Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. 

Colors: Purple Color

Domenica 25 aprile, dalle ore 14:00, tutti davanti alla TV sintonizzati su RAI 2 per il programma “Quelli che il calcio” dove saranno presenti i due atleti della Marina Militare Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò, selezionati per l’Olimpiade 2021, che a fine luglio voleranno a Tokyo2020 per rappresentare la vela italiana nella classe 470 con ITA 757.

Per l’occasione i due sono tornati dove tutto è iniziato: alla Sezione di Ostia della Lega Navale Italiana. Qui, oltre 15 anni fa, hanno mosso i primi passi nella vela agonistica. Durante la puntata Ferrari e Calabrò racconteranno le emozioni e soddisfazioni del lungo percorso che li ha portati dalla spiaggia della LNI di Ostia a Tokyo per le loro prime olimpiadi.

Sabato 17 ottobre 2020, presso la Sezione della Lega Navale Italiana di Pisa, si è svolto l'incontro del neo Presidente Nazionale dell'Ente, Ammiraglio di Squadra (a) Donato Marzano, con i Presidenti delle Strutture Periferiche della Toscana, accompagnato dal Delegato Regionale LNI per la Toscana, Amm.lo Piero Vatteroni.

Durante l'incontro il Presidente Nazionale ha esposto le linee programmatiche ed operative del triennio 2020- 2023 ed è stato a lui presentato un punto di situazione delle Strutture Periferiche da parte dei relativi Presidenti.

Dopo una annata difficile per tutti sta ripartendo, con le precauzioni necessarie, l’attività velica agonistica. La Lega Navale Italiana Sezione di Firenze - Prato e Delegazione di Pistoia è sulla linea di partenza pronta a partecipare attivamente a molte delle manifestazioni in programma, a partire dalla “Roma per tutti” prevista per il prossimo 10 aprile.

Nutrito il calendario della vela d’altura e numerose sono le imbarcazioni della LNI impegnate che prenderanno parte o a singoli eventi o al Campionato Italiano di Vela d’Altura; segno evidente del crescente e costante interesse che si sta sviluppando nel Gruppo Sportivo della LNI FI-PO e PT.

Sulla linea di partenza del primo appuntamento, la “Roma per Tutti” (prima prova del Campionato Italiano), il 36.7 Dream Away di Sergio Poli della Delegazione di Pistoia e X-442 Mùzyka II di Simone Taiuti della Sezione di Firenze. Gli equipaggi sono formati dai soci di ambedue le associazioni seguendo lo spirito cooperativo e sportivo che contraddistingue le due realtà toscane.

La regata prende il via da Riva di Traiano nei pressi di Civitavecchia per raggiungere Ventotene e successivamente Lipari da dove farà ritorno a Riva di Traiano per un percorso non stop di circa 530 miglia. Prova complessa che, per la stagione in cui si svolge e il percorso sul quale si sviluppa, può far incontrare condizioni estremamente complesse e impegnative.

Dream Away e il suo armatore, Sergio Poli, sono fra le barche “storiche” della Roma per tutti, avendo partecipato a quasi tutte le edizioni della regata transtirrenica. Poli, veterano della vela d’altura, ha vinto la Roma per tutti per due volte, l’ultima lo scorso anno nell’edizione estiva (causa del Covid), ed ha ottenuto numerosi piazzamenti.

In questa occasione dovrà quindi difendere il trofeo challange assegnato a chi vince la regata da un nutrito gruppo di combattivi contendenti.

L’X-442 Mùzyka II, invece, quest’anno compie 25 anni ma nonostante l’età, come negli anni passati, si farà temere dalle imbarcazioni più giovani che competono al Campionato Italiano d’Altura. Anche Taiuti ha partecipato a numerose edizioni della Roma per tutti ottenendo sempre buoni risultati.

Sempre fra le prime barche italiane del campionato negli ultimi anni, a Muzyka II è sempre sfuggito per pochi punti il podio nazionale; un buon risultato alla Roma per tutti (che ha il coefficiente più alto assieme alla Palermo – Montecarlo e alla 500 di Caorle) è fondamentale per raccogliere punti importanti per il risultato finale.

Buon vento a entrambe dalla Lega Navale Italiana sezione di Firenze Prato e delegazione Pistoia in attesa della Lunga Bolina, il 24 Aprile, dove ritroveremo Mùzyka II assieme a Mizar e Victory a competere con il guidone della LNI.

L’Amm. Donato Marzano (Presidente della Lega Navale Italiana) ha incontrato, presso la sezione di Genova centro della Lega Navale Italiana, i presidenti delle sezioni Liguria e Piemonte, coordinate dall’Ing. Piero Ferrozzi (Delegato Regionale LNI per Piemonte-Valle d'Aosta e Liguria). L’incontro è stato l’occasione per presentare le linee guida proposte dal neopresidente.

Tra i punti principali, la necessità di riscoprire l’identità e le radici da cui è nato l’ente pubblico ben 123 anni fa. Marzano, inoltre, ha ricordato il ruolo della Lega Navale Italiana composta oggi da oltre 260 sezioni dislocate in tutta Italia e che operano sul territorio nazionale con il preciso scopo di difendere il mare.

 

 

«La passione per il mare a 360 gradi che porta opportunità economiche, sociali, sportive e la protezione ambientale, oltre all’attenzione alla nautica sociale per consentire a tutti di vivere il mare. Queste – ha precisato il Presidente Marzano – saranno le linee portanti del mio triennio di Presidenza».

Il Presidente Marzano, inoltre, ha anche premiato gli sportivi della sezione LNI di Sestri Ponente. Tra loro c’erano anche i velisti diversamente abili che, nelle scorse settimane, hanno vinto a Follonica il titolo italiano con imbarcazione Hansa 303.

 

Giovedì 3 dicembre 2020, alle ore 16:30, è in programma un webinar con il C.te Gennaro Arma, comandante della Diamond Princess, la nave da crociera rimasta in isolamento in Giappone per tutto il mese di febbraio.

Di seguito il programma dell’incontro:

Per partecipare all'incontro in webinar è necessaria l'iscrizione al seguente indirizzo: https://www.nsweek.com/incontro-con-il-comandante-arma/

La Marina Militare celebrerà a Brindisi la "Giornata della Memoria dei marinai scomparsi in mare" a perenne ricordo del sacrificio di marinai, militari e civili, deceduti e sepolti in mare.

La commemorazione, giunta al 77° anniversario, si svolgerà presso il monumento nazionale al "Marinaio d'Italia", eretto nel 1933 per iniziativa della Lega navale Italiana.

Per la scelta del progetto del monumento, la Lega Navale organizzò un concorso nazionale, l’opera doveva avere caratteristiche di sobrietà, solennità e austerità. Fra i 92 progetti presentati, fu decretato vincitore il lavoro “Sto come torre” dell’architetto Luigi Brunati e dello scultore Amerigo Bartoli.

Il monumento andava a suggellare il conferimento dell'onorificenza della Croce di guerra alla città pugliese, nel 1919, su proposta del capo di Stato maggiore della Marina, ammiraglio Thaon di Revel. Brindisi venne infatti prescelta per l'importante ruolo di base navale del Basso Adriatico della Regia Marina durante il primo conflitto mondiale.

Data importante e carica di significato storico, il 9 settembre è l'anniversario dell'affondamento della corazzata Roma, dei cacciatorpediniere Vivaldi e Da Noli e degli oltre 1700 marinai periti in quei tragici eventi bellici.

Alla, cerimonia che si svolgerà alla presenza di Autorità civili e militari, partecipano il neo Presidente Nazionale della Lega Navale Italiana ammiraglio di squadra Donato Marzano e il  Presidente della Sezione L.N.I. di Brindisi Ing. Roberto Galasso.  

I più letti

  • Week

  • Month

  • All