Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. 

Colors: Orange Color

Il REV Ocean, lo yacht più grande del mondo costruito dall’italiana Fincantieri, è pronto a partire per studiare il mare. Il megayacht più grande e avanzato del mondo, lungo quasi 183 metri e ospiterà 55 scienziati e 35 membri di equipaggio. Commissionato dal miliardario norvegese Kjell Inge Rokke, è stato messo in acqua nel cantiere di Vard a Tulcea e a fine mese partirà alla volta della Norvegia dove verranno completati i lavori.

REV Ocean sarà allestito per svolgere missioni di studio dell’intero sistema marino, con esperti e ricercatori preparati ad affrontare problemi come l’impatto delle emissioni di anidride carbonica sull’oceano, l’inquinamento da plastica e la pesca sostenibile. Avrà un equipaggiamento di reti da traino scientifiche, sistemi sonar, laboratori, auditorium, un Rov - Remotely Operated Vehicles veicolo subacqueo a gestione remota con una capacità di 6 mila metri di profondità e una macchina subacquea autonoma - Auv con accesso diretto alla piscina lunare della nave e sul ponte merci avanzate apparecchiature di comunicazione.

Decine di chili di rifiuti sono stati raccolti nell'ambito di un'operazione di pulizia del fondale del porto di San Bartolomeo al mare (Imperia). Il tutto rientra nel progetto #plasticfreegc. Subacquei e volontari di varie associazioni si sono immersi per le attività di recupero.

Sono stati raccolti, tra l'altro una stufetta elettrica, 13 bottiglie di plastica e 15 di vetro, un parabordo, un tendalino, 11 tubi di plastica, 2 secchi, un tappeto di plastica, 21 lattine e 20 metri di cime, 59 pezzi di plastica e altro ancora.

Il progetto #plasticfreegc è promosso dalla Capitaneria di Porto e a San Batolomeo è stato realizzato, in collaborazione con il Centro Sociale Incontro, l'Associazione InforMare, Diano Sub, il Gruppo Pesca Sportiva di Diano Marina, e altre associazioni e aziende private.

Venerdi’ 19 aprile, giorno del venerdi’ santo,  dopo aver incontrato  Papa Francesco alcuni giorni fa ed aver visitato il senato della Repubblica nella giornata di ieri ,  Greta Thunberg, la giovane attivista svedese, dara’ appuntamento a migliaia di studenti provenienti da tutta Italia per un nuovo sciopero #FridaysForFuture per la tutela della terra e dei cambiamenti climatici. 

L’associazione ambientalista mostra uno studio per la salvaguardia degli oceani del pianeta entro il 2030
 
Per aiutare i governi di tutto il mondo, riuniti presso le nazioni unite per discutere un accordo storico per la tutela degli oceani, Greenpeace pubblica uno studio scientifico innovativo, che mostra come sia possibile salvaguardare con una rete di aree protette, oltre un terzo degli oceani del pianeta entro il 2030. 

Il 18 marzo 2019  e’ stata scelta come la giornata mondiale del riciclo per sensibilizzare tutti i cittadini sulle problematiche inerenti l’ambiente. Sara’ un’occasione per riflettere sui temi dello spreco e sulla possibilita’ di aiutare il pianeta riciclando oggetti e materiali che solitamente si gettano o che non si utilizzano piu’ .L’intento e’ quello di creare un circuito virtuoso per limitare il piu’ possibile gli sprechi e preservare le  risorse naturali che non sono inesauribili.