Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. 

Si è tenuto nel pomeriggio del giorno 3 settembre, nell’incantevole parco archeologico di Cuma, la presentazione de “La rotta di Enea “, 45° itinerario culturale recentemente  certificato dal Consiglio d’Europa .

Il nostro Presidente Nazionale ha concesso il patrocinio della Lega Navale alla manifestazione, che si svolgerà sulle nostre coste .

La Rotta di Enea è il primo itinerario turistico-archeologico-marittimo che parte dalla Turchia e, attraversando cinque paesi, segue il percorso disegnato dall’Eneide per giungere sulle coste del Lazio all’antica Lavinium. Molte delle Sezioni della Campania saranno coinvolte e saluteranno il passaggio di una flottiglia di imbarcazioni che percorrerà dal 23 settembre al 26, una crociera lungo la costa dal porto di Sapri e fino all’insenatura  di Miseno. Sono previste soste ad Acciaroli , Sorrento e Bacoli. La Sezione di Pozzuoli per il giorno del loro arrivo ha previsto una regata velica intitolandola ad Enea Combattente e Navigatore.

La cerimonia,di presentazione, promossa dall’Ente Parco Campi Flegrei, ha visto numerosi importanti interventi di  numerose autorità civili e culturali del territorio ed estere. Tra gli ospiti stranieri l’ambasciatore di Grecia a Roma Theodore Passas e la d.ssa Ledia Mirakaj addetta culturale dell’ambasciata Albanese a Roma hanno ricordato come questo itinerario , pur antico , riporta ancora oggi molti aspetti di affinità culturali che emergono prepotentemente dalle innumerevoli antiche  testimonianze presenti nelle nostre regioni. Il Delegato Regionale gen. Antonio Gagliardo, ha inviato i suoi saluti per il tramite del suo assistente che ha illustrato la storia e l’attività del nostro sodalizio.

I dettagli della crociera sono stati illustrati dalla prof.ssa Iaia de Marco , socia della Sezione di Pozzuoli e referente della Associazione culturale che ha promosso l’iniziativa. Il Presidente della associazione arch. Giovanni Cafiero, ha sottolineato che quanto messo in cantiere quest’anno è da ritenersi come banco di prova , dal momento che  nel prossimo anno la “Crociera” si svilupperà sull’intero percorso, da Creta a Lavinium toccando 21 tappe in 6 siti Unesco attraversando 4 Parchi Nazionali.

In Italia la Rotta di Enea nel 2022 coinvolgerà tutte le regioni del Mezzogiorno continentale e la Sicilia, configurandosi come un progetto per il rilancio della cultura e dell’economia del mare. In tale progetto la Lega Navale, per la grande affinità di intenti, certamente si vedrà coinvolta.    

 
I ragazzi della Sezione di Camogli della Lega Navale Italiana sono impegnati nel monitoraggio delle acque del litorale costiero grazie ad un natante speciale messo a disposizione da parte di "EXO Canoe e kayak" e alle autorizzazioni del Comune di Camogli.
 

L'imbarcazione utilizzata è un mezzo polifunzionale, utile per il monitoraggio del mare ed abilitato per il trasporto disabili, in supporto ai progetti "spiaggia accessibile", "imbarcazione in mare" e "porto pulito" ideati e gestiti da LNI Sez. Camogli, grazie al supporto dell'Ufficio Servizi Sociali del locale Comune.
 

In un mese di attività durante il periodo estivo tra luglio ed agosto sono stati raccolti 178 Kg di plastiche e 39 Kg di altri rifiuti.
 
 

Doppio appuntamento agostano, per la sezione di Carloforte della Lega Navale Italiana, tra sport e cultura legata al mare.


Domenica 22 agosto, il sodalizio tabarchino guidato dal presidente Bernardo Camboni, è partner dell'impresa che tenterà il nuotatore cagliaritano Corrado Sorrentino, nel compiere per la prima volta il giro dell'isola di San Pietro a nuoto. Accompagnato dal suo team, che lo sosterrà in mare durante il nuoto, Sorrentino partirà dalla spiaggia della Caletta all'alba, per farvi ritorno nel pomeriggio, dopo aver nuotato per oltre 32 km, condimeteo marine permettendo. L'iniziativa, supportata anche dal Comune di Carloforte e sponsor privati, fa parte dell'Amelia's Swimming Marathon, avente lo scopo di raccogliere fondi destinati ai reparti pediatrici dell'ospedale Brotzu di Cagliari.


Martedì 24 agosto, presso la sede di viale Osservatorio Astronomico, a partire dalle 20, si terrà invece la presentazione del libro del velista Gaetano Mura “Le sirene hanno smesso di cantare”, insieme al giornalista Simone Repetto, che dialogherà con l'autore. Per la prima volta, Mura descrive in un libro le esperienze più significative che hanno segnato la sua vita, dalla giovinezza a Cala Gonone fino alle emozioni provate nelle grandi traversate oceaniche, che l'hanno visto protagonista e reso famoso al grande pubblico.

 

Sarà Barletta la città che ospiterà dal 10 al 12 settembre 2021 i Campionati italiani di Coastal rowing e Beach sprint. La manifestazione, organizzata dal C.O.C.I. (Comitato Organizzativo Campionati Italiani), presieduto da Roberto Pio Rizzi e dalla F.I.C. (Federazione Italiana Canottaggio), presieduta da Giuseppe Abbagnale che vede l’apporto della Lega Navale Italiana sezione Barletta, presieduta da Giuseppe Gammarota, si svolgerà sulla litoranea Pietro Mennea. Oltre ad assegnare i titoli di Campioni di Italia 2021 nelle categorie assoluti, Junior, Senior e Master la competizione sarà prova di qualificazione per i Campionati del Mondo che si svolgeranno dal 24 settembre al 3 ottobre 2021 a Oeiras in Portogallo.

Alla conferenza stampa di presentazione dell’evento, che si terrà martedì 31 agosto presso la sede di Barletta della Lega Navale Italiana, sarà presente anche il Contrammiraglio Gabriele Botrugno, direttore generale Lega Navale italiana e in video conferenza Giuseppe Abbagnale, presidente F.I.C..

Per l’edizione 2021 si attendono circa 500 atleti provenienti da ogni parte d’Italia tra questi anche grandi campioni della squadra olimpica. Le scorse edizioni si sono tenute a Pescara nel 2019 e a Lignano nel 2020, quest’anno è stata scelta la città della Disfida. “La Lega Navale Italiana sezione Barletta è stata designata quale sede di uno dei centri remieri territoriali assieme alle città di Lignano, Ravenna e Pescara – spiega Roberto Pio Rizzi, presidente del Comitato regionale F.I.C. Puglia e Basilicata. Si tratta di un grande riconoscimento non solo per la città ma per la sesta provincia e tutta la Puglia, in quanto ci consentirà di entrare in circuiti di gare di primaria importanza come la Adriatic Cup e l'istituendo Trofeo Filippi”.  

“Una grande occasione e medaglia per Barletta – dichiara Giuseppe Gammarota, presidente della Lega Navale Italiana sezione Barletta. Accogliere atleti provenienti da tutto il Paese vuol dire finalmente rendere giustizia alla nostra bellissima costa che si presta per la sua conformazione all’organizzazione di eventi sportivi. Il nostro augurio è che al termine delle tre giornate si possa guardare con più rispetto e consapevolezza all'enorme patrimonio marinaro che caratterizza la nostra città”.

Per i Campionati italiani di Coastal rowing e Beach sprint, gli atleti saranno chiamati a competere in tre differenti giornate: venerdì 10 settembre si terranno le gare eliminatorie, sabato 11 settembre si disputeranno le finali di Endurance (6 km), infine domenica 12 settembre le finali di Beach sprint: un mix di corsa sulla sabbia e gara di velocità in barca. Tre giorni all’insegna dello sport ma anche del divertimento per tutti i partecipanti.

Un grande evento che incentiverà in Puglia il cosiddetto turismo sportivo, da alcuni anni in costante crescita in tutta Italia. “Non si tratta solo di una grande opportunità per il movimento remiero cittadino e regionale, ma anche per gli operatori economici – sottolinea il presidente del C.O.C.I. – in quanto la manifestazione agonistica potrà conciliare anche con le vacanze di tante famiglie amanti del mare e dello sport. A tal proposito – conclude il presidente Roberto Pio Rizzi - mi preme ringraziare le tante realtà aziendali territoriali che hanno deciso di correre al nostro fianco in qualità di sponsor, perché senza i loro supporto nulla sarebbe possibile”.

L’evento sportivo, patrocinato dalla Regione Puglia e dal Comune di Barletta, si terrà sulla litoranea Pietro Mennea a Barletta dal 10 al 12 settembre 2021. La manifestazione si configurerà quale banco di prova per il Campionato italiano di Beach sprint del prossimo anno. Ma questa è già un’altra storia.

Una bellissima mattinata alla Lega Navale di Molfetta grazie alla collaborazione della Croce Rossa e del Rotaract di Molfetta.

Si è svolto il progetto "CRI Green Camps" approvato dalla Presidenza Nazionale della Lega Navale Italiana.

Venti giovanissimi di età compresa tra i 9 e i 13 anni del campus estivo della Croce Rossa, domenica 22 agosto, sono diventati canoisti per un giorno.

L'educazione ambientale e lo stile di vita sano sono i due capisaldi del progetto per accrescere il benessere psicofisico e favorire la costruzione di un'identità ecologica e l’acquisizione di un modello di vita più sostenibile e inclusivo diffondendo, nella comunità, modelli e valori legati alla solidarietà, alla promozione dell’ambiente e alla riduzione delle disparità sociali.

Marco Di Capua, Sindaco di Chiavari e socio della sezione della Lega Navale è mancato per un malore improvviso nel pomeriggio di Lunedì 23 Agosto. Aveva 50 anni e lascia moglie e due figli. Eletto nel 2017 a guidare la città di Chiavari appoggiato da liste e partiti del centrodestra,  sotto la sua amministrazione sono state avviate una serie di opere pubbliche a tutela e mantenimento del patrimonio storico, culturale e di manutenzione del territorio e del lungomare. Lungimirante, appassionato sportivo, aveva intrapreso l’attività di canottaggio presso la sezione territoriale di Chiavari già negli anni della gioventù per poi allenarsi e misurarsi nuovamente con la voga in occasione dell’edizione 2019 del Palio Remiero del Tigullio portando i colori della Lega Navale ad aggiudicarsi la Coppa della IV° Rievocazione storica. La notizia della sua morte ha colpito trasversalmente tutto il territorio ed ha lasciato dolore e sconforto tra i soci e coloro che lo conoscevano così come uomo sorridente e disponibile. La L.N.I. si stringe nel dolore ai familiari e alle Istituzioni, issando a mezz’asta le bandiere della sede e delle aree perimetrali e vistando a lutto le vele della scuola e degli atleti in allenamento.

Prende il via da Genova la prima edizione del Marina Militare Nastro rosa Tour, il giro dell'italia a vela, evento ideato per promuovere i valori della Marina militare e il progetto 'Valore Paese Italia. La manifestazione avrà inizio oggi 26 agosto con la cerimonia di apertura accompagnata dalla Fanfara della Marina Militare. Le regate si concluderanno sabato 28.

La cerimonia inaugurale si terrà all'Acquario di Genova, nell'area del Porto Antico. L'iniziativa è inserita, peraltro, fra quelle trainanti del progetto Valore Paese Italia, un brand nazionale sviluppato dal Ministero della Cultura, insieme all'Enit, Agenzia del Demanio e Difesa Servizi, che raccoglie diversi circuiti tematici legati al turismo sostenibile e alla scoperta delle bellezze dei territori italiani. Un mese di vela nei mari d'Italia, da Genova a Venezia, passando per Civitavecchia, Gaeta e Napoli, sul mar Tirreno e per Brindisi, Bari e Marina di Ravenna sul mare Adriatico, con un progetto a medio-lungo termine di portata significativa e richiamo internazionale.

I percorsi e le rotte saranno tracciati per enfatizzare la rete di Fari della Marina. Ciascuna delle barche partecipanti avrà il nome di un Faro.Marina Militare Nastro Rosa Tour sosterrà attività e progetti di beneficenza ed ecologici durante tutto il Tour, tra cui Weaving Meadow, un'importante Fondazione che mira a proteggere la posidonia. Questa prima edizione del Tour, patrocinata dal Coni, organizzata con il supporto della Federazione Italiana Vela e della Gazzetta dello Sport, percorrerà otto tappe lungo le coste italiane, e varrà anche per l'assegnazione del titolo di campione d'Europa (tratta tirrenica) e di campione del mondo (tratta adriatica) della double mixed offshore.

La Sezione della Lega Navale Italiana di Livorno ha annunciato la IX edizione del Trofeo Velico “Perle di Livorno” che si svolgerà nei giorni 24/25 e 26 settembre 2021. Anche quest’anno è una occasione di incontro in mare per la lunga ed impegnativa veleggiata che da Livorno raggiunge Gorgona, Capraia ed Elba, le meravigliose isole livornesi.

Un’occasione da non perdere sia per gli armatori che gli amanti del mare,

Per ulteriori informazioni è possibile scaricare il BANDO o contattare la Sezione di Livorno per eventuali imbarchi sulle barche partecipanti alla email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..   

Quindi tutti a bordo e buon vento!

Il 30 luglio – al centro nautico della Lega Navale Italiana di Sabaudia, a conclusione del III turno del centro estivo – la Dott.ssa Maria Sveva Sciuto ha tenuto una breve lezione di biologia marina, con lo scopo di far intraprendere ai ragazzi nuovi percorsi e raggiungere nuove consapevolezze.

Il corso, infatti, è stato finalizzato alla scoperta e al rispetto degli ambienti marini e lagunari che ogni anno, da giugno ad agosto, ospitano centinaia di bambini.

La lezione, di durata complessiva di un’ora circa, ha avuto come protagonisti non solo il mare, ma anche i laghi costieri. Nel Lazio, infatti, sono molti i laghi costieri, seppur sconosciuti, che affiancano il lungomare di Sabaudia. Tra questi il lago di Fogliano, Monaci, Caprolace, Sabaudia, noto come Lago di Paola, Fondi e lago Lungo. I laghi costieri sono ambienti transitori, instabili, caratterizzati da acque a salinità variabile (eurialine) e dalle profondità medie di circa un metro. La fauna e la flora di questi bacini sono fortemente influenzate della condizioni chimico-fisiche dell’acqua, tale che la dominanza delle specie presenti è funzione oltre che della salinità anche dalla distanza dai rispettivi ambienti di origine. Non esiste quindi una vera e propria fauna di ambienti salmastri, se non limitata a pochi elementi, e questo è da ricondurre alla precarietà di tali sistemi. Tuttavia ci sono specie, come la più commerciale orata o spigola, o specie come l’anguilla e il cefalo, che dopo aver popolato per un certo periodo della loro vita i nostri mari, si rifugiano o vanno a cercare nutrimento nei laghi costieri, sperando di trovare anche meno plastica tra cui nuotare.

A tal proposito è stato affrontato anche l’ormai conosciuto tema della plastica in mare, per il quale i ragazzi e i bambini si sono mostrati entusiasti, mostrando ai presenti le loro fantastiche borracce colorate, utilizzate proprio per sostituire le pericolose bottigliette di plastica, scambiate dai pesci per meduse e cibo!

Grandi e piccini hanno manifestato curiosità ed interesse nella mini-lezione di biologia marina, tanto da fare numerose domande ed osservazioni alla biologa Maria Sveva Sciuto, che ha ritenuto un vero piacere ascoltare il punto di vista dei ragazzi e le loro perplessità, poiché vuol dire che in qualche modo il messaggio sull’importanza e la salvaguardia degli oceani sta arrivando alle famiglie.

Altre due lezioni di divulgazione ed informazione scientifica si terranno il 9 e il 25 agosto, in concomitanza con il IV e V turno dei centri estivi al centro nautico di Sabaudia, diretto dall’ Amm. Giuseppe Perrini, coadiuvato dal prezioso supporto del 1 LGT Bartolo Napolitano.

Lo specchio d’acqua tra Grado e Monfalcone vedrà tre regate che si volgeranno tra sabato 28 e domenica 29 agosto. Le prime a entrare saranno le imbarcazioni Hansa 303, ideali per la navigazione a vela perché estremamente stabili e di semplice utilizzo, in grado di assicurare a principianti ed esperti grande divertimento.

La regata organizzata dalla Lega Navale di Grado, in collaborazione con l’Associazione canottieri Ausonia di Grado e con Duino 45, è una competizione zonale e oltre alla regata Hansa, si svolgerà la veleggiata Interlega, che coinvolgerà i sodalizi di Udine, Pordenone, Monfalcone e Trieste. Il ritrovo sarà a Punta Sdobba dove si svolgerà la competizione vera e propria. Sono previsti circa una settantina di equipaggi.

La terza regata del fine settimana è quella organizzata dalla Società Vela Oscar Cosulich di Monfalcone; le imbarcazioni gareggeranno tra Monfalcone e Grado e, dopo una sosta notturna nell’Isola del Sole, ospiti della Lega Navale di Grado, ripartiranno domenica mattina nuovamente alla volta di Monfalcone.

Per il 5 settembre la Lega Navale Italiana Sezione di Pisa ha organizzato la veleggiata Trofeo Lions “Guglielmo Marconi” e, per non perdere completamente quanto in programma per la stagione, sulla base dei piazzamenti ottenuti durante il percorso, ci sarà anche la premiazione delle prove non svolte: Memorial Naldini, Trofeo Cavalieri di S. Stefano e Memorial Poli.

A questo si aggiungerà anche un nuovo “Challenge Porto di Pisa”, come effetto della collaborazione tra la Sezione di Pisa della Lega Navale Italiana e il neonato Yacht Club Porto di Pisa, che premierà il Circolo i cui associati otterranno i migliori piazzamenti.

In allegato potete trovare:

· Bando L.N.I. 2021

· IdV Trofeo Lions “Guglielmo Marconi”

· Modulo di Iscrizione

La Civica Orchestra di fiati "G. Verdi" - Città di Trieste in collaborazione con la Lega Navale Italiana - Sezione di Trieste, presenta "Musica sul mare" con la Civica Orchestra di fiati "G. Verdi" - Città di Trieste diretta dal Maestro Matteo Firmi, il cantante Maestro Raffaele Prestinenzi e Gabriele Cutini in qualità di relatore.

L'evento è stato è stato registrato il 16/06/2021 presso la Diga di Trieste dalla Civica Orchestra di fiati "G. Verdi" - Città di Trieste in collaborazione con la Lega Navale Italiana - Sezione di Trieste, con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia e con il contributo della Fondazione Kathleen Foreman Casali.

 

CLICCA QUI PER IL VIDEO DELL’ESIBIZIONE

 

PROGRAMMA MUSICALE:

Matteo Firmi - Alpe Adria

Modugno/Migliacci (arrangiamento Matteo Firmi) - Nel blu dipinto di blu

Marco Somadossi - Aqua

D'Anzi/Manlio (arrangiamento Matteo Firmi) - Viglio vivere così

T. Asanger - In aller kurze

Bixio (arrangiamento Matteo Firmi) - Parlami d'amore Mariu

R. V. Williams - Sea song

Capurro, Di Capua, Mazzucchi (arrangiamento Matteo Firmi) -  O sole mio

 

ORGANICO DELLA CIVICA ORCHESTRA DI FIATI "G. VERDI" - CITTA' DI TRIESTE:

Flauto traverso: Sara Bembi, Gabriele Bellomia

Oboe: Francesco Poropat

Clarinetto: Andrea Grison, Alessio Bergamasco, Cristiano Velicogna, Dario Gherbaz, Gabriel Maizan, Emma Benedetti, Remigio Puissa, Luciano Radin

Sax contralto: Daniele Tarticchio, Emma Marcolin

Sax tenore: Matilda Travain

Sax baritono: Yannis Maizan

Corno: Luka Grego, Saverio Fazzina

Eufonio: Riccardo Brescia

Tromba: Isabella Tonini, Lorenzo Bergamasco, Andrea Bergamasco, Luca Pascolat

Trombone: Riccardo Benetti, Paolo Rocca

Tuba: Federico Guglielmo Ficiur

Percussioni: Francesco Vattovaz, Matilde Cragnolini, Alessio Morpurgo

Direttore: M° Matteo Firmi

Cantante tenore: M° Raffaele Prestinenzi

Relatore: Gabriele Cutini