Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. 

Il 22 marzo, in occasione della giornata mondiale dell’Acqua, la Sezione della Lega Navale Italiana di Matera-Magna Grecia ha presentato alla città il progetto MaterAcqua 2023.

Il progetto MaterAcqua 2023, ha dichiarato il presidente della LNI Matera-Magna Grecia Rocco Petrera, fa parte degli eventi culturali della città di Matera e si struttura con diversi appuntamenti nel corso di tutto il 2023 che si terranno presso la sede di Matera, in Via dei Fiorentini 103-107.

La LNI di Matera–Magna Grecia con sede nei Sassi è un contenitore culturale che viene utilizzato per divulgazione della cultura dell’Acqua. Ai visitatori viene offerta la possibilità di fare un percorso sensoriale di conoscenza della città di Matera e del suo territorio attraverso l’elemento Acqua.

La sede LNI nei Sassi è stata selezionata tra i Luoghi del FAI di primavera. Le giornate del Fai quest’anno sono 25 e 26 marzo. Il 25 coincide anche con l’inaugurazione della mostra dell'artista Ester Negretti dal titolo "Nel segno dell'Acqua - Rotte in Libertà, che si terrà alle ore 18.30.

Il rapporto tra uomo e acqua è da sempre una complicità tanto antica quanto intima, una relazione rigeneratrice e distruttiva, emozionale, dinamica, magica. "Io ne sono stata travolta, ne sento il richiamo e la mancanza vitale quando sono lontana dal mare", ha detto Ester Negretti.

La storia dell’acqua e del suo paesaggio coincide con la storia del mondo ed è il senso di appartenenza ai luoghi a modellare i propri comportamenti. Ester Maria Negretti s’immerge, guidandoci, nella profondità di questo legame, passando dalla solitudine silenziosa dei paesaggi lacustri fino all’energia delle regate veliche mettendo in mostra diverse sensibilità con cui viviamo l’ispirazione di nuove avventure e vecchi ricordi. Sono le diverse forme degli strappi dei manifesti pubblicitari che sventolano dai muri cittadini a ispirare il dinamismo delle barche a vela, del mare e del vento che l'artista evidenzia attraverso il segno pittorico. Un invito a vivere come il velista, seppure fuori dall'acqua.

Una tela di cinque metri esce dello studio di pittura per vivere ROTTE IN LIBERTÀ. Questo il nome del viaggio controcorrente compiuto nel 2023 dalle opere ispirate alle barche a vela di cui la mostra "Nel segno dell’Acqua" fa tappa a Matera. Una circumnavigazione all’insegna della Libertà lungo le coste del Mediterraneo: dalla Toscana alla Sardegna, approdando a Matera per giungere a Venezia e su, fino a Trieste in occasione della Barcolana.

A latere della mostra saranno realizzati laboratori didattici per la costruzione di strumenti ad acqua, e sarà proiettato un video tridimensionale sul rapporto tra Matera, il territorio e l'Acqua dalle sue origini ai giorni di oggi.

La mostra è un’iniziativa culturale resasi possibile grazie alla collaborazione con l'associazione MaterAcqua, l’Università di Basilicata e soprattutto con l’Università Popolare di Trieste ed ė patrocinata dal Comune di Matera, dalla Provincia di Matera, dal Consiglio regionale di Basilicata, dall'Assessorato Ambiente della Regione Basilicata, dalla Regione Autonoma del Friuli Venezia Giulia, dal Flag Basilicata, dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019 e dalla Camera di Commercio di Basilicata.

La mostra rimarrà aperta dal 25 marzo 2023 all’1 maggio 2023 e sarà visitabile dal martedì alla domenica, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 19.00 con un'apertura straordinaria il 1 maggio. Ingresso libero.

Pin It

I più letti

  • Week

  • Month

  • All