Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. 

Colors: Purple Color

Uno strumento importante per l’abbattimento delle barriere e l’accesso al mare per tutti. Mercoledì 15 maggio alle ore 19 al Molo Martello di Marina Piccola a Cagliari sarà inaugurata la gru-sollevatrice, modello Hansa C-Craine, in grado di semplificare l'accesso al mare e l'utilizzo delle imbarcazioni per le persone con disabilità.

Il sollevatore è l’ultimo dei risultati raggiunti dal progetto “IngegniAMOci”, promosso dall’Ordine degli Ingegneri della provincia di Cagliari e dall’associazione ICS assieme alla Sezione di Cagliari della Lega Navale Italiana e allo sponsor Valsir.

Il superamento delle barriere a mare, a bordo e nelle infrastrutture portuali è tra  gli obiettivi dell’accordo siglato lo scorso maggio tra la Lega Navale Italiana e il Consiglio Nazionale degli Ingegneri. Un protocollo che impegna la LNI a mettere a disposizione le proprie strutture, istruttori, soci e professionalità delle 260 sezioni e delegazioni in tutto il territorio italiano, oltre alle informazioni di specifico interesse per la formulazione di proposte di progetto congiunte e per la realizzazione delle relative attività di nautica solidale ed abbattimento delle barriere.

 

FOTO: Ingenio

 

La Lega Navale Italiana di Acitrezza e l’Asp di Catania insieme per un “Mare senza barriere”.

E’ stato firmato nella sede siciliana della LNI, infatti, un protocollo d’intesa tra le due realtà, per la realizzazione del progetto di nautica solidale. Presenti il manager Asp Maurizio Lanza e il contrammiraglio Agatino Catania per la sezione della LNI.

Il progetto è finalizzato alla promozione di attività di inclusione di persone con disabilità, della cultura del mare, alla conoscenza e all'esperienza diretta della vela e della nautica in genere. Le imbarcazioni, che saranno messe a disposizione dai soci della Lni, molleranno gli ormeggi dai porti di Aci Trezza o di Catania. Gli equipaggi saranno composti da figure professionali nautiche e da operatori dell'Asp di Catania, in modo da assicurare gli idonei standard di sicurezza per le attività che saranno realizzate.

"Un'altra importante giornata in cui raggiungiamo un ennesimo obiettivo in termini di inclusione dei soggetti più fragili - ha affermato Lanza - il partner è la Lega navale italiana che vanta una tradizione centenaria soprattutto nell'ambito della vela. Porteremo sulle barche persone con disabilità per far godere loro i piaceri del mare e alcuni momenti di spensieratezza. È giusto offrire queste opportunità a una platea di utenti sempre più larga, attraverso procedure in sicurezza e sfruttando la grande competenza della Lega Navale Italiana e dei nostri operatori".

"Questo protocollo pone le basi per la realizzazione di un progetto di solidarietà che esprime appieno l'identità della Lega Navale Italiana - ha detto l'ammiraglio Catania - quest'anno la nostra associazione festeggia 125 anni di presenza e di attività. È per noi significativo celebrare questa ricorrenza ribadendo il nostro impegno nella promozione di una cultura dell'inclusione e della conoscenza del mare senza barriere in particolare per i soggetti più fragili".

La Lega Navale Italiana compie 125 anni e per sottolineare al meglio questo prestigioso traguardo, la Presidenza Nazionale ha deciso di organizzare un evento celebrativo al Porto Turistico di Roma al Lido di Ostia (RM), in programma giovedì 23 giugno 2022, alla presenza di autorità civili e militari, atleti e personalità legate al mondo del mare, presidenti e soci della LNI.

A partire dalle ore 18:30 la Banda musicale della Marina Militare – il più antico complesso bandistico militare italiano (1° gennaio 1879), diretto dal Capitano di Vascello Maestro Antonio Barbagallo – allieterà i presenti con un concerto di beneficenza. Con l’occasione, infatti, verranno raccolti dei fondi per l’acquisto di imbarcazioni classe Hansa 303, derive estremamente stabili e di semplice utilizzo che consentono di navigare a vela anche alle persone con gravi disabilità. Ai brani, che spazieranno dal repertorio classico fino al rock, si alterneranno interventi di saluto di testimonial d’eccezione per parlare di ambiente, sport e nautica solidale, da sempre tra i pilastri della missione della Lega Navale Italiana.

Dopo l’apertura musicale, il primo intervento sarà quello di Alberto Luca Recchi. L’esploratore, giornalista, fotografo e subacqueo affronterà la tematica ambientale, da sempre cara alla Lega Navale Italiana, che non ha fatto mai mancare il suo supporto ad attività di prevenzione e pulizia dell’ambiente marino grazie all’impegno delle 260 Sezioni e Delegazioni su tutto il territorio nazionale.

Spazio poi allo sport. Ospiti d’eccezione saranno i velisti Giacomo Ferrari (cresciuto sportivamente nella Sezione L.N.I. di Ostia) e Bianca Caruso attualmente nel gruppo sportivo della Marina Militare. I due sportivi racconteranno le emozioni dei successi internazionali e, soprattutto, della partecipazione alle ultime Olimpiadi di Tokyo, sottolineando l’importanza dello sport per l’inclusione sociale e il rispetto verso l’altro.

Prima dei saluti e ringraziamenti che saranno affidati al Presidente Nazionale della Lega Navale Italiana, Ammiraglio Donato Marzano, si parlerà di un tema tra i più cari al sodalizio: la nautica solidale. Per l’occasione Andrea Stella racconterà la sua personale esperienza e di come sia nata, nel 2003, “Lo Spirito di Stella”, la Onlus di cui è presidente, impegnata attivamente nella promozione dell’abbattimento delle barriere architettoniche e in favore della pratica sportiva per tutti.

Prima del concerto, dalle ore 17:30, sarà possibile assistere ad una dimostrazione sportiva che si terrà davanti alla spiaggia del Porto, con il coinvolgimento di 20 imbarcazioni tra Optimist, windsurf e canoe che vedrà impegnati i giovani atleti della Sezione L.N.I. di Ostia.

                  

 

I giornalisti che desiderino documentare l'evento, dovranno accreditarsi, indicando nome, cognome, testata, al seguente contatto, entro mercoledì 22 giugno alle ore 16,00:

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.                                  Telefono e WhatsApp: 342 6525676

Per coloro che assisteranno al concerto si chiede di presentarsi entro le ore 18,00 di giovedì 23 giugno presso il Porto Turistico di Roma al Lido di Ostia (RM), Lungomare Duca degli Abruzzi, 84, Roma.

Al via la terza edizione del Salone Nautico di Venezia, che si svolgerà dal 28 maggio al 5 giugno presso l’Arsenale. Grazie alla collaborazione con la Marina Militare, l'edizione 2022 partirà il 28 maggio e durerà fino al 5 giugno, offrendo ai visitatori un periodo esteso che comprende due fine settimana, oltre al giorno festivo del 2 giugno, e che lo scorso anno ha consentito agli oltre 30mila visitatori che hanno animato le storiche darsene di assistere alla manifestazione nelle condizioni più sicure.

Come per l’edizione del 2021, l’ecosostenibilità e le tecnologie a basso impatto saranno il filo conduttore di tutte le aree tematiche dove sarà presentato il meglio della produzione italiana e internazionale in concomitanza con la loro evoluzione green.

Numerosi convegni e presentazioni si concentreranno sui temi della sostenibilità e dell'ambiente oltre alle iniziative sportive che si svolgeranno nei nove giorni di manifestazione, con la partecipazione di esperti da tutto il mondo.

La Lega Navale Italiana sarà presente al Salone con uno stand (Area «Piazzale della Campanella») e con un evento dedicato al tema della nautica solidale. Lunedì 30 maggio alle 14, presso il Palco Area Sommergibile “Dandolo”, si terrà il panel “La nautica solidale come missione della Lega Navale Italiana” alla presenza del Presidente Nazionale, Amm. Donato Marzano. Tra i relatori, il Prof. Michelangelo Lamonica (Dirigente Scolastico Polo Tecnico Professionale Venezia – Istituto Nautico “S.Venier”), Daniele Scarpa (Campione olimpionico di Canoa) e Sandra Truccolo (Pluricampionessa del mondo ed olimpionica). Al termine dell’evento verrà presentato il 1° Trofeo Interzonale “Città di Venezia” – Classe Hansa Malamocco-Venezia, in programma sabato 25 e domenica 26 giugno.

La Lega Navale Italiana ha celebrato il 2 giugno, in concomitanza con la Festa della Repubblica, i suoi 125 anni di storia. Fondata alla Spezia il 2 giugno 1897, data di costituzione del Comitato Centrale, la L.N.I. nasce grazie all'ispirazione dello scrittore e marinaio Augusto Vittorio Vecchi, alias “Jack la Bolina”, e dall’intuizione di un piccolo gruppo di lungimiranti appassionati – tra cui, il conte Contrammiraglio Emilio Renaud di Falicon (primo Presidente della L.N.I.), l’Onorevole Gio Batta Paida, il Generale Menotti Garibaldi e il Tenente di Vascello della riserva Gaetano Limo – uniti dal comune ideale di creare nel Regno d’Italia una coscienza marinara e favorire l'amore per il mare. Il primo Statuto della L.N.I. – approvato dall’Assemblea Generale il 2 giugno 1899 – cita tra gli scopi quello “di diffondere in Italia il pensiero navale e l’amore alle cose di mare”. Temi, quest’ultimi, che restano di primaria importanza ancora oggi per un Paese a vocazione marittima come l’Italia, per la sua storia, per la sua posizione geo-strategica, per i suoi interessi economici.

Il compito di mettere “il mare al centro” rimane attuale per la Lega Navale Italiana ben oltre un secolo dopo la sua fondazione, attraverso numerosi e diversi progetti sportivi, di solidarietà nautica, di cultura marittima e di protezione dell'ambiente in collaborazione con istituzioni, enti e federazioni sportive.

Grazie all’impegno delle 260 strutture periferiche presenti su tutto il territorio nazionale e al contributo di oltre 51.000 soci, la L.N.I. articola infatti la propria azione secondo quattro aree di riferimento: la “nautica solidale” attraverso la promozione della pratica sportiva per tutti, senza barriere legate a disabilità fisiche, cognitive e disagio sociale; lo sviluppo della cultura marittima verso tutti i cittadini, attraverso il processo associativo e la promozione di eventi e manifestazioni a carattere locale e nazionale; la formazione sportiva e professionale legata agli sport nautici presso le Sezioni e l’organizzazione di corsi nautici estivi rivolti ai giovani nei Centri Nautici Nazionali di Taranto, Sabaudia e Ferrara (Lago delle Nazioni); il contributo attivo nella salvaguardia dell’ambiente marino e delle acque interne, attraverso campagne di ricerca e di pulizia di spiagge e fondali.

Buon compleanno alla Lega Navale Italiana, ai suoi Presidenti di Sezione e Delegazioni, ai suoi Soci che sono la mente, le braccia, il cuore dei tanti progetti sportivi, di solidarietà, di cultura marinaresca e di protezione del mare così importanti per un Paese a vocazione marittima come l’Italia. Un pensiero commosso per i nostri padri fondatori, lungimiranti sognatori che hanno creato un’Associazione con missione, compiti e valori assolutamente attuali”, ha dichiarato il Presidente Nazionale, Amm. Donato Marzano.

La Lega Navale Italiana ospite del programma “Radio di bordo” su Rai Radio 1. Il Presidente Nazionale, Amm. Donato Marzano, è intervenuto nella puntata andata in onda sabato 28 maggio. Tra i temi affrontati, l’anniversario dei 125 anni della fondazione della LNI e le iniziative di nautica solidale.

“La nostra missione è mettere il mare al centro come fecero i nostri fondatori. Una realtà che resta attuale dopo 125 anni in un Paese a vocazione marittima come il nostro”, ha affermato il Presidente Marzano intervistato da Raffaele Roselli.

“Parleremo di sociale a Venezia e delle tante iniziative di chi si vuole avvicinare al mare senza barriere fisiche, mentali e sociali. Le nostre Sezioni portano avanti centinaia di progetti. Ad esempio, l’anno scorso la Sezione di Palermo ha organizzato il mondiale Classe Hansa 303 con risultati eccellenti”, ha aggiunto l’Ammiraglio Marzano, ricordando l’evento sul tema della nautica solidale in programma domani, lunedì 30 maggio, al Salone Nautico di Venezia.

Nel corso della puntata, il Tenente di Vascello della Riserva Selezionata Andrea Tirondola, cultore di storia navale, ha tracciato il ritratto di uno dei padri fondatori della Lega Navale Italiana, il marinaio e scrittore Augusto Vittorio Vecchi, alias Jack La Bolina.

La puntata è disponibile su Rai Play Sound:

https://www.raiplaysound.it/audio/2022/05/Radio-di-bordo-del-28052022-480de8cc-0e06-41bc-a8a7-efe7024e4582.html