Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. 

Colors: Green Color

Raffaele Chiulli è stato riconfermato a Qingdao (Cina),  durante i lavori della 92^ Assemblea Generale della UIM, Presidente della Federazione Mondiale di Motonautica (UIM). Raffaele Chiulli è al suo quarto mandato ed è stato eletto con il 95% dei consensi.

Appena eletto Raffaele Chiulli ha voluto condividere la grande rinnovata fiducia con il mondo della motonautica presente in Cina: “Con la mia elezione è stata premiata la forte volontà espressa in questi anni di rinnovare la motonautica, oggi abbiamo moltissime discipline che operano con successo in tutto il mondo, abbiamo moltissimi giovani che partecipano alle nostre gare ed alla vita attiva della UIM, abbiamo dato un forte impulso alle energie rinnovabili nelle nostre competizioni e possiamo dire che il tema dell’ambiente ed il rispetto per il mare è stata davvero una delle priorità della UIM, in tema di sicurezza possiamo dire, inoltre, che siamo davvero a livelli di grande efficienza e professionalità.”

Raffaele Chiulli, manager e personalità di spicco del settore energetico, è inoltre Presidente di GAISF (Global Association of International Sports Federations) e Presidente di SportAccord  che rappresenta 125 organizzazioni sportive mondiali, tra cui tutte le federazioni internazionali olimpiche estive e invernali, e organizza grandi eventi sportivi internazionali. Raffaele Chiulli è anche membro di Commissioni del Comitato Olimpico Internazionale (CIO).

Maritimo ha conquistato la Pole Position dello Stresa Grand Prix of Italy – UIM XCAT World Championship 2019. L’imbarcazione australiana, condotta da Tom Barry-Cotter e Ross Willaton, ha staccato gli avversari e partirà dalla prima posizione in Gara 1. A seguire Blue Roo (AUS), Abu Dhabi 4 (UAE), Dubai Police (UAE), 222 Offshore (ITA-AUS) e poi tutti gli altri. Nel pomeriggio, a partire dalle ore 17:20, via a Gara 1 sul Lago Maggiore.

«Tornare qui mi emoziona moltissimo. Già l’anno scorso abbiamo raccolto un grandissimo successo di pubblico e sono felice che una città con una grande cultura di motonautica come Stresa possa aprire la nuova stagione del Campionato del Mondo UIM XCAT» ha dichiarato Raffaele Chiulli (Presidente UIM) nel corso della serata di gala che si è tenuta al Regina Palace Hotel. Nell’hotel stresiano, cornice di molti eventi collaterali alla tappa italiana dell’UIM XCAT World Championship 2019, si è tenuta anche la “Cocktail XCAT Regina Race”, una gara nella quale i piloti XCAT si sono cimentati nella preparazione di alcuni cocktail con l’aiuto di esperti barman. Il vincitore della serata, premiato dal Sindaco di Stresa Giuseppe Bottini e da Andrea Padulazzi del Regina Palace Hotel, è stato Andrea Comello del team Consulbrokers con il cocktail “Kepler”.

Abu Dhabi 4 (UAE) vince lo Stresa Grand Prix of Italy – UIM XCAT World Championship 2019. L’imbarcazione di Shaun Torrente e Faleh Al Mansoori ha bissato il successo di Gara 1, imponendosi anche in Gara 2 – che è stata preceduta dal saluto dei piloti UIM XCAT alla città di Stresa con un allineamento davanti alla costa – precedendo Dubai Police (UAE) del duo Arif Al Zaffain-Nadir Bin Hendi e Blue Roo (AUS) di Pål-Virik Nilsen e Jan Trygve Braaten.

La classifica finale dello Stresa Grand Prix of Italy – UIM XCAT World Championship 2019 vede al primo posto Abu Dhabi 4 (UAE) con 70 punti, Dubai Police (UAE) 56, Blue Roo (AUS) e Maritimo (AUS) 48, Abu Dhabi 5 (UAE) 34, 222 Offshore (ITA-AUS) 33, Swecat Racing (SWE) 22, Consulbrokers (ESP) e HPI Racing Team (ITA) 15, New Star Racing (RUS) e De Mitri (ITA) 12,Videx (ITA) 8 e Kuwait (KUW) 0.

Prima di Gara 2 è stato presentato, in anteprima per i team, il documentario realizzato lo scorso anno a Stresa sul mondo dell'XCAT e sul legame con la città.
La prossima tappa dell’UIM XCAT World Championship 2019 è in programma in Cina dal 13 al 15 settembre 2019.

La motonautica torna a Stresa. Dopo il grande successo dello scorso anno, l’UIM XCAT World Championship torna sulle sponde del Lago Maggiore, dal 19 al 21 luglio, per aprire la stagione 2019. Un evento fortemente voluto dal Sindaco di Stresa Giuseppe Bottini e da tutta la città. Entusiasta del rinnovato appuntamento italiano anche Raffaele Chiulli (Presidente UIM): «Lo scorso anno c’è già stato un grandissimo successo di pubblico, con tanti eventi collaterali. Stresa, del resto, è una città di grandi tradizioni motonautiche e quest’anno avrà l’onore di aprire il Campionato di questa straordinaria competizione mondiale».

I ventotto piloti XCAT, provenienti da otto nazioni diverse, si sfideranno a bordo dei loro catamarani da 800 CV, barche da corsa in fibra di carbonio capaci di superare i 200 Km/h. Sorpassi, guasti, scontri anche duri, vittorie e tanta adrenalina per la tappa italiana dell’UIM XCAT World Championship, che l’anno scorso ha visto il trionfo dell’imbarcazione Dubai Police di Arif Al Zaffain e Nadir Bin Hendi.

Dopo le prove libere di venerdì 19 luglio, sabato si inizierà a fare sul serio. Alle ore 11:20 prenderà il via la Pole Position e poi, dalle 17:20, ci sarà Gara 1 dello Stresa Grand Prix of Italy – UIM XCAT World Championship 2019.
Domenica 21 luglio, sempre con partenza alle ore 17:20, via alla Gara 2.

Prima e dopo i momenti di gara, ci saranno molte attività dentro e fuori l'acqua. L'ambiente raffinato e indulgente del Lago Maggiore, infatti, significa anche mondanità e relax, con un'area VIP dedicata, attività di intrattenimento ed eventi serali nella splendida cornice del Regina Palace Hotel.

Giovedì 18 luglio, alle ore 19:30 presso l’hotel stresiano, si terrà la presentazione de “La Transazione”, romanzo d’esordio di Riccardo La Cognata, moderata dalla produttrice musicale Paola Palma. Venerdì 19 luglio, dalle ore 14 alle ore 15, i piloti dell’UIM XCAT World Championship si sfideranno in un torneo di tennis tavolo, prima di prendere parte alla Cocktail XCAT Regina Race – una gara di cocktail nella quale saranno aiutati e giudicati da esperti del settore – che farà da preludio alla cena di gala, sempre nello scenario del Regina Palace Hotel.

Nel corso del fine settimana verrà anche proiettato, in anteprima per i team, il documentario realizzato lo scorso anno proprio a Stresa sul mondo dell'XCAT e sul legame con la città.

Successo per Abu Dhabi 4 (UAE) in Gara 1 dello Stresa Grand Prix of Italy – UIM XCAT World Championship 2019. L’imbarcazione condotta da Shaun Torrente e Faleh Al Mansoorisi è imposta sul Lago Maggiore davanti a Maritimo (AUS) di Tom Barry-Cotter e Ross Willatonche aveva conquistato la Pole Position. A completare il podio, dopo una lunga bagarre e tanto spettacolo, è Dubai Police (UAE) di Arif Al Zaffain e Nadir Bin Hendi.

La classifica parziale dopo Gara 1 vede Abu Dhabi 4 (UAE) al comando con 35 punti, seguita da Maritimo (AUS) 30, Dubai Police (UAE) 26, Blue Roo (AUS) 22, 222 Offshore (ITA-AUS) 18, HPI Racing Team(ITA) 15, Abu Dhabi 5 (UAE) 12, Swecat Racing (SWE) 10, Videx (ITA) 8, New Star Racing (RUS) 6, Consulbrokers (ESP) 5, De Mitri (ITA) 4 e Kuwait (KUW) 0.

Entusiasta del successo di pubblico che l’UIM XCAT sta riscontrando a Stresa, Raffaele Chiulli (Presidente UIM) ha dichiarato: «Siamo molto contenti dell'accoglienza che ci ha riservato, anche quest’anno, la città di Stresa. C’è molta passione e molto calore da parte dei tifosi: tutto ciò è meraviglioso. Lo Stresa Grand Prix of Italy – UIM XCAT World Championship 2019, del resto, è un appuntamento molto importante a livello internazionale, visti i tanti paesi che sono qui rappresentati. Questo è anche un modo per esportare un modello di made in Italy nel mondo».

Si è disputata a Montecarlo la Solar & Energy Boat Challenge 2019, 6ª edizione della rassegna organizzata dallo Yacht Club de Monaco – in collaborazione con la Fondazione Principe Alberto II di Monaco e la Federazione Internazionale Motonautica (UIM) – per promuovere anche nel mondo della nautica l'energia pulita, sia essa solare o di altra generazione elettrica. “La sesta edizione è stato un vero successo, centinaia di giovani provenienti da tutto il mondo -spiega Raffaele Chiulli Presidente UIM - hanno preso parte a questo  evento con grande entusiasmo affermando il ruolo di leadership mondiale della ecosostenibilità della federazione mondiale”.

L'obiettivo di questo evento è quello di promuovere e ottimizzare i sistemi di propulsione elettrica non solo a livelli accademici, ma soprattutto ai fini della navigazione da diporto di chi è sempre più attento ai problemi ambientali. 

Tanto spettacolo in questi giorni a Montecarlo per le 34 imbarcazioni provenienti da tutto il mondo, che si sono sfidate nelle tre classi in cui si è divisa la competizione: Energy Class, Solar Classes (con le sottodivisioni A-CLASS e OPEN CLASS) e Offshore Class.

Nell’Energy Class si è imposta l’imbarcazione francese Wave ESTACA Team con 1.200 punti, seguita da HYDROVINCI (Francia - 900), Nobiskrug (Germania - 619), HydroGadz (Francia - 445), SBM Offshore E-Racing Team (Principato di Monaco - 367), OCEANOS NTUA (Grecia 222) e Hydros Team Universitas Indonesia (Indonesia - 169).

Successo per Sunflare Solarteam (Olanda) con 1025 nella A-CLASS SOLAR, seguita da TECNICO SOLAR BOAT (Portogallo - 869), AGH Solar Boat Team (Polonia - 619), VHL-Nordwin Solar Boat Team (Olanda - 600), HEIG-VD2 (Svizzera - 423), UAntwerp Solar Boat Team (Belgio - 293) e Sinnergy Solar Team (Olanda - 190). Ferme a 0 punti WhisperPower Solar Team (Olanda) e Antwerp Maritime Academy Solar Team (Belgio).

Nella OPEN CLASS SOLAR trionfo per l’olandese New Nexus Solar Boat Racing Team (1025 punti). A seguire Dutch solar boat team (Olanda - 738), Solarboot Team Emden (Germania - 727), DB-20 Solar Boat Racing (Olanda - 522), Solar Boat Twente (Olanda - 521), Team Solar Amsterdam (Olanda - 415), RA Racing Team (Olanda - 195) e Engineers of Innovation (Olanda - 177). Chiude BLU.E MATRIX (Italia) a 0 punti.

L’imbarcazione scozzese Vita Yachts, con 625 punti, si è aggiudicata l’Offshore Class precedendo, nella categoria RELIANT (categoria riservata ad imbarcazioni con ricarica a terra), Anvera Elab (Italia - 600). TU Delft Solar Boat Team (Olanda - 625) ha avuto la meglio su POLIMI  (Italia - 169) nella categoria INDEPENDANT (imbarcazioni senza ricarica).

I più letti