Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. 

 

Le nuvole minacciose che più volte hanno compromesso lo svolgimento del Campionato nazionale di canoa olimpica sul Lago di Caldonazzo (TN), non sono bastate a fermare i giovanissimi atleti della canoa molfettese.

A circa 450m di quota, il lago del Trentino ha ospitato ben 68 società con innumerevoli giovani atleti di eta compresa tra i 9 ed i 14 anni. Il comune spirito agonistico percepito testimonia che il COVID-19, sebbene abbia cancellato molte delle manifestazioni sportive programmate, ha tuttavia dato una motivazione in più per riprendere a gareggiare in totale sicurezza, nel rispetto delle più rigide normative vigenti.

I giovanissimi atleti della Lega Navale Molfetta hanno collezionato una serie di preziosi risultati sia sulle lunghe distanze (2000m) che sulle gare sprint dei 200m con ben 2 podi nel primo giorno di gare e tre podi nel secondo giorno.

Per la distanza dei 2000 mt medaglia d’oro per Vito Tambone che si riconferma Campione Italiano tagliando per primo il traguardo e mantenendo il vantaggio per tutta la durata della gara nella ctg cadetti B.

Medaglia di bronzo per Nicolò Ayroli, al debutto in K1 nella ctg Cadetti A

Podio sfiorato per Gabriele De Lucia che ha chiuso al 4 posto la propria gara sui 2000 mt.

Lodevole l'impegno anche della debuttante nella ctg allievi B Alessia Ayroldi.

Positivi anche gli esiti delle gare sprint sulla distanza dei 200mt

 

Nonostante la pioggia e le condizioni invernali la domenica del secondo giorno di gare ha riservato nuove emozioni :

Podio d'oro per Gabriele de Lucia nella propria batteria

Medaglia d"argento per Vito Tambone e Nicolò Ayroldi nelle rispettive gare e lusinghiera prestazione per Alessia ayroldi giunta 7^

Podio mancato per 25 centesimi di secondo per il k2 200 mt cadetti B dell'equipaggio De Lucia Tambone con notevoli potenzialità di buona crescita.

Nella speranza che queste manifestazioni possano continuare nonostante le difficoltà sanitarie di questi giorni, la squadra Molfettese continua ad allenarsi per mantenere alta la motivazione e le aspettative di tutti gli sportivi che "sentono" gli sport acquatici come propri perché profondamente radicati nelle loro tradizioni.

 

Nelle giornate del 31 agosto e 1 settembre 2019 si sono svolti i Campionati Italiani canoa giovani (9-14 anni) sullo specchio d'acqua del meraviglioso lago di Caldonazzo nei pressi di Trento, con ltre 1000 atleti partecipanti provenienti da tutte le regioni d'Italia hanno affollato il lago. Quattro i giovani atleti che hanno partecipato per la Lega Navale Molfetta : Gabriele De Lucia, Nicolò e Alessia Ayroldi e Vito Tambone .

Impegno, determinazione e divertimento sportivo sono le linee guida del piccolo Sodalizio di Molfetta, ben 9 medaglie e 5 i titoli nazionali conseguiti.

Gabriele De Lucia ha portato a casa una medaglia d'argento conseguita nella gara sui 200mt in k1, all'esordio su un nuovo tipo di imbarcazione, sfiorato il primo posto per soli otto decimi di secondo dal primo , ed una medaglia d'oro nella distanza dei 200mt in K2 in equipaggio con il suo compagno di società Vito Tambone che insieme hanno avanzato verso l'arrivo con una grinta sconvolgente
Due podi in tre gare disputate .

Nicolò Ayroldi invece alla sua prima gara nazionale porta a casa una medaglia d'oro nei 20O mt in canoa k1 420. lasciando tutti senza fiato con un netto vantaggio e una medaglia d'argento per la Puglia, trofeo Meeting delle Regioni sulla distanza dei 200mt in equipaggio k2 5.20. Due podi in tre gare disputate.

Esordio positivo per la più piccola del gruppo Alessia Ayroldi, sorella di Nicolò, che a pochissimi mesi dal suo esordio in canoa ha regalato un'emozione unica, una medaglia nelle gare del Meeting e un 4° posto per pochi centesimi di secondo sui 200mt in canoa k4.20.

Per concludere Vito Tambone, anche lui all' esordio su una nuova misura di canoa conquista 5 podi in 5 gare. Una medaglia di bronzo sui 2000mt Meeting delle Regioni, terza forza della sua ctg a livello nazionale ed Unico atleta per la Puglia a medaglia sulla distanza dei 2000 mt. Una d'oro sui 200mt in k1 per la Puglia, una d'oro sui 200mt in equipaggio k2 sempre per la Puglia e ancora un oro nella gara nazionale societaria sui 200mt.

Quattro giorni dopo i Campionati Italiani di Canoa riservati ai giovanissimi, la Lega Navale Molfetta, è tornata nuovamente sui campi di gara, questa volta con gli atleti della squadra Senior per i Campionati Italiani Assoluti di Canoa Velocità a Milano, Idroscalo, svoltisi dal 6 all’8 Settembre.

Ben otto gli atleti che hanno composto la rappresentativa atleti : Giuseppe Marino, Gianluca Pisani, Gallo Dario, Arachi Giulio Donato, Marco Triggiani, Federica Altamura, Donatella Spadavecchia e Galiano Gloria.

Ai Campionati Italiani di Canoa a Milano, in gara anche atleti che hanno conseguito la qualificazione olimpica a Tokyo 2020 e atleti che hanno vinto medaglie in campionati europei e mondiali. Tuttavia gli atleti del Sodalizio di Molfetta hanno gareggiato senza alcuna incertezza, con una sicurezza dettata dalla preparazione svolta per l’intero anno.

Lodevole la prestazione di Giulio Donato Arachi, atleta della ctg. Junior che ha accarezzato le semifinali, bene gli atleti maschili delle ctg. Senior che hanno superato le eliminatorie. Il bilancio della 3 giorni di gare, ha fatto segnare : sette semifinali disputate, due finali negate per pochi decimi e ben cinque finali conseguite.

Due decimi di secondo hanno negato a Giuseppe Marino e Marco Triggiani l’accesso alla finale dei migliori 9 equipaggi italiani nella gara del K2 1000 mt SENIOR, stesso risultato anche per l’accesso alla finale del K2 200 mt SENIOR: agli atleti del Sodalizio di Molfetta, Marco Triggiani e Dario Gallo, si sono dovuti arrendere.

Molto bene le ragazze della Canoa di Molfetta , Federica Altamura, Donatella Spadavecchia e Gloria Galiano che hanno disputato la finale nel K2 500 RAGAZZE, chiudendo al 6 posto.
All’esordio a livello nazionale l’equipaggio composto da Donatella Spadavecchia e Federica Altamura, che agevolemente ha superato eliminatorie e semifinale, ha dovuto arrendersi al 6 posto nazionale nella finale K2 200 mt JUNIOR, un esordio comunque davvero promettente.

Conferme Positive per l’atleta Federica Altamura del Sodalizio di Molfetta della Lega Navale Italiana che ha conseguito ben 4 finali in 5 gare iscritte, confermandosi seppur al primo anno nella nuova ctg, tra le atlete nazionali Junior più forti della categoria

Nella finale del K1 1000 mt Junior Federica Altamura è giunta al 4° posto sfiorando il podio, ha conseguito un 8° posto nella finale nazionale del K1 500 MT Junior e nella finale nazionale del K1 200 MT JUNIOR è giunta 5^ mettendo in riga più di una atleta.

Ci riproveranno il prossimo anno carichi dell'esperienza di questa stagione sportiva che ha riservato per la Lega Navale Molfetta, per i tecnici nonché educatori di vita Felice Taldone, Giuseppe Marino e Gianluca Pisani tanti e molteplici risultati a livello regionale, interregionale, nazionale e internazionale ottenuti con impegno, passione, determinazione e divertimento sportivo.
Lodevole il lavoro svolto dallo staff tecnico e dai genitori che hanno supportato la trasferta.
Soddisfazione espressa anche dal Presidente della Lega Navale Molfetta Felice Sciancalepore e dai Soci, una piccola ma concreta realtà della nostra città che ha fatto propri i principi dello Sport ma soprattutto che crede in questi atleti che hanno fatto dello Sport una Scuola di Vita.