Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. 

Lo sport italiano piange la prematura scomparsa del canottiere Filippo Mondelli, campione del mondo italiano di canottaggio nel 2018 (specialità di quattro di coppia), morto a 26 anni per un tumore. La malattia, un osteosarcoma alla gamba sinistra, era stato diagnosticata un anno fa.

Filippo Mondelli ha partecipato a 9 campionato mondiali conquistando 5 medaglie (2 ori, 1 argento, 2 bronzi) e sono state quattro (2 ori e 2 argenti) le volte che è salito sul podio ai campionati europei. Successi ai quali si aggiungono le 13 medaglie raccolte in altre gare internazionali (5 ori, 4 argenti e altrettanti bronzi) e le altre 15 (4 ori, 8 argenti, 3 bronzi) infilate al collo grazie alle vittorie nei campionati italiani.

 

 

 

Buone notizie per la Sezione di Barletta della Lega Navale Italiana dal Meeting Nazionale Coop. Nella classica di Piediluco (TR) – sede del centro Nazionale di Canottaggio che ogni anno ospita la prima regata selettiva per le squadre nazionale – Anna Lacavalla e Federica Chisena hanno raccolto risultati importanti.

Anna, al suo esordio nella competizione, ha conquistato un eccellente argento nell’otto misto con l’Irno Salerno categoria ragazze. Mentre Federica, nella competitiva categoria junior, ha ottenuto eccellenti piazzamenti nel singolo, terza in finale B, e in doppio, quinta assoluta insieme alla prodiera Gioconda Iannicelli della società Irno.

Positiva trasferta dei cinque giovani canottieri della Lega Navale di Savona alla regata regionale che si è svolta sul canale di calma di Genova Prà il giorno 25 aprile, dove hanno raccolto un bottino di sei medaglie (una d’oro, una d’argento e quattro di bronzo), frutto degli allenamenti con cui, tra l’altro, i ragazzi reagiscono costruttivamente allo stress delle limitazioni imposte sul piano sociale alla vita quotidiana e scolastica dall’osservanza delle norme anti contagio.

Per quanto riguarda la medaglia d'oro, Michelangelo Malinconico ha confermato le attese nel singolo 7,20 Allievi C sulla distanza dei 1.500 metri, con una gara condotta in testa sin dalla prima palata e conclusa con un distacco sul secondo arrivato della Soc. Murcarolo di 37 secondi, ed ancora maggiori sugli altri avversari del Rowing Club Genovese e della S.S. Speranza. Con questa ennesima vittoria per distacco, Michelangelo si conferma atleta di punta dei canottieri della L.N.I. Savona.

La medaglia d'argento conquistata da Michele Loffredo nel singolo Pesi Leggeri metri 2000 è l’ottimo esito di una gara molto combattuta ed avvincente, che ha visto i quattro partecipanti giungere al traguardo distanziati di poche palate. Michele, preceduto dall'atleta della Canottieri Velocior La Spezia, ha a sua volta superato di soli tre secondi il compagno di squadra Federico Goso (che si è quindi aggiudicato il bronzo) e l'atleta della L.N.I. Sestri Ponente. Un finale quindi al fotofinish tra i due compagni di squadra savonesi nello spirito di una sana rivalità.

Nella prima mattinata la coppia Goso e Loffredo aveva composto l’equipaggio della specialità del doppio Pesi Leggeri metri 2.000 conquistando un onorevole bronzo dietro la S.S. Speranza di Genova Prà ed il Rowing Club Genovese.  Equipaggio sperimentale che ha comunque dato il meglio, senza sfigurare.

Anche Marcella Sabatelli si è aggiudicata una medaglia di bronzo, nella specialità del singolo Under 23 metri 2.000 dove ha trovato avversarie di esperienza superiore ma non si è lasciata condizionare ed ha portato a termine la gara facendo una buona figura per aver dato a propria volta il massimo.

Da segnalare infine il sesto posto ottenuto da Simone Mamini nel singolo esordienti metri 2.000: alla sua seconda gara, Simone ha fatto registrare un miglioramento che fa ben sperare per i futuri impegni.

Questi risultati sono più che incoraggianti in vista dei prossimi impegni, ai Campionati regionali di Genova ed al Festival dei Giovani di Varese, mentre da parte loro l’Allenatore Franco Badino, l’istruttrice Federica Perata e il D.T. Bruno Pignone sperano che le condizioni meteo marine consentano di poter svolgere i programmi di allenamento in mare con più regolarità, cosa che sin ad oggi non è stata sempre possibile.

Finalmente i giovani canottieri della Lega Navale savonese sono potuti tornare a cimentarsi nelle fondamentali sfide in mare.

Nel pieno rispetto del protocollo anti Covid 19, si è svolta sulla “Arena del mare” di Genova Prà la prima regata regionale di canottaggio del 2021, aperta alle altre regioni con gare valide anche per qualificazioni a regate nazionali, alla quale ha preso parte il Gruppo Canottaggio della Lega Navale di Savona con quattro equipaggi che hanno ottenuto due ottimi primi posti e due quarti posti.

Il primo oro è stato conquistato dall'atleta Michelangelo Malinconico nella specialità del singolo 7,20 Allievi C sulla distanza di 1.500 metri che ha distanziato di oltre 31 secondi l'atleta del Rowing Club Genovese e di 43 secondi il terzo arrivato della S.S. Murcarolo. A seguire la Can. Sanremo e la Can. Speranza di Genova Prà. Un risultato che è ancora più importante perché, confrontato con i tempi delle altre due serie della stessa specialità, quello di Michelangelo è stato il miglior tempo in assoluto. Particolare non secondario che fa ben sperare per i prossimi impegni.

Il secondo oro sembra proprio la conferma che buon sangue non mente, perché è stato ottenuto da Paola Maria Malinconico, sorella minore, nella specialità del singolo 7,20 Allievi B2 sulla distanza di metri 1.000 nella quale, al termine di una gara condotta sempre in testa, ha prevalso per un paio di imbarcazioni sull'atleta della Canottieri Elpis di Genova. Paola era alla sua prima gara in barca e aveva già dato prova delle sue potenzialità conquistando il titolo regionale indoor nell’unica gara del 2020 che si era svolta prima del blocco dell’attività causato dalla pandemia.

I due quarti posti sono stati ottenuti dagli atleti Federico Goso nel singolo junior metri 2.000 e  Michele Loffredo nel singolo Pesi Leggeri metri 2.000.

Un buon inizio quindi per i canottieri savonesi che hanno patito la pesante situazione legata alla pandemia, aggravata dalla limitatezza degli spazi (necessari per il distanziamento negli allenamenti a terra) ed alle condizioni meteo sfavorevoli, in cui non hanno potuto allenarsi con regolarità, sotto la guida dell’allenatore Franco Badino, dell’istruttrice Federica Perata e del D.S. Bruno Pignone.

Un altro colpo di remi tutti insieme avanti dalla stessa parte verso il ritorno alla normalità, con un ottimo bottino conquistato dai canottieri della Lega Navale Italiana di Savona al Meeting Nazionale di Società che si è svolto nei giorni 27 e 28 marzo sul Lago di Candia Canavese, ad una trentina di chilometri da Torino.

I sei giovani atleti componenti la squadra, tra tamponi e protocollo Covid-19 per una partecipazione sicura all’evento, hanno ottenuto quattro ori e altri buoni piazzamenti. Tutti gli ori sono stati conquistati dai fratelli Michelangelo (13 anni) e Paola Maria Carlotta (12 anni) Malinconico che hanno dominato nelle rispettive gare.

Michelangelonella prima giornata ha gareggiato nella specialità del singolo 7,20 Allievi C metri 1.500, vincendo una gara condotta in testa dalla partenza fino ad infliggere un distacco di ben 27 secondi all'atleta della Canottieri Cernobbio e, a seguire, Can. Milano, Can. Murcarolo (Genova), Can. Cerea (Torino) e Can. Germignaga (Varese). Nella seconda giornata, invece, ha gareggiato nella specialità del singolo (ossia la barca lunga 8,20 m) Allievi C 1.500 metri, dove ha ripetuto praticamente lo stesso copione del giorno prima distanziando di 30 secondi l'atleta della varesina Can. Gavirate e, a seguire, V.V.F. Tomei di Livorno, CUS Torino e Can. Armida di Torino. E' impressionante la facilità con cui Michelangelo conduce e porta a termine le gare infiggendo distacchi considerevoli agli avversari malgrado la preparazione non sia ancora al livello richiesto per il periodo.

Per non essere da meno del fratello, anche Paola Maria Carlotta ha conquistato le due medaglie d'oro nella specialità del singolo 7,20 Allievi B2 vincendo la prima, in cui ha inflitto un distacco di 47 secondi all'atleta della Can. Caldè (Varese) e, a seguire, delle Can. De Bastiani di Angera (Varese) e Can. Baldesio (Cremona). Nella seconda giornata, Paola ha dovuto dare fondo a tutta la sua grinta per avere ragione dell'atleta della Can. Cernobbio, distaccata di soli 2 secondi e, a seguire, delle Can. Arolo (Leggiuno), Can. Baldesio, Can. Armida e Can. Caldè.

Gli altri canottieri componenti la squadra dai remi biancorossi, pur non avendo conquistato medaglie, hanno comunque gareggiato dando il meglio e ottenendo onorevoli piazzamenti.Federico Gosoe Michele Loffredo hanno gareggiato nella prima giornata nel singolo Over 17, metri 2.000 ottenendo rispettivamente un quarto e un quinto posto mentre nella seconda giornata hanno gareggiato nel doppio Over 17, metri 2.000 ottenendo un buon terzo posto che non è però stato sufficiente ad accedere alla finale. Buona anche la prova di Marcella Sabatelli nel singolo Over 17, metri 2.000 con un notevole secondo posto in qualifica ed un sesto posto in finale. Infine, esordio per Simone Mamini nel singolo Esordienti metri 2.000 con un sesto posto,  incoraggiante trattandosi della sua prima gara in assoluto.

Molta soddisfazione quindi nello staff del Gruppo Canottaggio della Lega Navale savonese, composto dal D.T. Bruno Pignone, l’Allenatore Franco Badino e l’istruttrice Federica Perata, per questa impegnativa trasferta che ha offerto positivi segnali per una stagione agonistica che si spera ricca di soddisfazioni.

 

Grande soddisfazione espressa dal Presidente Nazionale, l'ammiraglio Donato Marzano, per gli ottimi risultati raggiunti dai giovanissimi atleti della LNI; nonostante le difficoltà del particolare momento in cui tutti viviamo lo sport e l'amore per il nostro mare sono un forte stimolo per superare gli ostacoli e guardare avanti.

Sabaudia, dal 4 al 6 giugno 2021, ospiterà la III prova di Coppa del Mondo di canottaggio. La conferma è arrivata dal Comitato Esecutivo World Rowing, che ha giudicato in maniera positiva il lavoro svolto dal Comitato Organizzatore della World Rowing Cup III 2021.

Il Comitato Organizzatore ha sviluppato un piano di prevenzione della diffusione del Covid-19 per organizzare l'evento sulla base delle raccomandazioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e del mondo Canottaggio.

Una splendida notizia per la città di Sabaudia, dopo che lo scorso anno l’evento era stato annullato ad aprile, per via dell’emergenza sanitaria data dalla pandemia.