Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. 

La Lega Navale Italiana tutta piange la scomparsa di Claudio Ressmann, venuto a mancare lo scorso 9 gennaio all’età di 94 anni.

Il Com.te Ressmann è stato, dal 1983 al 2009, direttore della rivista "Lega Navale" e animatore del Centro Studi Tradizioni Nautiche LNI fin dalla sua fondazione nel 1998 e tra le firme più autorevoli del Notiziario CSTN.


Ufficiale di Marina e valente giornalista, nel 1965 da giovane Tenente di Vascello ha fatto parte dell’equipaggio di Nave Vespucci sotto il comando di Agostino Straulino. Autore di numerosi scritti divulgativi e specialistici, Ressmann è stato curatore del volume celebrativo del centenario dell’Associazione, "Cento anni di Lega Navale. Cronistoria di un secolo di vita associativa", ancora oggi testo di riferimento per completezza e accuratezza nella ricostruzione delle vicende storiche della Lega Navale Italiana.

Il direttore del Centro Studi Tradizioni Nautiche Paolo Rastrelli lo ricorda così: “Claudio Ressmann, amico carissimo da oltre trent’anni, non è più con noi. Lo chiamavo “maestro”, perché per me tale è stato, ma lui glissava. Ci sentivamo spessissimo da quando era diventato un collaboratore affezionato del nostro “Notiziario CSTN” nel quale ha creduto fin dai primi numeri nel 2012. A rivedere quello che ha fatto per il “Centro Studi” si resta senza parole: dal trasferimento della Biblioteca della Presidenza Nazionale da Roma a Napoli - con l’avallo del Presidente Nazionale Ammiraglio Angelo Mariani - alle nostre spedizioni a Roma e a Porto Santo Stefano per ritirare le sue biblioteche personali donate al CSTN e che gelosamente custodiamo. La sua mancanza sarà incolmabile, ma non ci mancherà mai l’impegno per onorare la sua memoria”.

La scomparsa di Ressmann lascia un vuoto per l’Associazione e per tutto il mondo del mare. Se ne va un punto di riferimento per la cultura nautica, un protagonista infaticabile che ha contribuito nel corso dei decenni, attraverso i suoi numerosi scritti, alla promozione dei valori marinareschi e dell’amore per il mare, da sempre cardine della missione istituzionale della LNI.

Il Presidente Nazionale della Lega Navale Italiana Ammiraglio Donato Marzano porge le sue condoglianze personali e quelle dell’Associazione alla figlia Flavia e a tutti i suoi cari.

Pin It