Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. 

Decine di pneumatici abbandonati sul fondale di Cala Rossa, sono stati recuperati in una vera e propria discarica abusiva, in uno dei mari più belli della Sicilia.

Grazie all’impegno di diversi volontari-sommozzatori della Lega Navale di Castellammare del Golfo, una parte dei pneumatici e dei rifiuti presenti sul fondale sono stati rimossi.

“Abbiamo recuperato – commenta Giuseppe Stabile, Presidente della Lega Navale di Castellammare del Golfo – quasi quaranta copertoni. La nostra è stata un’azione simbolica, a seguito di diverse segnalazioni che ci sono arrivati, ma siamo consapevoli che c’è ancora tanto da fare. Ringrazio di cuore – conclude Stabile – i tanti volontari e subacquei che hanno collaborato”.

L’iniziativa è stata promossa dalla Lega Navale di Castellammare del Golfo, in collaborazione con la Capitaneria di Porto, Comune di Castellammare del Golfo, Flag, Europe Direct, Fareambiente e l’IISS Mattarella Dolci.

Pin It