Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. 

Colors: Purple Color

Un’iniziativa di solidarietà non solo simbolica quella della Lega Navale Italiana. Negli scorsi giorni molte Sezioni della L.N.I. si sono attivate in tutta Italia per dare il proprio sostegno alla popolazione ucraina. Tra le diverse iniziative, dalla Sezione Mola di Bari sono partiti due mezzi con un carico di aiuti umanitari.
Il convoglio, con a capo il presidente Rino Borraccesi e una delegazione di soci, ha fatto tappa nelle città di Przemyśl e Tomaszow Lubelski sul confine ucraino, per affiancare le associazioni umanitarie già presenti sul territorio. Una raccolta di farmaci e di altri beni di prima necessità resa possibile grazie alla solidarietà dei soci di molte Sezioni pugliesi, tra cui Barletta, Monopoli e Frigole (LE). 
 
Il Presidente Nazionale, Amm. Donato Marzano, ringrazia tutte le Delegazioni e le Sezioni che stanno realizzando concrete iniziative a sostegno della popolazione ucraina e ricorda come la solidarietà sia un valore fondante della Lega Navale Italiana da 125 anni.

La Lega Navale Italiana piange la scomparsa del Dott. Valerio Berti, Delegato Regionale della L.N.I. della Calabria.

Già Presidente della Sezione di Reggio Calabria e coordinatore delle Leghe dello Stretto, Valerio Berti aveva assunto la carica di Delegato Regionale della Calabria nel 2017. La Presidenza Nazionale della L.N.I. ricorda l’impegno profuso in oltre dieci anni all’interno dell’associazione nel segno della fattiva collaborazione e manifesta il suo cordoglio per la grave perdita.

Il Presidente della Lega Navale Italiana, l’Ammiraglio Donato Marzano, porge le sue personali condoglianze alla famiglia ed esprime la propria vicinanza a nome di tutta l’associazione.

Salvataggio in mare a Chiavari. Un cagnolino che rischiava di annegare, infatti, è stato salvato da Roberto Carriere, socio della Lega Navale Italiana di Chiavari e Lavagna.

Il cane, scivolato da una barca ormeggiata, stava annegando, ma per fortuna il socio LNI si è tuffato nelle acque del porto di Chiavari per aiutarlo. Dopo averlo recuperato lo ha portato a terra, salvandogli la vita.

Un applauso al nostro socio Roberto, che ancora una volta ha reso protagonista la Lega Navale Italiana di un bellissimo gesto di altruismo e coraggio.

Il conflitto bellico tra Ucraina e Russia sta sconvolgendo l’intero panorama mondiale.

Da ogni parte del mondo, nei giorni scorsi, sono arrivati attestati di vicinanza al popolo ucraino, accompagnati da gesti di generosità e ausilio per la popolazione colpita dalla guerra.

La Lega Navale Italiana si è dimostrata ancora una volta in prima linea, mostrando vicinanza al popolo dell’Ucraina, come testimoniato dal Presidente Nazionale, Amm. Donato Marzano: “Negli ultimi due giorni centinaia di Sezioni e Basi della Lega Navale Italiana hanno testimoniato la propria vicinanza al popolo ucraino. Seguiranno iniziative concrete di aiuto”.

Da nord a sud del Paese, le sezioni e delegazioni hanno esposto la bandiera ucraina vicino al vessillo della Lega Navale Italiana.

Oggi, 8 marzo, si festeggia la Giornata Internazionale della Donna, istituita dall’ONU nel 1977, che ricorre ogni anno per ricordare sia le conquiste sociali, economiche e politiche, sia le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state e sono ancora oggetto in ogni parte del mondo.

L’ONU, con l’istituzione della giornata, riconobbe il ruolo della donna negli sforzi di pace e riconobbe l'urgenza di porre fine a ogni discriminazione e di aumentare gli appoggi a una piena e paritaria partecipazione delle donne alla vita civile e sociale del loro paese. L'8 marzo – che già veniva festeggiato in diversi paesi, tra cui l’Italia dal 1922 – fu scelta come la data ufficiale da molte nazioni proprio a partire dal 1977.

La Lega Navale Italiana celebra le Delegate Regionali, le Presidenti di Sezione, le socie, le atlete e le sostenitrici impegnate quotidianamente nella promozione dei valori della cultura marittima e nello sviluppo delle attività della nostra associazione.

 

A causa delle avverse condizioni meteo e della sua poca esperienza, un surfista di nazionalità tedesca è stato recuperato in ipotermia a largo di Ostia dal personale esperto della Lega Navale Sezione di Ostia. Successivamente è stato trasportato in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale Grassi di Ostia.

Un nuovo salvataggio - nella giornata di oggi il secondo - per la Lega Navale di Ostia che, non appena avvenuto l’avvistamento del surfista in evidente stato di pericolo, ha chiamato immediatamente la Capitaneria di Porto. Successivamente la decisione di intervenire direttamente visto l’imminente pericolo per la vita dell’uomo. 

Il Presidente nazionale della Lega Navale Italiana Ammiraglio di Squadra Donato Marzano, si è congratulato con il Presidente della Sezione di Ostia Carola De Fazio per il provvidenziale e tempestivo intervento prestato dagli istruttori e dal personale di sicurezza, che non è stato ne’ il primo ne’ l’unico, ricordando che  tra i compiti istituzionali della Lega Navale Italiana c’è quello di formare “marinai”, istruttori come diportisti. Nel rispetto di ruoli e responsabilità in mare non si lascia indietro nessuno.