Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. 

Colors: Green Color

Il Meeting del Garda Optimist 2021 (1-4 aprile), evento più rappresentativo tra quelli organizzati dalla Fraglia Vela Riva, sta prendendo forma. Ciò pur nella consapevolezza che, a causa del perdurare dell'emergenza COVID, i numeri non saranno quelli degli anni passati, quando l'entry list contava 1.300 iscritti, e le problematiche da risolvere in capo all'organizzazione più pressanti mai.

Tanta è la voglia di tornare a far parlare l'elemento che costituisce il DNA del sodalizio rivano, ovvero l'acqua, il palcoscenico sul quale, nell'Alto Benaco più che altrove, si sono scritte pagine significative del movimento velico internazionale, molte delle quali legate a doppio filo proprio al Meeting del Garda Optimist. Ed è proprio muovendo da questa riflessione che la Fraglia Vela Riva ha lavorato all'organizzazione dell'edizione 2021 con alacre determinazione, muovendo i propri passi di concerto con le istituzioni e gli organi preposti al controllo e al contenimento della situazione pandemica.

Al momento, la risposta da parte dei potenziali partecipanti è apprezzabile: il computo degli iscritti è ormai prossimo al raggiungimento delle quattrocento unità, provenienti in gran parte dall'Italia. In entry list non mancano rappresentanti stranieri, ma è ovvio che saranno proprio coloro che devono muovere da oltre confine quelli a dover affrontare le maggiori difficoltà per raggiungere la Wind Factory di Riva del Garda.

"Siamo pienamente consapevoli che, così come avvenuto nel 2020, ci troveremo a gestire un evento ben lontano dai numeri che gli sono stati propri sino al 2019, ma siamo sicuri di poter riproporre quella magia e quello spirito che da sempre accompagnano il Meeting del Garda Optimist - commenta Alfredo Vivaldelli, presidente della Fraglia Vela Riva - Prioritario sarà assicurare a tutti, partecipanti, addetti ai lavori e accompagnatori, un evento sicuro, gestito nel massimo rispetto dei protocolli anti COVID-19. Pur consci delle difficoltà aggiuntive che l'attuale situazione trasferisce sulle spalle dell'organizzazione, siamo assolutamente certi di poter condurre l'evento in totale sicurezza come già dimostrato nel corso del 2020, aggiornando, qualora fosse necessario, i protocolli operativi in tempo reale per mantenerli aderenti a quanto disposto dalle autorità governative e sanitarie".

Riva del Garda si conferma sede dell'edizione 2021 del Campionato del Mondo Optimist. Dal 30 giugno al 10 luglio 2021, infatti, i migliori giovani velisti del mondo si sfideranno in quello che è considerato l’evento clou della stagione Optimist.

La nuova situazione globale pone gli organizzatori davanti a nuove sfide, ma non manca l'entusiasmo nelle parole del Presidente della Fraglia Vela Riva, Alfredo Vivaldelli: “Come Fraglia Vela Riva siamo molto contenti che la IODA e la Federvela turca, assegnataria del Mondiale 2021, abbiano lavorato di concerto per far si che questa prestigiosa manifestazione, che come sappiamo era prevista nel 2020, potesse effettivamente svolgersi sull'Alto Garda. Come Comitato Organizzatore siamo consapevoli dell'importanza dell'evento e delle difficoltà che la ben nota emergenza sanitaria porta con sé, ma siamo altrettanto consapevoli di avere le risorse umane, l'esperienza e le strutture necessarie per garantire a tutti divertimento e agonismo in un contesto protetto e sicuro“.

Dal 3 al 7 Marzo 2021 è in programma a Civitavecchia, presso la Lega Navale Italiana – Lungomare Ammiraglio Thaon de Revell, uno Stage di vela della FIV per la Classe iQ Foil Olimpica. Per tutto il periodo, il Tecnico Federale Adriano Stella terrà allenamenti in mare e lezioni a terra per gli equipaggi presenti.

Lo stage è riservato agli atleti nati negli anni 2004 e antecedenti e, per ragioni di sicurezza ed efficacia del lavoro, saranno ammessi un numero massimo di 12 atleti individuati dallo Staff Tecnico tra quelli segnalati dai Circoli.
Gli atleti presenti dovranno attenersi a quanto previsto dalle “COVID 19 - Indicazioni tecnico-organizzative per le attività del Settore Assoluto”

L’attrezzatura tecnica ammessa sarà esclusivamente iQFoil Olimpica 8 mt. e 9 mt ed i partecipanti dovranno autonomamente provvedere a tutti gli aspetti logistici legati alla loro presenza, ivi incluso il rimessaggio delle attrezzature.

Coloro che fossero interessati, dovranno comunicare l’intenzione a partecipare entro il 25 febbraio, attraverso il proprio Circolo,  alla FIV - Settore Assoluto di Preparazione Olimpica e Alto Livello (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.). Entro il 26 febbraio, saranno inviate risposte di accettazione.

 

N.B.

I partecipanti minorenni dovranno essere accompagnati e dopo l’orario di fine attività del giorno saranno affidati al proprio tecnico/accompagnatore.

Nella notte tra venerdì 12 e sabato 13 febbraio (quando in Italia saranno le ore 4), Luna Rossa prenderà parte alla finale della Coppa Prada nella baia di Auckland, contro gli inglesi del team Ineos UK.  La Lega Navale Italiana, tramite un post su Facebook, ha fatto sentire la propria vicinanza al team italiano in vista della finale.

"Riprende domani la sfida emozionante alla Coppa America del team Luna Rossa - Prada. La Lega Navale Italiana tutta augura un buon vento alla squadra, vanto e orgoglio nazionale, impegnata nelle acque del golfo di Hauraki (Auckalnd - Nuova Zelanda) per la Prada Cup" si legge nel post.

Sabato 20 febbraio si tornerà finalmente a regatare per le gare mancanti della Finale di Prada Cup. Gli organizzatori dell'America' Cup hanno annunciato che le Challenger Series tra Luna Rossa e Ineos Team UK riprenderanno nel weekend a porte chiuse, mentre Auckland resta ancora in lockdown dopo i contagi dei giorni scorsi. La data fissata è quella di sabato 20 alle ore 16, le 4 della notte tra venerdì e sabato in Italia.

La Lega Navale Italiana augura buon vento all’equipaggio di Luna Rossa!

 

 

 

Foto: Stefano Gattini

Con la Selezione Nazionale, valida per il Campionato del Lazio, la classe Laser è tornata in regata ad Anzio (RM). Le regate, con oltre 20 nodi e mare formato si sono svolte solo sabato. Le gare di domenica sono state annullate. 

Tra gli atleti anche quelli del team Laser del Gruppo Sportivo Vela della Lega Navale Italiana di Formia, seguito dal tecnico federale Emanuele Montagna.

Nei 4.7 under 16 ha vinto Domenico Noviello. Nella squadra 4.7 un grandissimo risultato anche per la giovanissima Alice Consalvo, che da poco ha compiuto 14 anni. Alice ha chiuso tra i primissimi, con un terzo femminile dietro ad atlete molto più grandi di lei. 

Nei 4.7 hanno esordito Roberta Meschino e Lorenzo Macari, passati da un qualche mese dalla classe optimist. 

Nei Radial ancora una volta una buona regata del veterano del gruppo, Antonio D’Urso, atleta leggero che ha chiuso vicino ai migliori, regatando in condizioni che non sono certamente le sue.

Un ottimo inizio, tanto lavoro per l’allenatore e i ragazzi che torneranno ad Anzio per la seconda tappa tra quindici giorni.

I più letti