Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. 

Colors: Green Color

La Federazione Italiana Vela ha pubblicato, così come anticipato nei giorni precedenti, la  versione aggiornata e definitiva del Regolamento 2.0 per la partecipazione alle Regate e-Sailing (CLICCA QUI PER IL REGOLAMENTO).

Ivan Branciamore Consigliere Federale e-Sailing ha dichirato: "L’attuale situazione di incertezza e la conseguente impossibilità, di poter decidere quali manifestazioni potranno essere disputate in presenza ci consente di poter pubblicare esclusivamente le date delle Regate Interzonali “Mille per Una Vela”(1.2) e la finestra in cui disputare i Campionati Zonali(1.1.4), eventi di qualificazione al Campionato Italiano e-Sailing di Flotta. Ho ricevuto la disponibilità di alcuni organizzatori ad ospitare le fasi finali dei nostri Campionati e, con l’auspicio di un miglioramento dell’attuale scenario, vi terremo aggiornati in tempo reale, attraverso i canali ufficiali, sulle date di ogni singolo evento.”

La FIV, inoltre, ha anche pubblicato in un unico documento il Bando e Istruzioni di Regata delle Regate Interzonali “MILLE per UNA VELA” (CLICCA QUI PER IL BANDO), comunicando anche che Ie iscrizioni sono ufficialmente aperte.

La manifestazione, che nel 2020 aveva riscosso un incredibile successo di partecipazione, nel 2021 si svolgerà in tre eventi separati per zone di appartenenza.  I tre Vincitori, in accordo con il regolamento, accederanno alla successiva fase di qualificazione.

 

Il programma Regate Interzonali “MILLE per una VELA” 2021

 

 

FONTE e FOTO: Comunicato stampa FIV

Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò sono stati selezionati per l’Olimpiade 2021 e a fine luglio voleranno a Tokio per rappresentare la vela italiana nella classe 470. Giulio Calabrò ha commentato: “In attesa della gara, già da tempo ci alleniamo con costanza e facciamo 15/20 giorni al mese di attività in barca. Nell’ultimo periodo, quando le barche saranno già state spedite per raggiungere il Giappone, ci sarà una grossa parte di preparazione atletica e mentale. Quest’ultima è estremamente importante perché la vela è uno sport fatto di scelte e quindi bisogna essere lucidi per fare le scelte giuste”.


Giacomo Ferrari, ha poi continuato: “Il fatto che sarà la nostra prima Olimpiade, in cui ci saranno regole da rispettare differenti dalle altre, per noi potrà essere soltanto un vantaggio, con meno distrazioni per dedicarci così esclusivamente alla gara. Nel nostro sport, comunque, siamo in mezzo al mare, è un momento dove stacchiamo decisamente dalla realtà, quindi è un po’ diverso l’approccio rispetto a discipline dove possono esserci contatti più ravvicinati”.


“Siamo allineati al 100%. Ci possiamo giocare le nostre carte insomma. Siamo ben contenti di quello che abbiamo fatto fino ad oggi, ma sappiamo che per ambire a qualcosa in più dobbiamo raddrizzare il tiro e aggiustare delle cose che ci permettano di arrivare a Tokio ben preparati”.

 

 

Nel corso della puntata odierna di “Radio di Bordo” su RAI Radio 1, l'unico programma radiofonico che parla di mare, barche e marinai, i due atleti Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare), selezionati per l’Olimpiade 2021, hanno raccontato le emozioni che li hanno accompagnati e li accompagneranno fino a Tokio, per rappresentare la vela italiana nella classe 470 con ITA 757. 

Ferrari e Calabrò, nel corso del programma, hanno raccontato le loro emozioni di questo lungo percorso iniziato tanti anni fa alla Sezione di Ostia della Lega Navale Italiana, insieme al loro primo istruttore Paolo Mariotti che li ha seguiti nei loro primi passi nella vela agonistica. Un lungo percorso che li ha portati dalla spiaggia della LNI di Ostia a Tokyo, per la loro prima Olimpiade.

CLICCA QUI PER ASCOLTARE IL PODCAST DELLA PUNTATA

 

FOTO: Uros Kekus Kleva

Dopo tre intense giornate di regate, si è conclusa la Selezione Interzonale Optimist per i timonieri della II (Toscana, Umbria e provincia di La Spezia), III (Sardegna) e IV Zona Fiv (Lazio) nati dal 2006 al 2010, ben organizzata dal Circolo Nautico Livorno nelle acque antistanti l’Accademia Navale.

Oltre 120 giovani timonieri hanno portato a termine complessivamente sette prove: una venerdì, tre sabato e tre domenica. Tutte le attività, in acqua e a terra, si sono svolte nella più totale sicurezza e nel massimo rispetto delle disposizioni in materia di contrasto e contenimento di diffusione del COVID 19 emanate dalla FIV.

La vittoria è andata ad Alessandro Cirinei (Tognazzi Marine Village) che, con sei primi e un secondo posto di giornata (6 punti), ha preceduto il compagno di circolo Niccolò Pulito (10 punti; 2,1,2,3,3,1,1) e i tre portacolori della LNI Ostia, Quan Adriano Cardi (15 punti; 8,1,2,1,5,4,2), Filippo Bassano (20 punti; 21,2,3,3,3,3,6) e Sara Anzellotti, prima femminile (21 punti; 3,5,3,9,1,3,6).

Nel corso della cerimonia conclusiva, alla presenza fra l’altro del Delegato Provinciale Coni Giovanni Giannone e del Presidente della Seconda Zona Fiv, Andrea Leonardi, sono stati premiati anche Niccolò Maria Sparagna (LNI Formia) come primo classificato dei nati nel 2010, le prime cinque timoniere classificate (Sara Anzellotti, Giada de Filippis, Giulia Finazzi, Margherita Busato e Elena Maria Gonnella) e Leonardo Recchioni Baiocchi al quale è stato consegnato il Trofeo Marco Simi come regatante più giovane (25/12/2010).

Ottimo il lavoro svolto dal Comitato di Regata presieduto da Roberto Lachi con Massimo Scarpa, Alessandra Virdis, Loretto Giusti, Giovanna Beducci, Giorgio Frisio, Riccardo Incerti Vecchi, Marcello Turchi, Giancarlo Pedani e Mauro Mambrini, e del Comitato delle Proteste presieduto da Giorgio Bolla con Luca Supplizi, Giuseppe Scognamillo e Matteo Chimenti.

“Tecnicamente è stata una regata molto bella, molto combattuta e difficile anche per il variare delle condizioni del vento e del mare.- ha commentato il Presidente regionale Toscana Umbria della Federazione Italiana Vela, Andrea Leonardi, intervenuto a Livorno -Per manifestazioni come questa è necessario ringraziare la Federazione Italiana Vela che, con l'adozione dei protocolli per il contrasto del Covid, ha reso possibile, anche in tempi come questi, lo svolgersi di queste bellissime giornate di sport. Ringrazio anche gli allenatori coinvolti in questa regata che hanno dimostrato una correttezza che fa onore al loro impegno sportivo.”

“Sono state delle belle regate, molto regolari- ha confermato anche Dario Domeneghetti, delegato della Classe Optimist per la II Zona -ottima l’organizzazione del C.N. Livorno che è stato bravissimo ad organizzare in poco tempo un evento come questo, soprattutto in un periodo come quello che stiamo attraversando.”

Soddisfazione anche da parte del Circolo Nautico Livorno e del neo presidente Beppe Guarneri che ha ringraziato i regatanti, gli accompagnatori e tutti coloro i quali hanno contribuito al successo della manifestazione. “Ringrazio il Presidente della II Zona Fiv Andrea Leonardi per averci proposto di organizzare questo prestigioso appuntamento riservato ai giovani timonieri. Questa è stata la prima manifestazione organizzata dal nuovo Consiglio Direttivo: l’abbiamo affrontata con tanto l’entusiasmo e impegno. La voglia di ospitare i giovani della Classe Optimist era davvero tanta. Abbiamo potuto sfruttare appieno condizioni meteo favorevoli che ci hanno consentito di portare a termine sette regate esemplari dal punto di vista tecnico e formativo per i 123 giovani velisti partecipanti che hanno tenuto un comportamento esemplare sia in mare che a terra dimostrando di aver ben digerito le normative vigenti in termine di Covid. Il CNL è  riuscito a portare a termine con un grande sforzo organizzativo un evento assegnatogli in tempi ristretti. E’ stata una bella festa, un evento che ha contribuito ad incrementare la grande voglia di vela e di libertà. Un ringraziamento particolare desidero rivolgerlo anche a Marcello Turchi per il suo impegno e la sua preziosa collaborazione e ai Bagni Nettuno per la grande disponibilità.”

Da questa Interzonale labronica passano quindi alle Selezioni Nazionali per i Campionati Europeo e Mondiale i primi 28 timonieri della classifica generale e cioè: Cirinei Alessandro (Tognazzi MV), Pulito Niccolò (Tognazzi MV), Cardi Quan Adriano (Lni Ostia), Bassano Filippo (Lni Ostia),Anzellotti Sara (Lni Ostia), Crocco Claudio (Delegazione Lni Formia), Sparagna Federico Maria (D.Lni Formia), Di Lascio Matteo (Lni Ostia), Frezza Federico (Tognazzi MV), Viti Gabriele Maria (Lni Ostia), Le Bihan Leon (Tognazzi MV), Ricci Alessandro Maria (Lni Ostia), Vanelo Leonardo (CV La Spezia), Iannielli Matteo (Lni Ostia), Casella Massimo (Tognazzi MV), Cosseddu Davide YC Olbia), Mattanini Giulio (Lni Follonica), Follesa Edoardo (YCCagliari), Sparagna Niccolò Maria (D Lni Formia), Germano Leonardo (Tognazzi MV), Sassi Laszlo Arturo (Cdv Roma), Silvestro Matteo (Cdv Roma), De Filippis Giada (Tognazzi MV), Finazzi Giulia Tan (Lni Ostia), Amendola Mikel (Lni Ostia), Giorgi Beniamino (CV Antignano), Bonifazi Samuele (CVTorre Lago Puccini) e Raimondi Matteo (YCOlbia).
La selezione Nazionale sarà articolata in due tappe: la prima si svolgerà dal 21 al 25 aprile presso il C.N. Scarlino (Gr) mentre la seconda sarà ospitata sul lago di Garda  al C.V. Torbole (Tn) dal 5 al 9 maggio.

Il Campionato Italiano Optimist 2021 si svolgerà a Cagliari dal 2 al 5 settembre, il Mondiale, invece, sarà a Riva del Garda dal 30 giugno al 10 luglio e l’Europeo a El Puerto de Santa Maria- Cadiz (Spagna) dal 20 al 27 giugno.

La carica dei 101! In realtà sono stati 202 perchè il 420 è una classe in doppio. Ma 101 gli equipaggi nel golfo di Gaeta per la seconda Coppa Italia classe 420. Organizzata dal più antico circolo velico della provincia di Latina con sede a Formia, nell’antico Porticciolo Caposele, il Circolo Nautico Caposele dal 2 al 5 aprile.

Quattro i giorni a disposizione del Comitato di Regata per far disputare le 12 prove in programma e dieci portate a termine in tre giorni, con vento dal quadrante sud, dai 5 nodi fino day 3 “sail paradise” con vento sui 20 nodi ed acqua piatta.

Dalla Lega Navale Italiana di Ostia, accompagnati e seguiti da Simone Spina, sono partiti tre equipaggi: Aurora Casertano e Sofia Liseli Renzi , Alice Bonotti e Alice Scifoni (prodiera tesserata RCCTR), Anita Bonotti e Maria Scifoni. Le ragazze, visto il numero della flotta e le condizioni trovate, ce l’hanno messa tutta, chiudono 20ime assolute e con un bellissimo 2° posto femminile per Aurora e Sofia, 47° Camilla e Giulio (del RCCTR ma accompagnate da Simone), 82° Alice e Alice,  99° Anita e Maria.

L’allenatore Simone Spina ha commentato: “Trasferta Epica. Portare a casa 10 prove su 12 è tantissimo e con condizioni come queste è ancora più bello. Complimenti ai nostri equipaggi che non hanno mollato. I ragazzi si ricorderanno di questa trasferta, non solo per la fatica delle quattro prove, ma anche per la felicità di averle portate a termine e aver passato una Pasqua unica, diversa dalle solite. C’è tanto lavoro da fare, ma per adesso un “grande” a tutti gli atleti del Consorzio LNI Ostia – Nauticlub Castelfusano – RCC Tevere Remo.
Un merito particolare ad Anita e Maria classe 2007. Nonostante le difficoltà con condizioni estreme, il sorriso è sempre stato presente”.

 

 

FOTO: UNIQUA ITALIA/Andrea Lelli 2021

Nella seconda tappa della “Italia Cup Laser 2021”, che si è svolta a Formia, hanno partecipato centinaia di velisti da tutta Italia e la Lega Navale sangiorgese con Riccardo Donati (Laser Radial) e Rodolfo Silvestrini (Laser Standard). "Siamo soddisfatti per i risultati dei nostri atleti, che hanno dimostrato con i loro piazzamenti il tanto lavoro che svolgono, siamo sicuri che a breve si toglieranno delle belle soddisfazioni" ha commentato la sezione sangiorgese della Lega Navale Italiana.


Con condizioni meteo mare impegnative, nella manifestazioni ci sono starti venti di intensità mai inferiore ai 13 nodi che nella giornata di domenica hanno raggiunto la forza di 22 nodi.


Nelle prime due giornate Riccardo Donati ha subito due squalifiche per partenza anticipata in due prove che aveva concluso alla 10^ e alla 8^ posizione mentre Rodolfo Silvestrini ha ottenuto un prestigioso piazzamento nella flotta Standard (classe olimpica) e ha chiuso la sua prestazione alla 6^ posizione della classifica generale.