Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. 

Il 6 novembre la Sezione della Lega Navale Italiana di Cagliari ha organizzato nella sede di Marina Piccola un giro a vela su Freedom, l'imbarcazione classe Hansa 303 che consente anche alle persone con gravi disabilità di vivere il mare senza barriere.

Freedom è stata varata lo scorso anno nell'ambito del progetto "IngegniAMOci", promosso dall’Ordine degli Ingegneri della provincia di Cagliari e dall'associazione ICS insieme alla Lega Navale di Cagliari, con il supporto dello sponsor Valsir e ha partecipato lo scorso giugno al Campionato Nazionale Hansa 303 disputato a Marina di Torregrande (Oristano). La prova in acqua è stata organizzata dalla Sezione locale della LNI con un istruttore federale e un gommone di assistenza e ha avuto un grande successo.

Il superamento delle barriere a mare, a bordo e nelle infrastrutture portuali è al centro del progetto lanciato dall’Ordine degli Ingegneri di Cagliari ed esteso quest'anno a tutto il territorio nazionale grazie al Protocollo d'Intesa, siglato lo scorso maggio, tra il Consiglio Nazionale degli Ingegneri e la Lega Navale Italiana. Un accordo che impegna la LNI a mettere a disposizione le proprie strutture, istruttori, soci e professionalità delle 259 Sezioni e Delegazioni, mentre il CNI, attraverso la propria Fondazione e con la collaborazione dei Consigli territoriali, si impegna a fornire le proprie competenze per l'individuazione delle criticità presenti nelle infrastrutture, per la redazione di documenti tecnici da sottoporre alle autorità competenti e per la formulazione di proposte di progetto congiunte finalizzate a realizzare attività di nautica solidale e in favore dell'abbattimento delle barriere architettoniche.

 

FOTO: Giulia Foresti / LNI Cagliari

Pin It