italiana.

"Siamo orgogliosi di questo risultato – ha detto Giorgio Ponti, Presidente della Lega Navale di Porto Torres – che è un'occasione per portare avanti progetti interagendo a largo spettro con l'amministrazione comunale, altri enti e comuni costieri in modo da estendere le nostre proposte anche in campo ambientale e sociale a tutto il distretto nautico".

All'interno della neonata Sezione è stato anche costituito un nucleo di tutela ambientale, che lavorerà a stretto contatto con gli enti preposti per studiare iniziative comuni.

L'uso del Centro Canoa Kayak e della annessa nuova foresteria di Mantova, a partire dal 1 luglio 2020, verranno affidati alla Sezione cittadina della Lega Navale Italiana.
Lo ha deciso la Giunta Palazzi, nel corso della riunione tenutasi mercoledì 17 giugno, approvando l'accordo operativo che avrà una durata di sei anni, con la possibilità di rinnovo di ulteriori sei anni.

Una decisione che riconosce la competenza e i meriti della Sezione di Mantova della Lega Navale Italiana.
La nuova struttura potrà ospitare 32 atleti, articolandosi in 6 camere con servizi, una camera con servizi interni da 2 posti (accessibile per diversamente abili), una sala comune per gli atleti con angolo ristoro ed anche uno spazio bar-ristorazione.

Il fermo delle attività nelle Sezioni LNI della Campania, a causa dell’emergenza coronavirus, è stato solo apparente.

Alcune Sezioni hanno, infatti, continuato a tessere una fitta rete di relazioni per tener viva l’attenzione di quanto viene svolto verso i giovani ma anche per tener vivo il ricordo nei confronti delle trascorse generazioni di marinai. La Sezione di Vico Equense, braccio operante dell’Amministrazione Comunale, ormai da tempo  si prodiga a collaborare per simili e meritevoli iniziative.

Già a marzo del 2017, a cura della Sezione, fu apposta una lapide in marmo  in ricordo degli Italiani deportati in Crimea durante il secondo conflitto. La constatazione che alcuni di questi erano nativi della città, con cognomi risalenti a nuclei familiari tuttora  presenti, fece balenare l’idea al Presidente Vanacore di trasferire sul marmo i loro nomi per memoria di quella tragica vicenda.

Ma il sentimento di riconoscenza nei confronti di coloro che hanno  offerto la vita per le generazioni future non si è spento in questa comunità di marinai, anzi, attraverso una felice sinergia con il Sindaco Andrea Buonocore è stata inviata dal Comune e dalla Lega Navale, durante questo periodo di pandemia, una sentita  richiesta allo Stato Maggiore della Marina per ottenere in donazione un’ancora di nave da posizionare, presso la Villetta Paradiso, su un belvedere vista mare sul golfo con panorama verso il Vesuvio a ricordo dei mainai caduti in tutte le guerre

Si è avuto notizia che questo “oggettino“ di quattro tonnellate sarà presto reso disponibile in un porto dell’Adriatico da dove  sarà ritirato a spese della comunità e posizionato in uno dei posti più belli della penisola Sorrentina.

Attendiamo tutti con ansia di partecipare alla cerimonia del taglio del nastro ascoltando l’inno d’Italia  con la mano sul cuore.

In attesa dell’emanazione delle disposizioni governative circa le modalità di ripresa delle attività dei Centri Nautici Nazionali, la Presidenza Nazionale L.N.I. rende noto che sono state ridefinite le date e l’organizzazione dei turni presso i Centri Nautici Nazionali L.N.I., peraltro suscettibili di ulteriori affinamenti in relazione alle disposizioni governative che verranno emanate.

Ad oggi, le disposizioni di dettaglio sono le seguenti:

  • Ferrara:     soppressi il 1° e 2° Turno;
  • Sabaudia: soppressi il 1° e 2° Turno;
  • Taranto:    soppressi il 1°, 2° e 3° Turno.

Le disposizioni governative, alla data attuale, autorizzano esclusivamente l’effettuazione di corsi “giornalieri”, cioè senza possibilità di pernottamento presso il Centro, con attività dalle ore 09.00 alle 18.00 e si sta elaborando uno specifico progetto da sottoporre alla preventiva approvazione dei Comuni di Sabaudia e Comacchio.

Sono tuttavia allo studio le misure organizzative per poter attuare anche la modalità “residenziale”, qualora le disposizioni governative egli accordi con le Autorità Locali lo consentano.

Seguiranno istruzioni aggiornate non appena possibile, sia per l’inoltro delle nuove domande, sia per confermare o annullare quelle inviate a suo tempo.

A causa dell’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione pandemica del virus COVID-19 e in considerazione dei profondi cambiamenti subiti dalle attività scolastiche, il concorso “Insieme cambiamo la rotta”, bandito dalla Lega Navale Italiana in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, ha subito un primo slittamento del temine di presentazione degli elaborati e successivamente, la sospensione sino a data da destinarsi.

In previsione dei tempi ancora incerti per il ritorno alle normali attività scolastiche e associative, la L.N.I. e il M.I.U.R., di comune accordo, hanno deciso di prolungare la durata del concorso prevedendo quale data ultima di presentazione degli elaborati il 1° marzo 2021, in modo da consentire sia ai docenti, sia agli studenti di approfondire la tematica ambientale proposta dal concorso.

La cerimonia di premiazione sarà programmata in una data quanto più possibile prossima all’11 aprile 2021, Giornata Nazionale del Mare.

I più letti