Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. 

Colors: Purple Color

Il 5 ottobre scorso, presso il Circolo Canottieri Aniene a Roma, si è svolto il convegno “Un ponte per superare insieme le barriere. Persone al servizio delle persone” organizzato da Salvatore Cimmino, attivista e nuotatore da sempre in prima fila a sostegno dei diritti delle persone con disabilità.

L’incontro, moderato dal giornalista Gianluca Semprini, si è aperto con i saluti del Presidente Nazionale della Lega Navale Italiana, Amm. Donato Marzano, del Presidente della Federazione Italiana Canoa e Kayak, Luciano Buonfiglio e di Massimo Fabbricini, Presidente del Circolo Canottieri Aniene.

Salvatore Cimmino, in apertura del suo intervento (CLICCA QUI PER LEGGERLO INTEGRALMENTE), ha ringraziato i rappresentanti di autorità, associazioni e federazioni sportive presenti che lo hanno supportato nelle attività svolte nel corso degli anni in favore dei soggetti che convivono con una disabilità e delle persone che li assistono. “Siete presidi imprescindibili di sicurezza, legalità e fratellanza”, ha affermato Cimmino, che è passato in seguito ad illustrare i diversi aspetti della sua proposta di legge sull’equiparazione degli infortuni nella vita a quelli sul lavoro, con l’obiettivo di estendere anche agli invalidi civili la possibilità di usufruire delle tecnologie e delle cure più avanzate erogate dal Servizio Sanitario Nazionale, secondo quanto stabilito dalla Convezione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità ratificata dal Parlamento italiano nel 2009. “Ridurre le disuguaglianze e potenziare la giustizia sociale non vuol dire diventare tutti uguali, ma vuol dire avere la libertà di essere diversi”, ha concluso Cimmino.

Sono intervenuti al convegno Fabrizio Marignetti, Docente di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione all’Università di Cassino e del Lazio Meridionale, Stefano De Lillo, Vicepresidente dell’Ordine dei Medici di Roma, Dario Capotorto, Docente di Diritto Amministrativo all’Università La Sapienza di Roma, Laura Campanacci, Segretaria dell’Associazione Mario Campanacci di Bologna, Luigi Tarani, Docente di Pediatria e Neuropsichiatria Infantile all’Università La Sapienza di Roma, Carmen Di Penta, Direttrice generale dell’Associazione Marevivo e Vincenzo Falabella, Presidente della Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap.

Ha portato un saluto finale il Presidente del CONI, Giovanni Malagò.

Per promuovere questa iniziativa e dare visibilità alle molte problematiche affrontate ogni giorno dalle persone con disabilità in Italia, Salvatore Cimmino scenderà nuovamente in acqua per la “Roma-Ostia a nuoto”, 19ª tappa del suo progetto “A nuoto nei mari del globo senza barriere e senza frontiere”. Domenica 9 ottobre, in occasione del Tevere Day, Cimmino nuoterà dal Ponte Duca di Aosta fino alla Sezione della Lega Navale Italiana di Ostia, affrontando la discesa del Tevere in un percorso di 55 chilometri.

“Salvatore Cimmino ha il merito di mettere il tema dell’inclusione sociale al centro delle sue iniziative. Molte delle nostre Sezioni, oltre 250 presenti su tutto il territorio nazionale, hanno aderito e sostenuto con grande stima e affetto l’impresa del Giro d’Italia a nuoto da Ventimiglia a Trieste. Come fatto nel 2021, la Lega Navale Italiana è di nuovo al fianco di Salvatore e supporta a livello organizzativo, tramite la Sezione LNI di Ostia, la tappa che si svolgerà il prossimo 9 ottobre. Per portare avanti un progetto di questo tipo, in favore dell’inclusione sociale e per l’eliminazione delle barriere fisiche e culturali, è necessario fare squadra con le istituzioni, le associazioni, le federazioni sportive e il mondo accademico. Questo impegno nel mettere a sistema le diverse competenze nella realizzazione di iniziative inclusive è ancora più importante oggi. Viviamo infatti un momento storico ed economico così difficile che l’attenzione a non lasciare indietro nessuno deve essere massima da parte di tutti. Cimmino, in questo senso, rappresenta un testimonial eccellente del modo di fare inclusione sociale e della capacità di aggregare diverse realtà per produrre un cambiamento positivo”, ha affermato il Presidente Nazionale della Lega Navale Italiana, Amm. Donato Marzano.

 

CLICCA QUI PER IL VIDEO DELLA GIORNATA

La Lega Navale Italiana traccia un bilancio positivo della partecipazione al 62° Salone Nautico Internazionale di Genova (22-27 settembre). La LNI ha accolto numerosi visitatori nei due stand allestiti in fiera e registrato un'ampia partecipazione agli eventi organizzati su tre settori strategici per l'Associazione: cultura del mare, nautica solidale e formazione sportiva.

Nella giornata di apertura del Salone Nautico, il Presidente Nazionale della LNI, Amm. Donato Marzano, ha presenziato alla cerimonia inaugurale e si è intrattenuto presso lo stand istituzionale della Lega Navale al Padiglione Blu con numerose autorità civili e militari, tra cui il Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, Prof. Enrico Giovannini, ll Sottosegretario di Stato alla Difesa, Sen. Stefania Pucciarelli, il Deputato, On. Edoardo Rixi, il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, Amm. Enrico Credendino e Il Comandante generale del Corpo delle capitanerie di porto - Guardia Costiera, Amm. Nicola Carlone.

Venerdì 23 settembre, nello spazio espositivo della Lega Navale al Sailing World, si sono tenuti due eventi su cultura del mare e nautica solidale. Entrambe le iniziative hanno avuto come filo conduttore quello dell'inclusione sociale e dell'accesso al mare per tutti, da sempre al centro della missione istituzionale della LNI.

Nell'evento mattutino, il velista, disegnatore e giornalista Davide Besana ha raccontato dell’iniziativa velico-culturale “Cento giorni nel Tirreno” a bordo della sua barca Midva. Il viaggio di Besana è stato sostenuto dalla Lega Navale Italiana grazie al supporto dato da numerose Sezioni. Mostrando in anteprima agli spettatori il suo Diario di bordo, Besana ha raccontato di alcuni episodi che lo hanno particolarmente colpito nelle attività svolte con bambini e adolescenti di Save The Children, ricordando la straordinaria lezione del mare come maestro di vita in contesti sociali difficili. Durante l'incontro, il velista e disegnatore ha ripercorso alcune tappe significative della sua lunga esperienza in mare e della sua opera, sottolineando l'importanza di agire in favore della salvaguardia dell'ambiente marino. Un incontro che ha ricevuto un'accoglienza molto positiva nel pubblico e tra i giornalisti presenti e un'occasione foriera di future collaborazioni, come caldeggiato dal Presidente Nazionale Marzano.

Nel pomeriggio è stato presentato un progetto, in fase avanzata, per la realizzazione di corsi di vela su imbarcazioni classe Hansa 303, derive stabili che consentono anche alle persone con gravi disabilità fisiche e mentali di poter vivere compiutamente il mare e la vela. L'iniziativa vede capofila la Sezione LNI e la Sezione Velica della Marina Militare, entrambe della Spezia, in collaborazione con la Borgata Marinara La Spezia Centro e la Sezione LNI di Chiavari-Lavagna. L’incontro è stato moderato dal Delegato Regionale per la Liguria, Roberto Camerini e sono intervenuti Roberta Talamoni (Psicologa e vicepresidente della Sezione LNI La Spezia), Umberto Verna (Consigliere nazionale LNI e formatore Hansa 303) e Francesco Costa (Presidente della Borgata Marinara La Spezia Centro). L’iniziativa, sostenuta fin dall’inizio e con determinazione dal Sottosegretario di Stato alla Difesa, Sen. Stefania Pucciarelli e dal Gabinetto del Ministero Difesa, è strutturata e realizzata con l’ausilio delle competenze tecnico-scientifiche e sportive di un’equipe composta da un sociologo, uno psicologo e istruttori di vela. L’attività mira anche a monitorare la condizione psico-fisica degli atleti con disabilità, oltre a promuovere l’autonomia e la piena inclusione sociale e culturale. Al termine dell’incontro ha portato un saluto il Presidente della Federazione Italiana Vela, Francesco Ettorre che ha ribadito l’importanza di una stretta collaborazione tra FIV e LNI anche in vista di iniziative che riguardano il parasailing.

Lo scorso fine settimana, nonostante le difficili condizioni metereologiche, il Salone si è popolato di famiglie e giovani che sono stati accolti dal personale della Presidenza Nazionale, dai soci delle Sezioni della Lega Navale di Genova e dalle giovani "felpe blu" del Centro Nautico Nazionale LNI di Ferrara-Lago delle Nazioni. I visitatori hanno potuto ricevere informazioni sulle attività dell'Associazione e provare il simulatore di vela e il remoergometro nello spazio espositivo della Lega Navale al Sailing World. 

Lunedì 26 settembre molti giovani allievi degli istituti nautici di Genova con i loro docenti hanno partecipato ad un evento sulla formazione sportiva della Lega Navale Italiana. Dopo l’introduzione del Delegato Regionale della LNI per la Liguria Roberto Camerini è intervenuto Giuseppe Perrini, Responsabile Ufficio Sport e Agonismo della Lega Navale Italiana, che ha parlato dei corsi estivi e delle attività di avvicinamento e di perfezionamento nelle discipline della vela, della canoa e del canottaggio presso le Sezioni della Lega Navale Italiana e nei tre Centri Nautici Nazionali di Ferrara-Lago delle Nazioni, Sabaudia e Taranto. Durante l’incontro, hanno portato la loro testimonianza Giacomo Ellero, istruttore del Centro Nautico di Ferrara-Lago delle Nazioni, che ha tracciato un bilancio della stagione estiva appena trascorsa e un giovane allievo del Centro Nautico di Sabaudia che ha raccontato della sua esperienza positiva.

Dopo il Salone di Genova, la Lega Navale Italiana parteciperà dal 12 al 16 ottobre al Salone Nautico di Puglia (SNIM) a Brindisi con uno stand e diverse attività in programma.

 

CLICCA QUI PER IL VIDEO RIASSUNTIVO

È stato attivato il sito web dedicato all’Assemblea Generale dei Soci 2022 della Lega Navale Italiana, organizzata quest’anno dalla Sezione LNI Salerno.

L’AGS è in programma da giovedì 27 a sabato 29 ottobre a Salerno alla presenza degli incaricati delle 250 sezioni della Lega Navale Italiana, in rappresentanza di oltre 50.000 soci in tutta Italia.

Consultando il sito, sarà possibile compilare il modulo di partecipazione all’Assemblea e quello per la prenotazione alberghiera e consultare il programma dei lavori dell’AGS. 

 

Scopri come fare su: https://www.ags2022salerno.it

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Lega Navale Italiana (LNI) sarà presente al Salone Nautico di Genova, dal 22 al 27 settembre, con due stand e diverse iniziative in programma. La LNI accoglierà i visitatori del Salone presso lo stand istituzionale (sigla TA04) al piano superiore del Padiglione Blu e nello spazio espositivo (sigla SQ50) al piano terra per raccontare quanto viene fatto dai soci e parlare dell’importanza del mare, da 125 anni al centro della missione della Lega Navale Italiana.

Nelle aree espositive saranno presenti il personale della Presidenza Nazionale e i giovani soci della Lega Navale che accompagneranno i visitatori alla scoperta del simulatore di vela e del remoergometro, oltre a fornire delle nozioni essenziali su come fare i nodi. Visitando gli stand della LNI, il visitatore potrà conoscere da vicino tutte le possibilità offerte dall’Associazione per avvicinarsi alla cultura del mare e allo sport per tutti, senza distinzioni di età, abilità psico-fisica o condizione sociale ed economica.

Il Presidente Nazionale della LNI, Amm. Donato Marzano, presenzierà all’inaugurazione del Salone Nautico il 22 settembre e porterà il suo indirizzo di saluto in occasione degli eventi in programma il 23 settembre.

L’esposizione di quest’anno sarà arricchita da iniziative sulle principali aree di interesse della Lega Navale Italiana: cultura del mare, nautica solidale e sport. Venerdì 23 settembre alle ore 11, presso lo stand SQ50, si terrà un incontro con il giornalista, illustratore e velista Davide Besana che parlerà dell’iniziativa velico-culturale “Cento giorni nel Tirreno”, sostenuta dalla Lega Navale Italiana. Nella stessa giornata e location, alle ore 15, si terrà un evento dedicato alla pratica sportiva e all’inclusione sociale su imbarcazioni Hansa 303 con Roberta Talamoni (Psicologa e vicepresidente della Sezione LNI La Spezia), Umberto Verna (Consigliere nazionale LNI e formatore Hansa 303) e Francesco Costa (Presidente della Borgata Marinara La Spezia Centro). L’incontro sarà introdotto dal Delegato Regionale LNI per la Liguria, Roberto Camerini.

Lunedì 26 settembre alle ore 11, il responsabile Ufficio Sport e Agonismo LNI, Giuseppe Perrini, illustrerà le attività di formazione sportiva nelle strutture della Lega Navale Italiana, con la testimonianza dei giovani del Centro Nautico Nazionale di Ferrara – Lago delle Nazioni.  

Le attività presso gli stand della Lega Navale proseguiranno fino a martedì 27 settembre.

La Lega Navale Italiana è un Ente pubblico non economico a carattere associativo che da 125 anni opera per la diffusione della conoscenza degli sport nautici e della cultura marittima, con particolare attenzione ai giovani, per la salvaguardia dell’ambiente marino e all’accesso al mare per persone con disabilità o in condizioni di disagio sociale ed economico. La LNI è costituita da oltre 51.000 soci, 80 basi nautiche e circa 250 strutture periferiche presenti su tutto il territorio nazionale.

I giornalisti e le troupe che desiderino documentare le iniziative della Lega Navale Italiana presso il Salone Nautico possono inviare una mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o contattare il numero di telefono 3426525676.

Seguiteci sul sito e sui nostri profili social media (Facebook, Instagram, Twitter e YouTube) per scoprire tutte le possibilità offerte nelle giornate del Salone Nautico di Genova.

La Lega Navale Italiana è partner ed espositore nella 18ª edizione del Salone Nautico di Puglia (SNIM), in programma dal 12 al 16 ottobre prossimi presso le strutture del Porto Turistico Marina di Brindisi. All’edizione 2022 dello SNIM parteciperanno oltre 150 espositori del comparto nautico e gli spazi espositivi copriranno un’area di 20.000 m². La Lega Navale sarà presente con uno stand e delle attività in programma. In occasione della cerimonia inaugurale, mercoledì 12 ottobre, è previsto un intervento del Presidente Nazionale della Lega Navale Italiana, Amm. Donato Marzano.

La LNI e lo SNIM hanno siglato recentemente una convenzione che consentirà ai soci regolarmente iscritti alla Lega Navale Italiana di acquistare il biglietto d’ingresso al Salone al prezzo agevolato di 5€.

“La Lega Navale Italiana partecipa quest’anno, come in altre occasioni, al Salone Nautico di Puglia con uno stand e diverse attività. Si parlerà di formazione nautica, di sport, di ambiente e soprattutto di nautica solidale, con le diverse iniziative che le Sezioni mettono in campo per consentire a tutte le persone, a prescindere dalle disabilità fisiche o mentali, dalle condizioni sociali o economiche, di vivere compiutamente il mare. Vi aspettiamo al Salone e al nostro stand”, ha affermato il Presidente Marzano.

La Lega Navale Italiana ha partecipato con il Presidente Nazionale, Amm. Donato Marzano, alla presentazione di Moto Guzzi V100 Mandello Aviazione Navale, in anteprima su Nave Cavour a Civitavecchia.

L’evento di oggi è una testimonianza dell’eccellenza delle maestranze italiane nel mondo nel segno dello storico legame tra Marina Militare e Moto Guzzi, azienda del gruppo Piaggio con sede a Mandello del Lario. Un’occasione per rafforzare anche le relazioni tra la Lega Navale Italiana e tutta la comunità della città comasca. Negli scorsi giorni il Presidente Marzano, in visita alla Sezione LNI di Mandello del Lario per incontrare gli atleti vincitori nelle competizioni nazionali e internazionali, è stato accompagnato dal Sindaco Riccardo Fasoli nello stabilimento Moto Guzzi, dove ha visitato il museo.

Moto Guzzi V100 Mandello Aviazione Navale è una speciale variante disponibile in soli 1913 esemplari, come omaggio all’anno di fondazione della forza aerea della Marina Militare, di cui fecero parte i fondatori Carlo Guzzi, Giorgio Parodi e Giovanni Ravelli.

Il modello si ispira ai caccia F-35B in dotazione alla Marina. Le grafiche ricalcano fedelmente quelle del velivolo, con le insegne su entrambi i lati del cupolino, movimentato anche dalle tipiche strisce jet intake che segnalano le prese d’aria dei jet.

I più letti