Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. 

Colors: Green Color

Si è conclusa con la cerimonia di premiazione dei vincitori presso la sede sportiva della Lega Navale di Manfredonia la XXX edizione della Pizzomunno Cup, regata velica d’altura disputata nella splendida cornice del promontorio del Gargano che ha visto la partecipazione di ben 31 imbarcazioni.

La manifestazione velica, che è la più longeva in Puglia dopo la transadriatica Brindisi-Corfù e gode di un alto livello di notorietà ponendosi fra le competizioni veliche più interessanti del medio- basso Adriatico, aveva in programma le consuete due tappe di 25 miglia ciascuna: la regata costiera Manfredonia-Vieste venerdì 16 settembre e Vieste-Manfredonia sabato 17.

Tuttavia, il maltempo ed il bollettino meteo hanno condizionato significativamente l’intera manifestazione, a cominciare dalla prima tappa che per ragioni di sicurezza è stata posticipata di alcune ore e modificata nel percorso: anziché arrivare a Vieste, le imbarcazioni tagliano il traguardo a Manfredonia, dopo aver girato una boa posizionata all’altezza di Baia delle Zagare.

Le condizioni meteo marine hanno costretto il comitato organizzatore a ridurre ulteriormente il tratto di costa della seconda tappa, posizionando questa volta la boa all’altezza di Mattinata, con partenza e arrivo a Manfredonia.

Roberto Centonza, Consigliere agli Sport della Sezione della Lega Navale di Manfredonia, si è detto soddisfatto per il numero di imbarcazioni iscritte e ha ringraziato gli armatori, i regatanti, i partner ed i numerosi sostenitori, uniti dalla passione per la vela, sport pulito che valorizza appieno la nostra regione: “Abbiamo un campo di gioco fantastico e siamo già al lavoro per la XVII edizione del campionato invernale di vela d’altura, che avrà inizio domenica 16 Ottobre”.

Il presidente della Sezione LNI di Manfredonia, il circolo organizzatore, prof. Luigi Olivieri ha affermato: “Ringrazio per la gentile collaborazione il Comune di Manfredonia e l’istituto alberghiero I.P.E.O.A. "M. Lecce" di San Giovanni Rotondo – Manfredonia e sono grato a tutte le autorità civili e militari intervenute, in particolare alla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Manfredonia e alla Guardia di Finanza”.

L’edizione 2022 della Pizzomunno Cup è stata impreziosita dalla prestigiosa partecipazione di un’imbarcazione a vela della Marina Militare Italiana.

“COBALT”, questo il nome dell’imbarcazione, comandata dal Presidente della Sezione Velica di Brindisi, il Capitano di Fregata Guido Paganelli, con il supporto del Direttore Sportivo, il Capitano di Corvetta Fabio Cisternino, e un equipaggio di valenti marinai graduati della Marina Militare.

“La Sezione LNI di Manfredonia è orgogliosa della partecipazione, per la prima volta, di un’imbarcazione della Marina Militare” - ha sottolineato calorosamente il presidente Olivieri  – “e ci auguriamo che la loro presenza si rinnovi l’anno prossimo, assieme ad altre imbarcazioni sempre più prestigiose e competitive”.

 

Questi i vincitori delle categorie, gli armatori ed i circoli di appartenenza:

 

Orc overall 

  • Unpopergioco - Niki Vescia - LNI Trani
  • Obelix – Giuseppe Ciaravolo – CUS Bari L'ottavo peccato - Francesco Manno - LNI Trani

Gran Crociera

  • Shamir - Nicola Turi - CV Bari
  • Ca Va - ASD Mediterraneo - CV Molfetta Talitha – Gianluca Fischetto – LNI Brindisi

Libera

  • Dorade – Maurizio Capunzo - LNI Manfredonia
  • Sole Verde – Saverio Di Taranto - LNI Vieste Pazz – Corrado Armenio - CV Molfetta

I due premi più prestigiosi

  • Trofeo challenge Pizzomunno Cup assegnato al circolo dell’imbarcazione prima classificata in tempo compensato ORC overall è andato alla Sezione della Lega Navale Italiana di Trani grazie all’imbarcazione Unpopergioco.
  • Trofeo challenge Adolfo Frattarolo assegnato al circolo con le due imbarcazioni che hanno ottenuto i migliori piazzamenti nei due giorni di gara è andato alla Lega Navale di Trani grazie a Unpopergioco e L’ottavo peccato.

 

 

Lo scorso 4 agosto si sono chiusi a Salerno i Campionati italiani giovanili in singolo 2022, edizione segnata quest’anno da difficili condizioni meteo. La manifestazione sportiva, dedicata agli atleti della fascia d’età 12-19 anni (Optimist, ILCA, Techno 293 e iQFOiL), ha regalato soddisfazioni per la Lega Navale Italiana nelle diverse classi di gara.

Nella classe Techno 293 Under 13 maschile, Davide Mecucci della Lega Navale di Civitavecchia ha raggiunto il terzo gradino del podio.  Successi per gli atleti della Sezione di Civitavecchia anche nella classe iQFOiL: terzo posto per Matteo Molentino nell’Under 19 maschile e stessa posizione per Alice Evangelisti nell’Under 17 femminile. Nella classe ILCA 4 Under 16 femminile, Nicole Creati della Lega Navale di Follonica ha chiuso al secondo posto.

Il Presidente Nazionale della Lega Navale Italiana, Amm. Donato Marzano, esprime le sue congratulazioni ai giovani atleti, agli istruttori e a tutto il personale delle Sezioni LNI che ha lavorato al raggiungimento di questi importanti risultati.

 

FOTO: Martina Orsini / FIV

La Golfo dei Poeti Cup è stata organizzata alla Spezia dal 16 al 18 settembre dal Comitato dei Circoli Velici del Golfo, Assonautica Provinciale della Spezia con il supporto della Sezione della Lega Navale Italiana della Spezia.

L’evento ha il patrocinio della Regione Liguria, dei Comuni della Spezia, Carrara, Lerici, Porto Venere, Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale, Parco delle 5 Terre, Parco delle Apuane, il supporto del Comando Marittimo Nord e del Centro di Supporto e Sperimentazione Navale.

La manifestazione nata per promuovere l'immagine e le peculiarità del Golfo della Spezia, il turismo nautico, l’economia del mare, la tutela del patrimonio ambientale e culturale del territorio si è svolta dal 16 al 18 settembre, è stata realizzata con un ampio ventaglio di Regate che ha abbracciato il territorio che va dal Parco delle 5 Terre a quello delle Apuane.

L’obiettivo è stato quello di creare un appuntamento che divenga il punto di riferimento per i velisti del Mar Ligure e Tirreno.

In particolare, la sezione della Spezia della LNI ha contribuito, oltre che all’organizzazione generale dell’evento, a consolidare e portare a termine i rapporti con la Marina Militare, ad organizzare la tappa regionale della classe Hansa 303, ad inserire due trofei LNI, il Memorial Perioli ed il Trofeo LNI a squadre, a sostenere con il lavoro dei propri soci sia la parte di comunicazione, foto, video, social media che quella operativa di segreteria generale.

L’inaugurazione si è tenuta a Lerici il 16 settembre alle ore 18 con un intervento della Fanfara di presidio della Marina Militare.

Sabato e domenica le Vele d’epoca sono state ormeggiate sui moli di Assonautica e nella zona antistante sono stati allestiti il villaggio regate con gli stand dell’evento in cui i Comuni della Spezia, Carrara, Lerici, Porto Venere, Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale, Parco delle 5 Terre, Parco delle Apuane e Proloco hanno promosso la ricchezza ambientale del territorio.

Sabato e domenica sono state disputate tutte le regate: il 34° Trofeo Mariperman, il 10°Trofeo CSSN –ADSP, la Vela Cup, la Golfo dei Poeti Cup, la regata Hansa 303; tutti gli arrivi sono stati visibili dal Molo Italia.

Il perimetro del Golfo e dei campi di regata sono stati sorvolati da velivoli ultraleggeri: 4 autogiro, 2 elicotteri, 2 aerei acrobatici.

L’evento ha visto la partecipazione di oltre 70 imbarcazioni.

Sì è conclusa il 30 agosto con le premiazioni alla Lega Navale di Salerno la prima parte dei Campionati italiani giovanili di vela, che prende il nome di Coppa Primavela, Coppa Presidente, Coppa Cadetti e Campionato italiano O’pen Skiff e raggruppa gli atleti delle fasce d’età 9-17 anni (classi Optimist, O’pen Skiff e Techno 293).

La Lega Navale ha partecipato alla manifestazione con 53 giovani atleti su 422 iscritti totali, ottenendo diversi successi. Primo classificato nella Coppa Cadetti classe Optimist Nicola Di Pilla della Sezione LNI di Pescara. Nella Coppa Primavela classe Techno 293 ha ottenuto il primo posto Chiara Marras della Sezione LNI di Ostia. Nel Campionato italiano U15 classe O’Pen Skiff si è classificato terzo Matteo Attolico della Sezione LNI di Procida, mentre nell’U17 della stessa classe ha raggiunto il primo posto Rebecca Orsetti della Sezione LNI di San Benedetto del Tronto. Nella Coppa Primavela classe Optimist, terzo classificato Filippo Nardocci della Sezione LNI di Ostia.

“Complimenti agli staff tecnici ma soprattutto ai giovanissimi atleti, ragazzi e ragazze, preparati, determinati ed appassionati. Loro costituiscono un esempio ed un riferimento per le migliaia di giovani che si avvicinano ogni anno nei nostri centri e nelle strutture LNI agli sport nautici ed al mare”, ha dichiarato il Presidente Nazionale LNI, Amm. Donato Marzano.

Giovedì 1 settembre prenderà il via la seconda parte della manifestazione con i Campionati italiani giovanili in singolo, dedicata agli atleti della fascia d’età 12-19 anni (Optimist, ILCA, Techno 293 e IQFoil).

 

FOTO: Martina Orsini / FIV

Gli atleti della Lega Navale Italiana hanno ottenuto ottimi risultati nei Campionati italiani giovanili di vela in doppio che si sono conclusi ieri a Viareggio. Le avverse condizioni meteo hanno segnato l’edizione di quest’anno (7-10 settembre) che ha visto la partecipazione di 622 velisti, di età compresa tra i 13 e 17 anni, in diverse classi di gara (420, 29er, RS Feva, Hobie Cat 16, Hobie Dragoon e Nacra 15).
 
Nella classifica assoluta della classe 420, Camilla Michelini e Margherita Bonifaccio della Lega Navale di Mandello del Lario hanno raggiunto il gradino più alto del podio, laureandosi campionesse d’Italia 2022. Un successo che si aggiunge agli ottimi risultati conseguiti nei recenti campionati mondiali ed europei. Chiudono al terzo posto Adriano Quan Cardi (LNI di Ostia) in coppia con Edoardo Brenna (LNI Mandello del Lario). 
 
La Sezione LNI di Mandello del Lario si conferma ancora una volta fucina di talenti nella vela: nono posto nella classifica assoluta per Alessandro Bossi e Achille Ciavatta, che vincono la medaglia di bronzo nell’under 17 maschile e diciottesimo posto per Matilda Lo Pinto e e Lucia Brambilla, oro nell’under 17 femminile. 
 
Agli atleti, alle loro famiglie e agli staff tecnici le congratulazioni del Presidente Nazionale LNI, Amm. Donato Marzano.
 
 
FOTO: Martina Orsini /FIV

Si è conclusa ieri, 28 agosto, l’edizione 2022 del Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura 2022, ospitata dal Marina Monfalcone e organizzata dallo Yacht Club Monfalcone.

Nel Gruppo 1, classe Regata, la Lega Navale di Monfalcone ha raggiunto il terzo gradino del podio con Athyris, il Grand Solei 48 R di Sergio Taccheo, laureandosi Campione Italiano nella classe Crociera. Il titolo tricolore va allo Swan 42 Morgan V di Nicola de Gemmis (YC Barion), mentre il secondo posto è di Wild di Renzo Grottesi (YC Portocivitanova).

“Una bella vittoria che nasce dal lavoro di un gruppo e di una barca che ha dimostrato prestazioni anche oltre alle mie aspettative. La vittoria nella prima prova del Campionato ci ha dato subito grande morale e ci ha permesso di scrollarci di dosso un po’ di quella pressione che avevamo regatando nelle acque di casa. Siamo davvero felici”, ha dichiarato Sergio Taccheo (LNI Monfalcone), armatore di Athyris.

 

FOTO: Andrea Carloni | YCM

I più letti