Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. 

Colors: Green Color

Dal 6 al 10 Luglio si è svolto nelle acque del Golfo di Manfredonia il Campionato Italiano Platu 25. L’evento velico, originariamente previsto a Bari, nasce dalla collaborazione tra Circolo Nautico Bari, Lega Navale Italiana - Sezione di Manfredonia, Yachting Club Marina del Gargano e dal supporto logistico del Porto Turistico di Manfredonia. Momenti di grande sport lungo la costa garganica, con ben otto prove complessivamente disputate su percorsi a bastone “bolina/poppa” nelle quattro giornate di gara in programma. Vince il titolo di campione italiano Open Platu25 la pluridecorata barca di Francesco Lanera, EUZ II. 
 
Nella prima giornata gli equipaggi hanno affrontato condizioni estive con mare piatto e vento fino a 10 nodi, ma i giorni seguenti le cose si sono fatte più complicate con una seconda giornata talmente burrascosa da costringere regatanti e organizzatori a rientrare in porto, sferzati dalla pioggia e dalle raffiche fino a 40 nodi con onde considerevolmente alte. Poi una terza giornata scoppiettante con vento fino a 18 nodi da terra e direzione molto variabile, e infine l'ultima giornata ancora con vento fortemente oscillante. 
 
La Lega Navale di Manfredonia è onorata di aver collaborato con successo all’organizzazione di questo importante evento in partnership con lo Yachting Club e con il Marina del Gargano, frutto di promettenti sinergie sul territorio, con l'auspicio di continuare ad organizzare eventi sportivi di livello sempre più alto al fine di diventare punto di riferimento per la vela sportiva in Italia. Un doveroso ringraziamento ai soci della Sezione di Manfredonia che hanno collaborato attivamente, garantendo il supporto alle attività di Segreteria, coadiuvando il Comitato di Regata FIV a terra e a mare, fornendo l'assistenza con gommoni, barche appoggio e driver posaboe nella preparazione dei campi di regata e, dulcis in fundo, sostenendo le iniziative collaterali all'evento sportivo.
 
 

Grande risultato per la vela italiana. Il giovanissimo velista Francesco Carrieri (13 anni), alla sua prima esperienza internazionale, ha ottenuto la medaglia di bronzo ai campionati mondiali Optimist di Bodrum (Turchia) dopo dodici eccellenti prove. Carrieri ha iniziato la sua carriera sportiva con un corso di vela alla Sezione della Lega Navale Italiana di Trani, per poi passare alla LNI di Bari e infine da Juniores è approdato al Circolo Vela Bari. 

 

“Ho fatto bene – ha dichiarato a caldo – sono contento soprattutto perché sono sul podio pur avendo sbagliato molto, ma va bene così, va davvero bene: è stato un campionato molto difficile”.

 

Tutta la Nazionale ha regatato al meglio. Il team italiano ha conquistato la Nations Cup per il secondo anno consecutivo con la miglior somma dei piazzamenti dei cinque atleti, tutti esordienti in un campionato iridato.

 

Foto Credit: Matias Capizzano / Farevela.net

 

 

La Regata del Grande Salento "Brindisi–Valona" (7-10 luglio 2022), in aderenza agli scopi istituzionali della Lega Navale Italiana, rientra nell’ottica della valorizzazione della cultura del mare e dello sport della vela. Una regata sportiva nel senso più antico e nobile del termine, improntata al piacere del mare e della vela, alla riscoperta del legame “uomo-barca-vento” e della terra al di là del mare. Questa Regata nasce con la sua prima edizione nel 2011, a venti anni dallo sbarco a Brindisi dei profughi albanesi, con il nobile scopo di ricordare e ripercorrere quella rotta con altri intenti e significati.

All’imbarcazione prima classificata in tempo reale viene assegnato il “Trofeo dell’Accoglienza”, a simboleggiare, con un premio, la generosità che la città dimostrò in quegli anni, confermando una antica vocazione, tipica delle città di mare e della città di Brindisi in particolare. Al “Trofeo dell’Accoglienza”, si aggiunge il Trofeo “Mirko Gallone”, dedicato al sottufficiale della Marina Militare e socio LNI prematuramente scomparso nel 2017 che aveva disputato tutte le edizioni della regata.

La barese «Buena Vista» è la dominatrice dell’undicesima edizione della regata Brindisi-Valona. L’imbarcazione del Cus Bari, che aveva tagliato prima di tutti il traguardo di Valona, si è imposta anche nella classifica over all (tempo compensato) e nella classe ORC A-B. Nelle tre graduatorie, la barca di Luigi Pannarale ha preceduto la brindisina «Aria» (Lega Navale Italiana) di Guido Bianco e Giovanni Cavallo; terza all’arrivo in tempo reale «Shamadi» della LNI Taranto. «Buena Vista» ha conquistato sia il Trofeo dell’Accoglienza che il Trofeo «Mirko Gallone».

Ecco tutte le classifiche della regata.

 

CLASSE LIBERA

1) Divina 2 – LNI Brindisi

2) Mattone – Lni Brindisi

3) X-Bac – LNI Brindisi

CLASS ORC Gran Crociera

1) Talitha – LNI Brindisi

2) No Problem – LNI Brindisi

3) Ali Naturali – LNI Brindisi

CLASSE ORC C

1) Lea – Circolo della Vela Brindisi

2) Excellent – LNI Brindisi

3) Ariel – Lni Taranto

CLASSE ORC A – ORC B

1) Buena Vista – Cus Bari

2) Aria – Lni Brindisi

3) Shamadi – LNI Taranto

CLASSIFICA IN TEMPO REALE – TROFEO DELL’ACCOGLIENZA

1) Buena Vista – Cus Bari – Luigi Pannarale

CLASSIFICA OVER ALL – TROFEO «MIRKO GALLONE»

1) Buena Vista – Cus Bari – Luigi Pannarale

 

 

  

 

 

Si è concluso il 26 giugno il 'Trofeo città di Venezia - La vela senza barriere', la regata interzonale di classe Hansa organizzata dalla Lega Navale Italiana sezione di Venezia, il Circolo della vela di Mestre e la onlus "Vela Mestre per tutti" nello specchio d’acqua compreso tra il Lido e Malamocco.

In gara 20 imbarcazioni Hansa 303 provenienti da varie regioni d'Italia si sono sfidate nel corso di due giornate portando a casa cinque prove disputate nonostante i venti leggeri da sud est e i continui salti e rotazioni. Gli equipaggi composti per la maggior parte da atleti disabili misti ad atleti normodotati.

Dopo una serie di imprevisti nel primo giorno di regate, il palermitano Carmelo Forastieri, ha trovato il suo “passo” nella seconda giornata di regate del 1’ Trofeo città di Venezia e concluso la trasferta veneta sul gradino più alto del podio. Mentre Giuseppe Di Salvo, anche lui rappresentante della Lega navale Italiana Palermo, dopo uno strepitoso sabato di regate piazzatosi primo nella classifica provvisoria della giornata, domenica alla fine ha chiuso al quarto posto. Sempre nella categoria singolo, la medaglia d’argento è andata a Gino Bigai della LNI Brescia Desenzano ASD e il terzo posto a Stefano Maurizio, Compagnia della Vela Venezia.

Ancora medaglie per i soci LNI anche in doppio: al primo posto Alex Ferjani e Silvia Ranini della LNI Trieste, seguiti da Gianni Garulli e Elena Gallina della LNI Brescia Desenzano ASD e terzo posto per Paolo Bianchin e Carlo Vianello del Circolo della Vela Mestre.

Da segnalare anche Serena Zampardi che ha esordito come timoniera, insieme al prodiere Fabio Aiovalasit, entrambi della LNI Palermo, piazzandosi primi tra gli equipaggi dei siciliani e settimi nella classifica generale nella regata di Venezia.

Giovanissime e talentuose le due atlete della Lega Navale di Mandello del Lario, Camilla Michelini (classe 2004) e Margherita Bonifacio (classe 2005) che oggi, domenica 10 luglio, indosseranno le divise azzurre e cercheranno di portare l’Italia sul gradino più alto del podio durante il mondiale giovanile di World Sailing, disputato in Olanda.

A sperare in un successo anche Michele Belingheri, presidente della Sezione LNI di Mandello del Lario: “È già il secondo anno di fila che Margherita e Camilla rappresentano il tricolore: alla prima partecipazione sono arrivate quarte, quindi siamo fiduciosi possano conseguire risultati ancora più importanti. I presupposti ci sono tutti, e anche la qualità: hanno infatti vinto il ranking femminile della loro classe, la 420″.

È stata presentata mercoledì 18 maggio a Palazzo Marina la seconda edizione del Nastro Rosa Tour, organizzato da Difesa Servizi, in collaborazione con SSi Sports & Events e la Marina Militare. Il giro d’Italia a vela si presenta come un format sportivo innovativo, con una serie di eventi velici multidisciplinari che faranno tappa in alcune delle più belle località costiere italiane e mediterranee.

Il Nostro Rosa Tour 2022, patrocinato dal CONI e supportato dalla Lega Navale Italiana, partirà da Genova il 12 giugno e si concluderà a Venezia l’8 luglio, con una serie di eventi velici che toccheranno diverse località in cui sono presenti Sezioni della LNI: Genova, La Maddalena, Formia, Crotone, Brindisi, Vieste, Ancona e Venezia.

Il Tour mira a promuovere anche progetti ecologici, di beneficenza e di solidarietà, temi su cui la Lega Navale è da sempre impegnata. Tra questi, quello portato avanti da Andrea Stella, presidente de “Lo Spirito di Stella ONLUS”, che, grazie al supporto del Ministero della Difesa, realizzerà con il suo catamarano - la prima imbarcazione al mondo completamente priva di barriere architettoniche - un periplo equatoriale intorno al mondo con partenza nell’estate 2023, di durata di circa 18/24 mesi. Andrea Stella e il suo catamarano saranno presenti nelle tappe adriatiche del Nastro Rosa Tour fino all’arrivo a Venezia.

 

FOTO: Marina Militare Nastro Rosa Tour