Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. 

L'edizione 2019 del Campionato Mondiale della Classe Laser standard per la categoria Under 21 si è svolta nelle acque antistanti la città di Spalato e ha visto la presenza di 217 velisti provenienti da 45 nazioni, tra i quali 9 ragazzi e 9 ragazze in rappresentanza dell'Italia.

Il programma prevedeva due regate al giorno con una prima serie di qualificazioni fino a mercoledì 30, seguite dalle final series con l'ultimo giorno di regata sabato 2 novembre, per un totale di 12 prove. In palio i titoli di Campione del Mondo Laser Standard Men's U21, Laser Standard Men's U19 e Laser Radial Women's U21.

Nelle prove maschili ben 144 atleti sulla linea di partenza e fra questi anche Rodolfo "Dodo" Silvestrini, atleta del Gruppo Vela L.N.I. di Porto S. Giorgio.

Il campionato è stato a dir poco travagliato, perché è mancato il protagonista più atteso: il vento. Nei primi due giorni, infatti, gli atleti hanno trascorso ore in attesa che il vento si distendesse sui campi di regata e solamente il terzo giorno è entrata una leggera brezza intorno ai 5/6 nodi che ha permesso alle due flotte maschili di portare a termine la prima prova del campionato, chiusa con riduzione del percorso a causa del (solito) calo del vento.

Nei due giorni successivi si è disputata solo una prova e si è arrivati alla fine della manifestazione con solo 2 prove disputate sulle 10 previste dal bando e poche erano le speranze di assegnare il titolo. Fortunatamente, per l’ultima giornata finalmente è arrivato il vento (12/15 nodi) che ha permesso a tutte le flotte di riuscire a concludere 3 regate rendendo il campionato valido grazie alle 5 prove complessive portate a termine.

Nei Laser Standard, vittoria per l'argentino Juan Pablo Cardozo, che vince anche nella categoria U19, argento per il cileno Clemente Seguel Lacamara e bronzo per l'indiano Vishnu Saravanan. E il nostro "Dodo"?

Silvestrini chiude il mondiale in nona posizione, miglior classificato della squadra azzurra, con 35 punti per i seguenti piazzamenti: (14), 4, 3, 14, 14, confermando così la 4^ posizione ottenuta lo scorso agosto nel Campionato di Distretto 2019, valido come 1^ posizione Under 21.

Il risultato di Rodolfo, nato e cresciuto sportivamente nella Sezione di Porto San Giorgio è un grande risultato per la Sezione sangiorgese e per tutta la Lega Navale Italiana che ha fra i suoi obiettivi la promozione della vela come disciplina sportiva, in particolare tra i giovani. Un percorso formativo importante che si basa su:

  • amore per il mare e la natura al fine di imparare a rispettare il luogo in cui lo sport viene vissuto e praticato;
  • spirito marinaro e fair sail, solidarietà e rispetto per gli altri:
  • spirito di sacrificio comune, come fare squadra e vivere in gruppo.

Questo modello costituisce un mezzo per il raggiungimento degli obiettivi statuari di diffusione dello spirito e della cultura marinara propri dell’istituzione Lega Navale e che la Sezione di Porto San Giorgio ha deciso di intraprendere da molto tempo, costituendo all’interno del proprio Gruppo Vela una squadra Optimist e una squadra Laser, nonché una scuola vela autorizzata dalla Federazione Italiana Vela.

Pin It