Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. 

Colors: Purple Color

Al TG5 l’anniversario dei 125 anni dalla fondazione della Lega Navale Italiana. Il servizio è andato in onda nell’edizione del mattino di domenica 26 giugno.

Per ricordare questo importante traguardo è stato organizzato un concerto di beneficenza con la Banda Musicale della Marina Militare. Una serata all’insegna dello sport, della nautica solidale e dell’ambiente, pilastri da sempre al centro della missione della LNI, con la presenza di molti ospiti e autorità istituzionali. 

 

Per l’occasione è stata avviata una raccolta fondi per l’acquisto di barche Hansa 303, imbarcazioni che consentono di andare a vela anche a persone con gravi disabilità. È possibile contribuire con una donazione a

IBAN: IT201 08327 03231 00000000 5436

Intestato a: Lega Navale Italiana Sezione Lido di Ostia

 

CLICCA QUI PER IL SERVIZIO

Dalla Cina alla Lega Navale di Napoli. Venti studenti asiatici, ospiti dell’Università Parthenope, saranno i protagonisti di uno speciale corso messo a punto dalla Lega Navale di Napoli per offrire un primo approccio allo sport velico.

Gli studenti, che sono a Napoli grazie ad un accordo di collaborazione firmato dall’Università Parthenope con l’Università di Ludong nella provincia di Shan Dong hanno espresso il desiderio di completare la loro formazione “sportiva” scendendo in mare ed imparando ad andare a vela.

La Parthenope si è, quindi, rivolta alla Lega Navale di Napoli, con cui è già in corso una partnership in virtù del protocollo d’intesa firmato lo scorso ottobre con l’Accademia dell’Alto Mare per l’istituzione del Master di II livello in Logistica Marittima Integrata per l’anno Accademico 2021-2022.

E la Lega ha subito messo in campo la sua pluriennale esperienza nella organizzazione di corsi di vela per offrire ai ragazzi una full immersion di due settimane, con inizio il 20 giugno prossimo. Il programma prevede uscite in barca tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle 15 alle 18, affiancate da lezioni teoriche, volte a fornire i rudimenti della navigazione a vela, grazie all’impegno e alla competenza degli Istruttori della Lega Navale.

«Siamo orgogliosi di questa partnership con l’Università Parthenope – sottolinea l’avv. Alfredo Vaglieco, Presidente della Lega Navale di Napoli – e di poter offrire agli studenti cinesi una esperienza che, ne siamo certi, rimarrà indelebile nei loro ricordi. Lo sport è uno strumento potentissimo di comunicazione, in grado di superare tutte le barriere, linguistica, politica, ideologica. Attraverso lo sport, e in particolare uno sport come la vela, basato sulla sana competizione, possiamo lanciare un messaggio di pace e di serena convivenza  tra i popoli, che speriamo possa servire da esempio in questo difficile momento storico».

 

FONTE: Il Mattino

Un grande concerto di beneficenza della Banda Musicale della Marina Militare per i 125 anni della Lega Navale Italiana. Una serata all’insegna della musica, ma anche dello sport, dell’inclusione sociale e dell’ambiente.

Questo è stato l’evento organizzato per i 125 anni del sodalizio nel Porto Turistico di Roma al Lido di Ostia, alla presenza di autorità civili e militari, atleti e personalità legate al mondo del mare, presidenti e soci della LNI.

Nel video, un riassunto della serata con le voci dei protagonisti.

 

C'è ancora tempo per partecipare alla raccolta fondi per l'acquisto di nuove imbarcazioni Hansa 303 per velisti con disabilità. Si può effettuare un bonifico su:

 

IBAN: IT201 08327 03231 00000000 5436

 

Intestato a: Lega Navale Italiana Sezione Lido di Ostia

Domenica 12 giugno, in occasione della giornata conclusiva della Ocean Week organizzata a Milano da One Ocean Foundation, la Lega Navale Italiana ha sottoscritto la Charta Smeralda.

La Charta, presentata nel 2017, è un codice etico sviluppato da One Ocean Foundation con il proprio comitato scientifico. Il documento individua i principali problemi che minacciano la salute del mare (cambiamento climatico, acidificazione dell’acqua, perdita di biodiversità, inquinamento marino e sfruttamento eccessivo di risorse), definendo una serie di principi e iniziative rivolte ai singoli individui (12) e alle organizzazioni e aziende (8).

L’obiettivo della Charta è spronare i firmatari, quasi 7.000 ad oggi, ad assumere impegni concreti nella riduzione dell’inquinamento dei mari e nella messa in atto di buone pratiche che servano a tutelarli. Tra gli enti sottoscrittori, presente anche la Sezione LNI di Firenze e Prato e diversi partner della Lega Navale, tra cui: Federazione Italiana Vela e Centro Velico Caprera.

Presente alla firma della Charta Smeralda presso la sede milanese dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia il Direttore Generale della LNI, Contrammiraglio Gabriele Botrugno.

Una regata in venti tappe per promuovere la conoscenza e la diagnosi delle malattie rare. Sono partite lunedì 6 giugno dal porto di Torre Annunziata (NA) le due barche a vela che navigheranno fino a Marsiglia per sensibilizzare sulle cure e sostenere la ricerca scientifica nell’ambito dell’iniziativa Issiamo le vele! Vento in poppa per la ricerca #thinkrare.

Al timone delle imbarcazioni, condotte in solitario, il chirurgo Mario Santini e l’imprenditore Rosario Gracco, esperti velisti e soci della Lega Navale Italiana della Delegazione di Torre Annunziata la cui Presidente Antonella Giglio ha da subito sposato il progetto. L’approdo nella città francese è previsto per il 5 luglio, con tappe intermedie a Roma (14 giugno), Livorno (21 giugno) e Genova (27 giugno). La traversata sarà affiancata da diverse iniziative e incontri, in occasione delle soste nei porti, che vedranno la partecipazione di associazioni di categoria, professionisti e istituzioni al fine di sensibilizzare sulle malattie rare.

Presenti all’evento inaugurale diversi rappresentanti degli enti coinvolti nella campagna informativa, promossa, insieme alla LNI di Torre Annunziata, dalla Direzione Generale della Tutela della Salute e dal Centro di Coordinamento Malattie Rare della Regione Campania con la collaborazione dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” e dell’Università di Marsiglia e il supporto di Motore Sanità.

Il Presidente Nazionale, Amm. Donato Marzano, ha partecipato all’evento inaugurale portando i saluti della Lega Navale Italiana: “Un bellissimo progetto di sensibilizzazione sulla diagnosi precoce delle malattie rare nato da un sogno di due nostri soci e della loro Presidente, in linea con la missione della LNI di avvicinare tutti al mare senza barriere fisiche, mentali e sociali. Sono orgoglioso delle tante iniziative che molte sezioni realizzano con passione ed amore per il mare e la solidarietà per i meno fortunati”.