Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. 

Colors: Green Color

Altro fine settimana di grande vela, da incorniciare, dove ben trenta timonieri provenienti da molte regioni di Italia si sono dati battaglia nella XIV edizione della Regata Nazionale 2.4mR – Trofeo Sandro Ricci – Trofeo Rotary Club di Fermo Memorial Francesco Raccamadoro Ramelli. Una manifestazione a carattere internazionale con la partecipazione di atleti svizzeri e della nazionale paralimpica austriaca.

Bellissime condizioni meteo, con giornate soleggiate e molto ventose, il Sabato, e con brezze, la Domenica, che hanno permesso al Comitato di Regata Presieduto dall’Ufficiale di Regata Stefano Antoncecchi ed ai componenti Paolo Salatino, Eugenio Fanini, Lorenzo Viandante e Gialluca Palma Francesco di effettuare tutte e cinque le prove in programma.

Vittoria finale che è andata al campione paralimpico della Federazione Italiana Vela Antonio Squizzato della Canottieri Garda Salò davanti all’atleta della Liberi nel Vento Giancarlo Mariani e all’altro campione paralimpico Davide Di Maria.

Molte le autorità presenti alla cerimonia delle premiazioni in segno di vicinanza e collaborazione con il team Liberi nel Vento impegnato, in collaborazione con la Lega Navale Italiana di Porto San Giorgio, nell’organizzazione di tante iniziative in pochi giorni. Nutrita la rappresentanza del Rotary Club di Fermo che da sempre è vicino e sostenitore delle finalità associative. Presente il Presidente Arch. Danilo Coletti, la delegata del progetto Liberi nel Vento Marzia Marchionni, le Past President Margherita Bonanni, Stefania Scatasta, Silvana Zummo. Hanno premiato anche la Comandante della Capitaneria T.V. Simona Gentile, l’assessore allo sport di Fermo Sergio Maria Scarfini, il Presidente del Consiglio Comunale di Porto San Giorgio Giuseppe Catalini, il Presidente del Comitato Paralimpico Marche Luca Savoiardi ed il Presidente della Decima Zona FIV Simon Conti. Presente anche il Consigliere Federale Nadia Meroni e Lars Bedtson amministratore dell’azienda danese Guldmann che produce gruette per lo spostamento di persone con disabilità da anni sostenitrice delle regate della Classe Italiana 2.4mR.

“Sono state due settimane molto intense ed impegnative per tutto il team della Liberi nel Vento impegnato, in collaborazione con la Lega Navale di Porto San Giorgio, in due grandi eventi sportivi nel giro di pochissimi giorni. Porto San Giorgio si conferma un posto eccezionale per fare vela visto che in tutti e gli undici giorni dove gli atleti sono scesi in acqua c’è sempre stato vento e sole. – dice il Presidente Daniele Malavolta – Due settimane da un grande Campionato Nazionale Hansa 303, ben tre giorni di regata e cinquantaquattro timonieri tra singolo e doppio, preceduto da tre giorni di allenamento con l’allenatore federale Filippo Maretti. Poi martedì l’Open Day di Vela Paralimpica, in collaborazione con INAIL ed il Comitato Italiano Paralimpico, con la presenza di una ventina di persone vittime di incidenti sul lavoro della Regione Marche. E dopo ben due intensi giorni di allenamenti con l’istruttore Davide Ballarin un fine settimana di grande vela per tutti con ben trenta imbarcazioni 2.4mR ed altrettanti timonieri a sfidarsi nelle acque sangiorgesi per contendersi gli ambiti Trofei del Rotary Club Fermo e Sandro Ricci. Devo ringraziare di cuore tutto lo staff Liberi nel Vento che, in un periodo molto complicato a causa dell’emergenza sanitaria ancora presente, dopo aver applicato tutti i protocolli anti contagio, hanno dato il massimo per dare a tutti i timonieri, agli istruttori ed accompagnatori massima accoglienza ed ospitalità. Un grazie va al Presidente del Gruppo Marinedì, Ing. Renato Marconi, che ha appoggiato e sostenuto le manifestazioni sportive insieme all’A.D. Eugenio Michelino del Marina di Porto San Giorgio. Grazie anche a Leonardo Crosta dello Studio Crosta per la redazione dei Paini di Sicurezza, ai collaboratori della Croce Azzurra, Protezione Civile di Porto San Giorgio e ai Vigili del Fuoco Volontari di Fermo per l’assistenza a terra ed in acqua. Grazie a tutti i nostri sponsors, sostenitori e collaboratori che animano, credono e sostengono le finalità associative: il mare e le sue emozioni per tutti!!!”.

Sull'ottimo lavoro e l'intenso programma parasailing si esprime così il Consigliere Federale Fabio Colella: "sono felice del successo delle regate che si sono svolte a Porto San Giorgio, ritengo che siano anche il frutto del numero, sempre in crescita, delle attività parasailing della nostra Federazione. Mi preme sottolineare che quest'anno, come non mai, i nostri circoli hanno aperto le porte con le scuole di vela a questa attività; sono orgoglioso e contento del successo che stiamo riscontrando come Federazione."

Ora un po' di giorni di riposo e poi la squadra agonistica tornerà in acqua in preparazione dell’importanti regate in programma a Dervio, sul Lago di Como, Malcesine, sul Garda, e ad inizio Ottobre a Palermo con il Campionato del Mondo della Classe Hansa 303.

Liberi nel Vento è un’importante realtà sportiva sostenuta da privati, aziende ed enti. Di cuore ringraziamo gli Amministratori di: Sollini Accessori Calzature, Sollini Unip Lda, Gruppo Marinedì, Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo, Premiata, Solettificio Biccirè, Sace MarineCork, Triride Italia Srl, Solgas Fermo, Rotary Club di Fermo, Farmacia Laura Pompei, Porto Turistico Marina di Porto San Giorgio Spa. In collaborazione con Lega Navale di Porto San Giorgio, Centro Servizi per il Volontariato delle Marche, Croce Azzurra e Protezione Civile di Porto San Giorgio.   

 

 

FONTE e FOTO: Comunicato stampa FIV

Condizioni davvero difficili a Marina degli Aregai per la seconda giornata di regate del Mondiale 420. Nonostante un inizio incoraggiante con vento leggero, ma stabile, da levante tra i 6 e i 7 nodi, che ha consentito al Comitato di dare lo start alla prima e unica prova di giornata, le condizioni sono poi diventate troppo leggere per poter proseguire con il programma previsto. C’è comunque ancora la giornata di domani per poter procedere con l’ultima fase delle regate di qualificazione e la divisione delle flotte in gold e silver.

Alla luce dei risultati di oggi, le classifiche dopo 4 prove riservano ancora poche sorprese, con la conferma della qualità dei giovani atleti spagnoli che conservano la testa in tutte le categorie. Tra gli U17, dunque, il duo Jaime Ayarza con Mariano Hernandez (13-2-1-2) mantiene salda la prima posizione di ieri con un secondo posto di giornata. Tra le donne, conferma anche della coppia Laiseca – Laiseca (13-1-1-3) mentre tra i maschi e mixed, classifica overall difficile da comporre visto che una sola delle due flotte è riuscita a completare il percorso; la classifica provvisoria vede in testa la coppia spagnola Morales-Bethencourt (1-6-4-4), con la seconda flotta che dovrà recuperare la regata persa di ieri nella giornata di oggi.

In gara anche Aurora Casertano e Sofia Renzi, della LNI di Ostia.

 

FONTE e FOTO: Comunicato stampa FIV

Si è concluso ieri il mondiale della Classe 420 nelle acque di Arma di Taggia e organizzato dallo Yacht Club Sanremo con il supporto del title sponsor Frecciarossa. Nulla di fatto in mare, oggi, con il Comitato di Regata che ha atteso fino alle 15:30 – orario limite – nella speranza di poter dare almeno una prova, ma che ha poi rimandato gli equipaggi a terra e andando così a confermare le classifiche maturate nei giorni scorsi. Queste, infatti, vedono 3 titoli mondiali su 3 assegnati ai fortissimi equipaggi USA che hanno fermato quello che, inizialmente, sembrava un campionato ad appannaggio degli spagnoli.

Chiudono al 32° posto generale – nella classifica femminile vinta dalle stsatunitensi Vanessa Lahrkamp e Katherine McNamara – le due atlete della LNI ostia: Aurora Casertano e Sofia Renzi Liseli.

Successo americano, come detto, anche in categoria Open con Tommy Sitzmann e Luke Woodworth, mentre in Under17 hanno portato a casa la vittoria Freddie Parkin e Thomas Whidden.

CLICCA QUI PER LE CLASSIFICHE FINALI

 

FOTO: Andrea Lelli

 

A Riva del Garda, con un totale di oltre cento prove disputate in due giorni, la squadra italiana composta da Alessandro Cirinei, Alex Demurtas, Adriano Quan Cardi, della Lega Navale Italiana sezione di Ostia, Lorenzo Ghirotti e Lisa Vucetti ha conquistato il titolo Team Race sconfiggendo per 2-0, in finale, la squadra Tailandese. Il team Italiano si è dimostrato estremamente solido nelle due giornate di Team Racing, vincendo tutte le regate della serie, senza entrare mai nel girone dei ripescaggi. L'attività del team è stata coordinata dal Coach Marcello Meringolo e dal Team Leader Nicolas Antonelli.

Medaglia di bronzo per il Portogallo, che al turno precedente aveva eliminato gli USA. 

Piene di orgoglio le parole di Walter Cavallucci, nuovo Segretario Generale dell'Associazione Italiana Classe Optimist: "Grande risultato sportivo per la nostra squadra, ma ciò che mi preme mettere in risalto è anche la parte umana di questa vittoria: il team race è una disciplina in cui ogni componente della squadra deve saper mettere l'interesse del gruppo davanti al proprio risultato. Mentre altre team internazionali si allenano tutto l'anno con la stessa composizione per il Team Racing, noi abbiamo costituito la squadra partendo dai cinque ragazzi che erano stati selezionati per il Mondiale individuale. Sono stati bravissimi a trovare la loro sinergia in così breve tempo e a portare a casa un risultato tanto importante. Con AICO, abbiamo sempre investito sul Team Racing nel nostro Gruppo Agonistico Nazionale, e vogliamo continuare in questa direzione".

Marcello Meringolo, coach della squadra italiana, ha commentato: "Una bellissima soddisfazione mettere il sigillo su questa manifestazione iridata: i ragazzi sono stati bravissimi e non hanno mai mollato, anche nei momenti di più evidente difficoltà. Riportare a casa il titolo dopo la vittoria ad Antigua nel 2019 è una soddisfazione ancora più grande. Non ci poteva essere miglior modo per onorare la memoria Norberto Foletti, che da poco ci ha lasciato e sarebbe stato orgoglioso per questa vittoria".

 

FOTO: FIV

Giornata movimentata ieri, nel nel penultimo giorno di regate al Campionato del Mondo Optimist, ospitato sull'alto Garda dalla Fraglia Vela Riva.

L'incombere di un fronte temporalesco e la conseguente instabilità del vento non hanno permesso al Comitato di Regata di dare il via a più di una prova, a fronte delle tre inizialmente previste per la giornata

Disavventura per Adriano Quan Cardi (LNI di Ostia), precedentemente quarto e primo tra gli Italiani, che è attualmente tredicesimo a causa di una squalifica nella regata di ieri.

Il primo tra gli Italiani è Alex Demurtas, ottavo overall. Lisa Vucetti è decima overall ma, differentemente da quanto comunicato nella notizia precedente, seconda nel ranking femminile, alle spalle della Francese Lomane Valade e davanti alla Spagnola Marisa Alejandra Vicens. Alessandro Cirinei è trentaquattresimo, Lorenzo Ghirotti quarantottesimo.

A guidare il ranking è semore l'Americano Gil Hackel, ma cambia l'ordine dei velisti che attualmente gravitano in zona podio: il thailandese Weka Bhanubandh, in evidenza sin dai primi giorni e leader della flotta gold all'inizio delle fasi finali, cede il passo al brasiliano Alex Di Francesco Kuhl, vincitore della regata odierna e ora secondo provvisorio a soli 5 punti.

Il Campionato del Mondo Optimist si concluderà oggi, quando si potranno completare fino a tre prove.

 

FOTO: Zerogradinord

Dopo il successo di ieri degli “Azzurrini” in finale contro la squadra Tailandese, con la vittoria di Adriano Quan Cardi, della Lega Navale Italiana sezione di Ostia, Alessandro Cirinei, Alex Demurtas, Lorenzo Ghirotti e Lisa Vucetti, riprendono le operazioni del Campionato del Mondo individuale nelle acque di Riva del Garda. 

Il primo giorno di finali porta in vetta alla classifica, l’americano Gil Hackel. Con piazzamenti solidi (1-2 oggi), il velista statunitense fa scivolare al secondo posto Weka Bhanubandh (17-11), che sin dalle fasi di qualificazione aveva mantenuto il controllo del ranking. Per Alex Demurtas (24-1) un buon risultato: vincitore della seconda prova odierna e primo tra gli Italiani.

Il ranking femminile continua ad essere guidato dalla Polacca Ewa Lewandowska, ma l’Italiana Lisa Vucetti accorcia le distanze con soli tre punti di ritardo sulla leader.  

Le regate riprenderanno domani alle ore 13.00 per la penultima giornata del Campionato del Mondo Optimist 2021.

Il Campionato del Mondo Optimist 2021 è organizzato dalla Fraglia Vela Riva in collaborazione con FIV, IODA, AICO, Riva del Garda Fierecongressi, North Lake Garda e Trentino.