Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. 

Colors: Purple Color

A causa dell’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione pandemica del virus COVID-19 e in considerazione dei profondi cambiamenti subiti dalle attività scolastiche, il concorso “Insieme cambiamo la rotta”, bandito dalla Lega Navale Italiana in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, ha subito un primo slittamento del temine di presentazione degli elaborati e successivamente, la sospensione sino a data da destinarsi.

In previsione dei tempi ancora incerti per il ritorno alle normali attività scolastiche e associative, la L.N.I. e il M.I.U.R., di comune accordo, hanno deciso di prolungare la durata del concorso prevedendo quale data ultima di presentazione degli elaborati il 1° marzo 2021, in modo da consentire sia ai docenti, sia agli studenti di approfondire la tematica ambientale proposta dal concorso.

La cerimonia di premiazione sarà programmata in una data quanto più possibile prossima all’11 aprile 2021, Giornata Nazionale del Mare.

La Lega Navale Italiana Sez. Palermo Centro e il Ricamificio La Nuvola, hanno dato vita ad un’iniziativa per aiutare i palermitani in difficoltà a causa dell’emergenza e della quarantena per contrastare il Coronavirus, che ha portato la maggior parte delle attività produttive a fermarsi e privare molti dei beni di primissima necessità.
Con una donazione di almeno 10 euro si potrà partecipare all’iniziativa benefica, acquistando una t-shirt. Il ricavato sarà devoluto, per intero, all'Associazione Francesca Morvillo Onlus che provvederà alla distribuzione di generi alimentari alle famiglie in difficoltà dei vari quartieri palermitani.
Nella prima settimana richieste sono state richieste già 120 magliette e raccolti 1.265 euro. L’iniziativa continua…
 
Chi fosse interessato può contattare il 3898083087.

Nonostante il periodo di emergenza sanitaria che ha forzato tutti gli studenti a seguire le lezioni da casa, anche quest’anno la Lega Navale Italiana – Sezione di Albenga ASD, con l’assistenza scientifica del biologo marino Andrea Molinari della società RSTA scrl di Genova, ha avviato una collaborazione con l’Istituto Comprensivo Albenga 1, volta a inserire nel programma didattico della scuola media una serie di incontri in modalità di video-conferenza legati alla conoscenza dell’ambiente marino.

L’iniziativa, denominata “Il mare in casa”, si prefigge di rendere consapevoli gli studenti delle ricchezze naturalistiche sommerse presenti all’isola Gallinara e nei fondali circostanti. Ad ogni incontro il biologo marino presenta numerose fotografie subacquee da lui scattate nei fondali dell’isola a forma di tartaruga, oltre a commentare immagini di rifiuti abbandonati sulle spiagge e sui fondali marini al fine di sensibilizzare gli studenti al rispetto dell’ambiente.

Oltre al primo incontro svolto il 29 aprile 2020, i prossimi incontri saranno il 7 e l’8 maggio 2020.

Continua l’impegno della Lega Navale Italiana per aiutare la popolazione e la Protezione Civili durante l’emergenza coronavirus. La sezione Trasimeno, infatti, si sta impegnando fattivamente:  “L’iniziativa – fa sapere il presidente della sezione Lago Trasimeno della Lega Navale italiana, Jean Pierre Capolsini – è partita su sollecitazione di un nostro socio infermiere che aveva bisogno di materiale sanitario per il nuovo centro per fronteggiare l’emergenza per l’epidemia da Covid-19 a Città di Castello. Ci siamo subito mobilitati in, collaborazione con la Protezione civile per autorizzazioni e controllo della merce, siamo riusciti a consegnare circa 1000 mascherine più copri-scarpe e camici”.

I soci dell’associazione nautica, inoltre, hanno donato 1.000 euro alla Protezione civile e 200 alla Misericordia di Magione.

Il mondo intero è fermo e rassegnato da ormai due mesi, ma nonostante tutto c’è chi è sempre andato avanti, come i soci della LNI, che hanno saputo sfruttare il momento, anche se negativo.

Sin dall’inizio dello stop totale della nostra penisola , infatti, molte sezione della Lega Navale Italiana si sono dedicate alla solidarietà per contrastare il Covid-19 e sono state attuate delle raccolte fondi per poter aiutare chi in questo momento si trova in gravissime condizioni, o semplicemente per preservare la salute del personale ospedaliero, oggi prezioso più che mai!

Tra le sezioni impegnate nella solidarietà vi è la Sezione di Scauri, che ha raccolto circa 500 euro da donare all’Ospedale Dono Svizzero.

La sezione del Lago Trasimeno è riuscita a recapitare alla Protezione civile 1.000 mascherine, camici e calzari, ma anche circa 1.200 euro. Ulteriori aiuti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica sono arrivati dalla sezione Trappeto-Partinico-Balestrate e dalle sezioni di Monopoli e Matera-Ginosa-Castellaneta, che hanno consegnato, rispettivamente, mascherine alle forze dell’ordine, gel igienizzate e gambali agli operatori sanitari.

Sono stati donati invece della sezione di Peschici 1.500 euro alla struttura Unità di Crisi,mentre una somma ingente di denaro è stata donata anche dalla sezione di Giulianova, che ha risposto alla raccolta fondi organizzata dal proprio comune.

Anche le sezioni siciliane di Pozzallo e Palermo hanno risposto positivamente alle richieste di aiuto, soprattutto durante il periodo Pasquale che durante questo lockdown è stato forse il momento più pesante. La sezione di Pozzallo ha donato 110 uova di Pasqua ai più bisognosi, mentre la sezione di Palermo centro, con l’aiuto dell’associazione SPIA ha deciso di regalare uova di Pasqua a sostegno dell’Oncoematologia Pediatrica di Palermo. Non solo, sempre la sezione di Palermo Centro e il ricamificio la nuvola, hanno dato vita ad un’iniziativa per aiutare i palermitani in difficoltà: il ricavato ottenuto dalla vendita delle magliette LNI, sarà devoluto all'Associazione Francesca Morvillo Onlus che provvederà alla distribuzione di generi alimentari alle famiglie in difficoltà dei vari quartieri palermitani. Ad oggi 120sono state le magliette ordinate per un totale di 1265 euro, ma la raccolta è ancora in corsa!

La raccolta fondi che però ha avuto il risultato più eclatante è stata quella terminata il giorno 25 marzo, sottoscritta dalle sezioni e delegazioni di Campania e Basilicata, che hanno donato all’Ospedale Cotugno di Napoli, una somma pari a circa 14 mila euro. Non solo, le stesse sezioni, hanno raccolto anche una notevole quantità di generi alimentari e circa 120 maschere da snorkel Easybreath da poter utilizzare come respiratori.

Alla luce di quanto detto, si ringraziano i soci della la Lega Navale Italiana, che ancora una volta risultano parte attiva e solidale del nostro Paese.
In attesa di uscire dall’emergenza, ci auspichiamo che i dati epidemiologici continuino a migliorare così che ognuno possa tornare alle proprie abitudini, momentaneamente interrotte, in modo più consapevole e rispettoso nei confronti della vita stessa.

Raccogliendo l’invito delle Autorità Sportive e della Presidenza Nazionale della Lega Navale Italiana, la Sezione Palermo Centro ha subito messo in atto – già a partire dal 25 febbraio 2020 – le misure di contenimento dei contagi, sospendendo tutte le attività della sezione che prevedono assembramenti di un certo numero di persone.

In considerazione del perdurare delle misure di contenimento nazionali e regionali il Consiglio Diretto della Sezione si è organizzato per proporre delle serate su piattaforma on-line allo scopo di mantenere costante il contatto con i soci e poter continuare a parlare di vela e di mare accantonando le incertezze del particolare momento in cui viviamo.

Al motto “torneremo a navigare e sarà più bello di prima” è nata così la “banchina virtuale” un appuntamento giornaliero ove ritrovarsi ogni sera dal Lunedì al venerdì alle ore 21 e riprendere le attività normalmente svolte in sede. Partito quasi in sordina, inizialmente, il programma ha visto tutta una serie di lezioni didattiche tenute dagli istruttori ed esperti velisti della LNI che normalmente collaborano per la Sezione.

Successivamente, visto il successo dell’iniziativa e l’alto numero di soci in collegamento anche da altre regioni quali Liguria e Lombardia i temi sono stati integrati anche con momenti più leggeri che hanno dato vita alla rubrica “4 chiacchiere in banchina”, appuntamenti senza un tema specifico, ma semplicemente un “luogo” dove chiunque può intervenire per stare insieme, con l’unico limite: vietato parlare di COVID 2019!

L’iniziativa è già alla terza settimana e si prevede di continuare finché non sarà possibile mollare nuovamente gli ormeggi.

CLICCA QUI IL PROGRAMMA COMPLETO DELLA SEZIONE DI PALERMO