Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. 

Colors: Green Color

La motonautica internazionale torna a Rodi Garganico. Dal 16 al 19 giugno, infatti, la cittadina pugliese sarà lo scenario della prima e unica tappa italiana del Campionato del Mondo di OffShore Classe 3D 2022. Un grande successo per il Porto Turistico di Rodi Garganico (gestito dalla Meridiana Orientale srl), che per il secondo anno consecutivo, grazie anche all’Assessorato allo sport della Regione Puglia, si è assicurato lo spettacolo delle gare tra i catamarani da 5.000 cc.

Una decina i bolidi che sfrecceranno a tutta velocità davanti alle due spiagge di Rodi, con grande fermento e attesa da parte del pubblico. Tra i piloti e i trottelman anche l’ex sciatore Kristian Ghedina, in equipaggio con il campione della motonautica mondiale Giampaolo Montavoci. Una “prima discesa in acqua” della medaglia d’oro olimpionica di sci alpino, che si prefigge di dare battaglia fino all’ultima boa.

L’ASD Motonautica Gargano, braccio operativo motonautico del porto, ha organizzato una serie di eventi collaterali che permetteranno al pubblico di assistere, nelle giornate di sabato 18 e domenica 19 giugno, ad esibizioni di moto d’acqua nelle specialità Free Style e Flyboard. Si esibiranno anche alcuni campioni di Jet Surf, la specialità che vedrà sempre la spiaggia di levante di Rodi Garganico quale teatro del Campionato del Mondo in programma dal 9 all’11 settembre 2022.

La manifestazione è patrocinata dalla Regione Puglia, Comune di Rodi Garganico, Assonautica Italiana, Assonat, Assonautica Venezia e Assonautica Gargano. 

Con la vittoria del Gran Soleil 56 Paolissima armato da Gianluca Poli si è concluso il XXV Trofeo Challenge Ammiraglio Giuseppe Francese, manifestazione riservata alle imbarcazioni ORC, agli Yachts d’Epoca e Classici e alle Vele Storiche, con la quale il Club Nautico Versilia ricorda un uomo che ha dato tanto alla Versilia e alla città di Viareggio, rinnovando ogni volta lo strettissimo legame con la famiglia dell’Ammiraglio Francese. 

Imponendosi nella classifica Overall, il portacolori del Club Nautico Versilia Gianluca Poli si è, infatti, aggiudicato il prestigioso Trofeo d’argento consegnatogli dal Comandante in II della CP di Livorno C.V. Andrea Santini (in rappresentanza del Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, Ammiraglio Ispettore Capo Cp Nicola Carlone), dal Vice Presidente del Club Nautico Versilia Ammiraglio Marco Brusco e dal Presidente del Comitato II Zona F.I.V .della Toscana, Umbria e provincia di La Spezia, Andrea Leonardi. 

A Paolissima è andato anche il bellissimo Trofeo donato dal Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, Ammiraglio Enrico Credendino, e la Coppa CNV come vincitore nel Raggruppamento ORC A. Oltre venti equipaggi sono partiti regolarmente da Marina di Carrara nel primo pomeriggio di sabato e hanno completato regolarmente i due percorsi previsti -una costiera Marina di Carrara, Isola del Tino, Luminella (LI), Marina di Pisa per le ORC mentre per gli yachts d’epoca, classiche e storiche Marina di Carrara - Isola del Tino - Viareggio- entro le prime ore della notte di domenica. 

Con la cerimonia conclusiva, svoltasi alla presenza di numerose autorità civili e militari, è calato il sipario sul tradizionale appuntamento organizzato su delega della FIV dal Club Nautico Versilia con il patrocinio di Regione Toscana, Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, Provincia di Lucca, Comune di Viareggio e Camera di Commercio di Lucca, il prezioso supporto della Capitaneria di Porto di Viareggio, la collaborazione dei Presidenti di LNI Sezione di Viareggio, C.N.M. Carrara, AIVE, V.S. Viareggio, Comitato Circoli Velici del Golfo della Spezia e LNI Sez. Spezia, e di Codecasa due. 

Dopo il saluto di benvenuto del vice presidente C.N.V., Ammiraglio Marco Brusco - che ha fra l’altro ricordato le intuizioni e le innovazioni apportate dall’Ammiraglio Francese, il lavoro svolto dalle Capitanerie di Porto su molteplici fronti, e come questo Trofeo non sia solo un punto di riferimento nel calendario agonistico della F.I.V., ma un percorso nella memoria fatto di ricordi, storia, amicizia e collaborazione che lega un personaggio indimenticato e indimenticabile a molti regatanti e ai rappresentanti del Club Nautico Versilia. l’Ammiraglio Brusco ha poi avuto modo di ricordare che quest’anno ricorre anche il 125° anniversario dalla fondazione della Lega Navale Italiana, ente che svolge una importante funzione in ambito didattico, sportivo ed ambientale. 

Nel corso della cerimonia conclusiva sono stati consegnati i premi alle prime tre imbarcazioni classificate per ciascuna classe ed in particolare il Presidente della Lega Navale Italiana – Sezione di Viareggio – Marco Serpi ha consegnato la Coppa offerta dalla Presidenza Nazionale della L.N.I. all’imbarcazione “Bucaniere” prima classificata nel raggruppamento Gran Crociera, un C. & C. 37’, armato dal Sig. Muzio Scacciati.   Soddisfazione da parte dei partecipanti e degli organizzatori del prestigioso Trofeo Ammiraglio Francese che è stato valido anche come seconda prova del Trofeo “Il Grande Slam 2022” e come tappa III Trofeo Artiglio.  Il tradizionale vin d’honneur ha chiuso questa edizione tanto attesa e dato l’arrivederci alla prossima, “sperando di continuare a tenere vivo il ricordo di una figura importantissima considerata il rifondatore del Corpo.”

È stata presentata mercoledì 18 maggio a Palazzo Marina la seconda edizione del Nastro Rosa Tour, organizzato da Difesa Servizi, in collaborazione con SSi Sports & Events e la Marina Militare. Il giro d’Italia a vela si presenta come un format sportivo innovativo, con una serie di eventi velici multidisciplinari che faranno tappa in alcune delle più belle località costiere italiane e mediterranee.

Il Nostro Rosa Tour 2022, patrocinato dal CONI e supportato dalla Lega Navale Italiana, partirà da Genova il 12 giugno e si concluderà a Venezia l’8 luglio, con una serie di eventi velici che toccheranno diverse località in cui sono presenti Sezioni della LNI: Genova, La Maddalena, Formia, Crotone, Brindisi, Vieste, Ancona e Venezia.

Il Tour mira a promuovere anche progetti ecologici, di beneficenza e di solidarietà, temi su cui la Lega Navale è da sempre impegnata. Tra questi, quello portato avanti da Andrea Stella, presidente de “Lo Spirito di Stella ONLUS”, che, grazie al supporto del Ministero della Difesa, realizzerà con il suo catamarano - la prima imbarcazione al mondo completamente priva di barriere architettoniche - un periplo equatoriale intorno al mondo con partenza nell’estate 2023, di durata di circa 18/24 mesi. Andrea Stella e il suo catamarano saranno presenti nelle tappe adriatiche del Nastro Rosa Tour fino all’arrivo a Venezia.

 

FOTO: Marina Militare Nastro Rosa Tour

 

 

Organizzata dalla Lega Navale Italiana di Chiavari si è svolta la regata zonale I Zona FIV Classe Hansa 303. Hanno partecipato quattordici equipaggi da Chiavari, Genova, Punta Ala, Milano, Livorno, Crotone, Treviso, Trieste e altre regioni italiane. Nonostante le condizioni meteo marine impegnative nel week end gli equipaggi composti da persone disabili e non, hanno gareggiato sul campo di regata nelle acque di fronte a Chiavari nelle giornate del 24 e 25 aprile 2022.

Ospiti speciali una componente della squadra Nazionale della Classe Hansa 303 allenata dalla FIV, segnale del crescente interesse per il nostro territorio e la crescita di questa giovane classe paralimpica. Hanno vinto la competizione gli equipaggi in doppio Silvia Ranni e Fabrizio Valente (Trieste) e in singolo Marco Gualandris (Milano) campione italiano in carica.

Si sono aggiudicati il riconoscimento di campioni I Zona FIV gli equipaggi composti dagli atleti soci di LNI Chiavari, in doppio Eleonora Ferroni e Umberto Verna mentre si riconferma per il singolo Valia Galdi.

Chiavari ha le potenzialità per diventare uno dei centri paralimpici liguri razionalizzando gli spazi esistenti in porto con la collaborazione tra Comune, Capitaneria di porto e direzione Marina Chiavari.

Rimandata a data da destinarsi la 70ª edizione del Raid Motonautico Pavia-Venezia, organizzata dall’Associazione Motonautica Pavia e dall’Associazione Motonautica Venezia.

Originariamente in programma per domenica 5 giugno 2022, sotto l’egida della FIM (Federazione Italiana Motonautica), la 70ª edizione del raid non si terrà nella data prestabilita a causa delle ingenti carenze idriche sui fiumi Ticino e Po, non essendo possibile garantire, al momento, le condizioni di sicurezza per gli equipaggi iscritti.

La decisione è stata presa dagli organizzatori su indicazioni di AIPO (Agenzia Interregionale per il fiume Po).

Gli organizzatori stanno già verificando con i vari enti e con la FIM, la possibilità di organizzare la 70ª edizione del Raid Motonautico Pavia-Venezia per il primo fine settimana di ottobre.

Giornata di sport e motori al Casinò di Venezia, dove si è tenuta la conferenza stampa di presentazione delle iniziative promosse dall’Associazione Motonautica Venezia per il 2022, ed in particolare del calendario gare 2022 che vedrà impegnati i piloti del team – Kristian Ghedina, Giampaolo Montavoci, Francis Notschaele, Fabio Magnani e Marco Crosera – nei campionati mondiale, continentale ed italiano. 

A fare gli onori di casa sono stati Giampaolo Montavoci (Presidente dell’Associazione Motonautica Venezia), Angelo Poma (Associazione Motonautica Pavia) e l’ex sciatore e ora componente del team motonautico veneziano Kristian Ghedina, che hanno accolto le figure istituzionali presenti alla giornata: Paola Mar (Ass.re Patrimonio Comune Venezia), Marco Infante (Vice Presidente Federazione Italiana Motonautica) e Marino Masiero (Presidente Assonautica Venezia e Vice Presidente Assonautica Italiana).

E’ stata poi presentata ufficialmente la 70ª edizione del Raid Motonautico Pavia-Venezia, organizzata dall’Associazione Motonautica Pavia e dall’Associazione Motonautica Venezia.

In programma domenica 5 giugno 2022, sotto l’egida della FIM (Federazione Italiana Motonautica), la 70ª edizione del raid ha fatto registrare il tutto esaurito, chiudendo le iscrizioni in appena 60 ore per tutti i 133 posti disponibili.

Tra i partecipanti spicca il nome del 10 volte campione del mondo di motonautica Guido Cappellini, che tenterà di vincere l'unica gara che manca al suo palmares. In gara anche l'emiratino di Abu Dhabi Rashed Al-Qemzi, campione mondiale in carica di Formula 2, Drew Langdon, l’ex campione di sci Kristian Ghedina (in coppia con Giampaolo Montavoci), il Presidente di Assonautica Venezia Marino Masiero, Tullio Abbate Jr e tanti altri fuoriclasse.

Si conferma, anche quest’anno, il richiamo internazionale del raid, con iscrizioni pervenute da ben 13 nazioni diverse: Italia, Inghilterra (con 9 equipaggi), Francia (7 equipaggi), Belgio, Olanda, Spagna, Malta, Svizzera, Austria, USA, Repubblica Dominicana, Svezia ed Emirati Arabi.

«Il Raid di quest’anno – ha dichiarato Montavoci – sarà un evento fantastico, vista la grande partecipazione di piloti da ogni parte del mondo. Il numero di partecipanti, con le iscrizioni chiuse in poche ore, è un qualcosa che ci rende orgogliosi. È una competizione ricca di incognite – ha proseguito Montavoci, che sarà in gara insieme a Ghedina – ma sarà divertente condividere lo scafo con Kristian. Lo aiuterò a capire bene le traiettorie e le insidie!».

Lo stesso Ghedina, invece, ha dichiarato: «Il Raid per me è un’esperienza nuova e non vedo l’ora di correrlo. L’anno scorso Giampaolo mi aveva coinvolto in maniera amatoriale, ma quest’anno c’è tanta voglia di fare bene. Sono sicuro che proverò grandi emozioni e tanta adrenalina come quando ero sugli sci».

Sempre a Venezia ci sarà la prima esibizione degli scafi a zero emissioni “GT-Electra” – una nuova categoria motonautica elettrica voluta, progettata e realizzata dall’Associazione Motonautica Venezia – che si sfideranno al Salone Nautico, in una competizione organizzata da Associazione Motonautica Venezia ed Assonautica Venezia.

Presentato, per l’occasione, anche il 2° Campionato del mondo offshore di motonautica che si terrà a Rodi Garganico dal 16 al 19 giugno 2022, oltre che la nuova sede dell’Associazione Motonautica Venezia all’interno del Parco di Villa Groggia.