Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. 

Nei giorni 24 e 25 Aprile si sono svolte le due prove previste per la Regata delle Vele d'Epoca nell’ambito della Settimana Velica Internazionale, organizzata dalla Sezione di Livorno LNI insieme allo Yacht Club di Cala de' Medici di Rosignano Marittimo, sotto il patrocinio della Presidenza Nazionale della LNI.

A sfidarsi, proprio in queste acque, le quattro barche partecipanti:  Artica II, Chaplin e Penelope, della Marina Militare,  ed Ojalà II. La regata si è conclusa con la vittoria di Penelope (M.M.) cui è andata anche la coppa messa in palio dalla Presidenza Nazionale della Lega Navale per il primo equipaggio militare al traguardo. Seconda, a pari merito, Ojalà II, terza Chaplin.

Si ringraziano particolarmente lo YCCM per la usuale e squisita ospitalità ed efficiente collaborazione e la M. M. che ha messo in campo ben tre barche pur avendone altre quattro contemporaneamente impegnate nella RAN (Regata Accademia Navale) sul percorso più lungo del Mediterraneo (ben 630 miglia).

Gli equipaggi delle Vele d'Epoca si sono dati appuntamento per l'edizione 2022 nella certezza che portino buoni frutti il coraggio e la voglia di ripresa manifestata per questa edizione pesantemente condizionata  dall'emergenza sanitaria.

Il 24 aprile inizieranno le regate della “Settimana Velica Internazionale Accademia Navale e Città di Livorno” (SVIANCL), giunta quest’anno alla quarta edizione. Dieci saranno le diverse classi di regata: IRC/ORC, Tridente 16, Optimist, Laser Bug, Flying Junior, Windsurf Fire Race, J24, Laser, Vele d’Epoca, quest’ultima organizzata congiuntamente con lo Yacht Club Cala de' Medici e la Lega Navale di Livorno. 

Nonostante alcune necessarie rinunce, quali la parata delle Accademie navali dei paesi esteri e il concorso artistico “Il mare e le Vele” organizzato in collaborazione con il quotidiano “Il Tirreno”, SVIANCL rimane un punto fermo per la città di Livorno, l’Accademia navale, la Marina Militare e la vela nazionale, per i valori sportivi condivisi e perché rappresenta uno tra i più importanti appuntamenti velici nazionali.

Secondo il Sindaco di Livorno il dottor Luca Salvetti: "La settimana velica è una sorta di ritorno alla normalità per la città di Livorno. La scorsa edizione fu sospesa per l'emergenza sanitaria, quest'anno invece, nonostante la pandemia ancora in corso è stato possibile organizzare l'evento sportivo, escludendo gli appuntamenti a terra e le iniziative di promozione. Si tornerà comunque a respirare l'aria di libertà e spensieratezza che solo il contatto con il mare può donare, oltre al piacere di stare insieme e condividere una passione sportiva. Ringrazio l'Accademia navale di Livorno per la passione nell'organizzare l'evento sempre impeccabile e saluto tutti i regatanti che parteciperanno alle regate augurando loro “buon vento!”.

La manifestazione trae origine dalla “Regata del Centenario” che si svolse nel 1981 quando l’Accademia navale compì il suo primo secolo di vita. 

L’ammiraglio di divisione Flavio Biaggi, comandante dell’Accademia navale, ha voluto sottolineare che: “Per noi collaborare, organizzare e promuovere la Settimana Velica è un atto naturale che contribuisce ad avvicinare l’Accademia navale e la Marina Militare al territorio, e il territorio all’Accademia, promuovendo nel contempo l’amore per il mare in tutte le sue connotazioni. 

In Accademia il senso civico, il rispetto delle norme e delle regole sono alla base della convivenza civile e del processo educativo dei nostri allievi ufficiali, che imparano sin dal primo anno a mettersi al servizio, a guardare oltre la dimensione individuale per dare il proprio contributo ed adempiere con disciplina ed onore ai doveri dello stato. 

È con questo spirito che affronteranno le regate ed il mare in una sfida continua che li impegnerà per la vita e che permetterà prima di tutto di conoscere loro stessi ed i loro limiti ma al contempo alimenterà il desiderio di ampliarli continuamente, in un processo virtuoso di costante miglioramento”.

“Dopo un anno estremamente difficile il Comitato Circoli Velici Livornesi – annota il suo Presidente Andrea Mazzoni - è entusiasta di riprendere l'attività agonistica con le regate della Settimana Velica Internazionale Accademia Navale e Città di Livorno. Tutte le regate, inserite nel calendario nazionale approvato dal CONI si svolgeranno nel pieno rispetto della normativa anti COVID emanata dalla FIV”.

Partner dell’evento: Benetti, Neri Group, Marina Cala de’ Medici, DRASS, Nautor’s Swan.

 

 

FONTE: Comunicato stampa Marina Militare

FOTO: Marina Militare

La flotta della Palermo-Montecarlo 2021 inizia a prendere forma e si arricchisce subito di un nome di assoluto rilievo: tra gli armatori che hanno già confermato l’iscrizione alla XVI edizione della regata d’altura organizzata dal Circolo della Vela Sicilia, con la collaborazione dello Yacht Club de Monaco e dello Yacht Club Costa Smeralda, spiccano infatti Guido e Adalberto Miani, che sabato 21 agosto porteranno in regata l’imponente 100’ (30 metri di lunghezza) Arca SGR del Fast and Furio Sailing Team, con skipper Furio Benussi.

Guido Miani vanta tre vittorie alla Palermo-Montecarlo (una in reale e due in compensato), una regata a cui è particolarmente affezionato e che anche quest’anno lo vedrà partecipare in un ruolo da protagonista, su un veloce e competitivo Maxi Yacht che tra le altre cose si è aggiudicato ben tre edizioni della Barcolana di Trieste.

Le iscrizioni alla Palermo-Montecarlo, in proposito, iniziano a pervenire quotidianamente alla segreteria del CVS, impegnata nel definire un programma e un’organizzazione logistica che pur dovendo fare a meno, vista la situazione contingente, degli eventi sociali e di tutte le iniziative collaterali che hanno fatto grande la Palermo-Montecarlo, sarà comunque di alto livello, come nella tradizione del club palermitano.

Tappa del Campionato Italiano Offshore della Federazione Italiana Vela e dell’IMA Mediterranean Maxi Offshore Challenge, la Palermo-Montecarlo, che partirà alle ore 12 di sabato 21 agosto dal golfo di Mondello, si svilupperà lungo una rotta di circa 500 miglia che prevede il passaggio obbligatorio alle Bocche di Bonifacio, prima di scegliere se lasciarsi la Corsica a destra o a sinistra nella risalita verso l’arrivo fissato davanti al Principato di Monaco.

In palio, oltre ai premi di classe, il Trofeo Angelo Randazzo per la vittoria overall nel Gruppo più numeroso tra ORC e IRC, e il Trofeo Giuseppe Tasca d’Almerita per il primo scafo sul traguardo in tempo reale (con record da battere fissato da Esimit Europa 2 con il tempo di 47 ore, 46 minuti e 48 secondi).

Per iscriversi www.palermo-montecarlo.it

 

FONTE: Pressmare.it

FOTO: Palermo-Montecarlo

L’AIVE, Associazione Italiana Vele d’Epoca, ha annunciato il calendario ufficiale delle regate di vele d’epoca del 2021. Dopo la quasi totale cancellazione delle regate del 2020, dovuta alla pandemia da Covid-19, tra aprile e ottobre verranno organizzati 17 eventi, distribuiti in Mar Tirreno e Adriatico. A questi se ne aggiungeranno altri (indipendenti) in Francia, Spagna, Principato di Monaco, Corsica e Grecia. A ottobre saranno assegnati i quattro trofei stagionali nazionali messi in palio. L’evoluzione dell’attuale emergenza sanitaria potrà comunque causare eventuali variazioni al calendario.

Annunciato il calendario ufficiale 2021 delle regate di vele d’epoca e classiche organizzate sotto l’egida dell’AIVE, l’Associazione Italiana Vele d’Epoca (www.aive-yachts.org) fondata nel 1982, oggi presieduta da Pier Maria Giusteschi Conti. L’AIVE è anche membro del C.I.M., il Comitato Internazionale del Mediterraneo nato nel 1926, che sovrintende ed emana la normativa relativa alle regate di barche d’epoca. Ben 17 gli appuntamenti in calendario, validi ai fini dell’assegnazione dei quattro trofei stagionali messi in palio: la Coppa AIVE del Tirreno, la Coppa AIVE dell’Adriatico, il Trofeo Artiglio e la “The Olin Stephens II Centennial Cup”, Coppa offerta dalla Sparkman & Stephens Association e contesa tra gli yachts progettati dal leggendario architetto navale statunitense, scomparso nel 2008 all’età di 100 anni, muniti di certificato di stazza CIM. A questi eventi, sempre nello stesso periodo, si aggiungeranno altri raduni e regate indipendenti in Francia, Spagna, Principato di Monaco, Corsica e Grecia, non validi ai fini dell’assegnazione dei trofei stagionali nazionali, che fanno salire a oltre 35 gli eventi programmati in Mediterraneo dedicati alle Signore del Mare. Tre le categorie nelle quali verranno suddivise le imbarcazioni partecipanti: Epoca (varo avvenuto prima del 1950), Classiche (varo avvenuto tra il 1950 e il 1975) e Spirit of Tradition (barche di più recente costruzione realizzate su linee tradizionali). Complessivamente, alle varie manifestazioni, sono attese alcune centinaia di di imbarcazioni storiche.

LA COSTA TIRRENICA

Dopo la partecipazione delle vele d’epoca, in raggruppamenti separati, ai primi tre appuntamenti della stagione (Settimana Velica Internazionale Accademia Navale e Città di Livorno, il Trofeo Ammiraglio G. Francese di Viareggio e la Regata dei Tre Golfi di Napoli), dal 5 giugno inizierà dalla Spezia, con la terza edizione di “Le Vele d’Epoca nel Golfo”, la lenta discesa della flotta lungo la costa tirrenica. Chi vorrà, tra giugno e luglio, potrà partecipare alla successiva Regata in Capraia, Argentario Sailing Week di Porto Santo Stefano, Grandi Vele a Gaeta e Le Vele d’Epoca a Napoli. Dopo la pausa agostana, dal 2 al 5 settembre torneranno le Vele d’Epoca di Imperia, storica manifestazione nata nel 1986, riproposta dal 2019 con cadenza annuale. Il Trofeo Mariperman di settembre, con la Marina Militare in prima linea nell’organizzazione, e le Vele Storiche Viareggio di ottobre sigleranno la conclusione della stagione e l’assegnazione dei trofei stagionali, primo tra tutti la Coppa AIVE del Tirreno. 

LA COSTA ADRIATICA

Anche nel 2021 saranno cinque gli appuntamenti, tra giugno e ottobre, che in alto Adriatico costituiranno il circuito di regate valide per l’assegnazione della Coppa AIVE dell’Adriatico. Due gli eventi a giugno, la Portopiccolo Classic di Sistiana, in provincia di Trieste, e il Trofeo Principato di Monaco a Venezia, cui seguirà a settembre la quinta edizione dell’International Hannibal Classic di Monfalcone (anche unica regata effettivamente disputata nel 2020), e i due appuntamenti conclusivi di ottobre, il Trofeo Città di Trieste e la Barcolana Classic. A questi eventi partecipano numerosi scafi caratteristici dell’Adriatico, dalle Passere agli yacht progettati dal maestro della progettazione classica Carlo Sciarrelli.    

LA REGATA IN CAPRAIA

Tra le novità introdotte nel 2021 la nuova Regata in Capraia. Venerdì 11 giugno le barche partiranno da alcuni porti dell’alto Tirreno quali Livorno, Viareggio e La Spezia per una veleggiata fino in Capraia. Qui sosteranno all’interno del Marina in uno spazio a loro dedicato. Sabato 12 giugno, se le condizioni meteomarine lo consentiranno, è prevista una regata a bastone o a triangolo o la circumnavigazione dell’isola. Una volta rientrate all’ormeggio le imbarcazioni potranno essere visitate gratuitamente dal pubblico secondo la formula “Benvenuti a bordo”. Domenica 13 giugno la flotta rientrerà presso i rispettivi porti di stazionamento. Nelle prossime settimane l’Associazione Vele Storiche Viareggio, promotrice dell’evento, pubblicherà il Bando di Regata con i dettagli della manifestazione.

 

IL CALENDARIO 2021

 

Mari Ligure e Tirreno 2021

24-25 aprile        Settimana Velica Internazionale – Livorno (1^ prova Trofeo Artiglio)

8-9 maggio         XXV Trofeo Challenge “Ammiraglio G. Francese” – Viareggio (LU) (2^ prova Trofeo Artiglio)

15-16 maggio     Regata dei Tre Golfi – Napoli

5-6 giugno          III Le Vele d’Epoca nel Golfo – La Spezia (3^ prova Trofeo Artiglio)

11-13 giugno      Regata della Capraia (con partenza multipla dai porti dell’alto Tirreno)

15 giugno            Tirrenica Classic Regatta (Civitavecchia – Porto Santo Stefano)

16-20 giugno      XXI Argentario Sailing Week - Porto Santo Stefano (GR) (4^ prova Trofeo Artiglio)

25-27 giugno      XVIII Grandi Vele a Gaeta – Gaeta (LT)

2-4 luglio             XVII Le Vele d’Epoca a Napoli - Napoli

2-5 settembre  XXII Vele d’Epoca di Imperia - Imperia

18-19 settembre   XXXIII Trofeo Mariperman “IX Trofeo CSSN-ADSP”– La Spezia (5^ prova Trofeo Artiglio)

14-17 ottobre    XVI Vele Storiche Viareggio – Viareggio (LU) (6^ prova Trofeo Artiglio)

 

Mare Adriatico 2021

5-6 giugno                          V Portopiccolo Classic – Sistiana (TS)

25-27 giugno                     VIII Trofeo Principato di Monaco – Venezia

11-12 settembre             V International Hannibal Classic – Monfalcone (GO)

2-3 ottobre                        XXIV Trofeo “Città di Trieste” – Trieste

9 ottobre                            XV Barcolana Classic - Trieste

 

Regate internazionali 2021 dedicate alle vele d’epoca e classiche

1- 2 maggio                                        IX Les Dames de Saint-Tropez (Saint-Tropez) - Francia

1-9 maggio                                         XVII Palmavela (Palma di Maiorca) - Spagna

14-16 maggio                                    XII Calanques Classique (Marsiglia) – Francia

21-23 maggio                                    Les Voiles des Cassis (Cassis) – Francia

25-29 maggio                                    II Régates Napoléon (Ajaccio) - Corsica

2-6 giugno                                          XXVI Les Voiles d’Antibes (Antibes) – Francia

7-9 giugno                                          Coupe de Printemps du YCF (Antibes-St. Raphael-Porquerolles)

10-13 giugno                                     XVIII Porquerolles Classique (Isole Porquerolles) – Francia

14-17 giugno                                     Coupe de Printemps du YCF (Porquerolles-Sanary-Marseille)

18-20 giugno                                     XVIII Les Voiles du Vieux-Port (Marsiglia) - Francia

24-27 giugno                                     XI Spetses Classic Yacht Regatta (Isola di Spetses) - Grecia

24 giugno – 10 luglio                      XX Trofeo Bailli de Suffren (St. Tropez – Bonifacio – Trapani – Gozo - Malta)

14-17 luglio                                        XIII Puig Vela Clàssica (Barcellona) - Spagna

11-14 agosto                                     XXVI Regata Illes Balears Classic (Palma di Maiorca) - Spagna                    

25-29 agosto                                     XVII Copa del Rey Vela Clásica Menorca (Mahón) – Spagna

23-31 agosto                                     XII Corsica Classic (Bonifacio – St. Florent) – Corsica

8-12 settembre                                               XV Monaco Classic Week (Principato di Monaco)

21-25 settembre                             XLII Régates Royales (Cannes) – Francia

26 settembre                                   Coupe d'Automne du Yacht Club de France (Cannes- St. Tropez)

27 settembre – 2 ottobre            XXIII Les Voiles de Saint-Tropez (Saint Tropez) - Francia             

Il navigatore siciliano che a bordo di LiscaBianca realizzò il giro del mondo, torna a Palermo grazie a Comune di Palermo e Autorità Portuale che accolgono la proposta di intitolare a lui il lungomare della Cala.

La cerimonia è avvenuta alla Cala (in corrispondenza della sede nautica della Lega Navale Italiana, di fronte al civico 50), proprio davanti all’ormeggio di LiscaBianca. La data scelta per l'intitolazione di “Lungomare Sergio Albeggiani - Navigatore” è stata quella di giovedì 29 ottobre, a 36 anni di distanza da quando Sergio Albeggiani e sua moglia Licia partirono a bordo di LiscaBianca per un viaggio che, nella sua eroica semplicità, rappresenta ancora oggi una delle imprese più romantiche e mitiche della marineria siciliana, forse italiana.

Questo “ritorno” di Sergio Albeggiani a Palermo è possibile proprio grazie a un lavoro di sinergie e collaborazioni a diversi livelli, costruite nel tempo. L’iniziativa parte infatti da Associazione LiscaBianca insieme a Lega Navale Italiana - Sezione di Palermo Centro, che da anni collaborano su progetti di vela solidale e attività volte all’inclusione sociale attraverso lo sport e la navigazione. L’idea di intitolare la banchina a Sergio Albeggiani ha facilmente trovato sponda favorevole nel Comune di Palermo, attento ai temi dell’inclusione e della riqualificazione urbana.

La proposta è stata accolta con favore anche dall’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia Occidentale, che ha competenza per le zone adiacenti al porto, il cui Presidente Pasqualino Monti commenta così la decisione di concretizzare una proposta e un patto di collaborazione che rende omaggio e guarda con rispetto al passato proiettandosi al futuro.

Come tutti gli anni a Sabaudia è stata celebrata la consueta Festa Patronale della Santissima Annunziata, che vede la scultura della Madonna approdare al Belvedere dopo un breve percorso in barca sul lago di Paola. Tuttavia, a causa dei limiti imposti dall’emergenza epidemiologica, quest’anno a non c’è stata la consueta partecipazione.


Una volta approdata, la scultura di Maria è stata presa in consegna dai volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile, capitanato da Girolamo Terranova, per essere condotta sull’ampio piazzale laterale della Parrocchia, dove il Vescovo della Diocesi di Latina, Mons. Mariano Crociata, ha officiato la Santa Messa con l’assistenza del parroco Don Massimo Castagna e degli altri sacerdoti della Santissima Annunziata. Al corteo presenti pochi fedeli al seguito.


Durante la Cerimonia Eucaristica, oltre ai fedeli, erano presenti anche alcune rappresentanze dei Corpi Istituzionali, delle associazioni combattentistiche e d’arma del territorio e il primo cittadino di Sabaudia, Giada Gervasi, che ha espresso un ringraziamento “per i rappresentanti religiosi, delle forze dell’ordine e militari, per la Polizia Locale e per la cittadinanza, che non ha fatto mancare la propria partecipazione in un giorno così importante per Sabaudia”. Il sindaco ha poi ringraziato anche Don Massimo Castagna, dei confratelli della Parrocchia Santissima Annunziata e dei volontari della Protezione Civile “per il quotidiano impegno nell’affrontare insieme e fattivamente questo delicato periodo legato all’emergenza sanitaria”.