Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. 

L’8 marzo si è celebrata la Giornata internazionale della donna, istituita dalle Nazioni Unite nel 1977 per porre l'attenzione sulle conquiste sociali, politiche ed economiche ottenute dalle donne nel corso di secoli di lotta per la parità dei diritti.

La Lega Navale Italiana tutta è impegnata ogni giorno al fianco delle sue Delegate Regionali, Presidenti, Dirigenti, Atlete e Socie per il pieno raggiungimento della parità di genere e per creare le condizioni affinché ogni donna possa esprimere appieno le sue potenzialità dentro e fuori l'Associazione.

“Mi auguro che venga presto il giorno in cui non sarà più necessario ricordare, durante un giorno specifico, i diritti non ancora acquisiti delle donne e festeggiare, non solo in occasione dell’8 marzo, la bravura, la professionalità e la passione delle donne in tutto quello che fanno. In Lega Navale Italiana proviamo a farlo concretamente ogni giorno, con tante iniziative e attività che vedono le donne protagoniste, sempre di più in posizioni apicali. Ringrazio tutte le nostre socie per il loro inestimabile contributo", ha dichiarato il Presidente Nazionale della LNI, Amm. Donato Marzano.

 

CLICCA QUI per il nostro video sulla Giornata internazionale della donna

La Lega Navale Italiana tutta piange la scomparsa di Claudio Ressmann, venuto a mancare lo scorso 9 gennaio all’età di 94 anni.

Il Com.te Ressmann è stato, dal 1983 al 2009, direttore della rivista "Lega Navale" e animatore del Centro Studi Tradizioni Nautiche LNI fin dalla sua fondazione nel 1998 e tra le firme più autorevoli del Notiziario CSTN.


Ufficiale di Marina e valente giornalista, nel 1965 da giovane Tenente di Vascello ha fatto parte dell’equipaggio di Nave Vespucci sotto il comando di Agostino Straulino. Autore di numerosi scritti divulgativi e specialistici, Ressmann è stato curatore del volume celebrativo del centenario dell’Associazione, "Cento anni di Lega Navale. Cronistoria di un secolo di vita associativa", ancora oggi testo di riferimento per completezza e accuratezza nella ricostruzione delle vicende storiche della Lega Navale Italiana.

Il direttore del Centro Studi Tradizioni Nautiche Paolo Rastrelli lo ricorda così: “Claudio Ressmann, amico carissimo da oltre trent’anni, non è più con noi. Lo chiamavo “maestro”, perché per me tale è stato, ma lui glissava. Ci sentivamo spessissimo da quando era diventato un collaboratore affezionato del nostro “Notiziario CSTN” nel quale ha creduto fin dai primi numeri nel 2012. A rivedere quello che ha fatto per il “Centro Studi” si resta senza parole: dal trasferimento della Biblioteca della Presidenza Nazionale da Roma a Napoli - con l’avallo del Presidente Nazionale Ammiraglio Angelo Mariani - alle nostre spedizioni a Roma e a Porto Santo Stefano per ritirare le sue biblioteche personali donate al CSTN e che gelosamente custodiamo. La sua mancanza sarà incolmabile, ma non ci mancherà mai l’impegno per onorare la sua memoria”.

La scomparsa di Ressmann lascia un vuoto per l’Associazione e per tutto il mondo del mare. Se ne va un punto di riferimento per la cultura nautica, un protagonista infaticabile che ha contribuito nel corso dei decenni, attraverso i suoi numerosi scritti, alla promozione dei valori marinareschi e dell’amore per il mare, da sempre cardine della missione istituzionale della LNI.

Il Presidente Nazionale della Lega Navale Italiana Ammiraglio Donato Marzano porge le sue condoglianze personali e quelle dell’Associazione alla figlia Flavia e a tutti i suoi cari.

Parte nel segno dell’innovazione digitale la campagna di tesseramento 2023 della Lega Navale Italiana.

Da quest’anno, i soci della Lega Navale saranno dotati di una tessera d’iscrizione all'Associazione e di una tessera d'iscrizione al Registro del Naviglio LNI in formato digitale. Le tessere saranno scaricabili direttamente nell’Area Soci del portale www.leganavale.it, accendendo con le proprie credenziali. La principale novità della tessera digitale LNI, una vera e propria "carta d'identità" del socio della Lega Navale, riguarda la presenza di un QR Code per verificare la validità e le modalità della propria iscrizione. Il codice presente sulla tessera plastificata in possesso del socio sarà leggibile attraverso l’app “LN Soci”, scaricabile gratuitamente e disponibile a breve negli store Android e Apple.

“Il socio della LNI rappresenta il cuore, le braccia, la mente della nostra Associazione. È fondamentale quindi diventarlo o rinnovare il proprio impegno al più presto per farne parte a pieno titolo, partecipare alle tante iniziative di mare, sport e solidarietà che le Sezioni e Delegazioni portano avanti, sentirsi a casa nelle nostre oltre 260 Basi e Strutture distribuite lungo tutto il territorio nazionale”, ha sottolineato il Presidente Nazionale della Lega Navale Italiana Donato Marzano.

Con una circolare diffusa lo scorso 30 dicembre, la Presidenza Nazionale della LNI comunica alle Sezioni e Delegazioni che anche per il tesseramento 2023 le quote di spettanza della PN dovranno essere regolate entro il 15 di ogni mese per i tesseramenti effettuati nel mese precedente. Per essere in regola con il tesseramento, il Socio deve provvedere a rinnovare la propria iscrizione entro il 31 marzo 2023. Lo stesso termine è fissato per i Soci iscritti nell’albo degli Esperti Velisti della LNI.

L’Associazione rinnova anche quest’anno, in linea con la sua missione istituzionale, l’impegno verso l’inclusione delle persone con disabilità e la partecipazione giovanile.

Per le persone con disabilità che si iscrivono presso una struttura periferica della Lega Navale Italiana per la sola partecipazione a corsi e attività ad essi dedicati, la tessera verrà rilasciata gratuitamente per il primo anno con il solo pagamento della quota assicurativa alla Presidenza Nazionale. I successivi rinnovi avverranno con il pagamento della quota associativa nella misura riportata nella circolare.

È autorizzato inoltre il rilascio gratuito, per il solo primo anno, della tessera ai nuovi Soci giovani che aderiscono ad uno o più progetti, segnalati ed approvati dalla Presidenza Nazionale, tesi a far conoscere le attività delle strutture periferiche LNI e corredati da una nota descrittiva che ne illustri le finalità e la tempistica di esecuzione, le modalità e il personale interessato, l’eventuale coinvolgimento di altre strutture ed enti sia privati che pubblici e tutte le informazioni utili per illustrare la valenza del progetto.

Maggiori informazioni sul tesseramento, sull’iscrizione al Registro del Naviglio LNI e sull’abbonamento alla rivista Lega Navale sono riportate nella circolare pubblicata sul portale:

https://www.leganavale.it/post/47783/tesseramento-2023

 

Per il TUTORIAL VIDEO è possibile cliccare sul link YouTube: https://www.youtube.com/watch?v=1AUCm-KlY1w&ab_channel=LegaNavaleItaliana

 

Per ulteriori informazioni, è possibile scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

“I miei personali auguri e quelli di tutta la Lega Navale Italiana per un 2023 sereno e ricco di successi. Invito i soci e gli amici dell'Associazione a rivivere insieme, in questi giorni di festa, uno dei momenti più significativi del 2022: il concerto celebrativo dei 125 anni della Lega Navale Italiana, organizzato al Porto Turistico di Roma a Ostia lo scorso 23 giugno e ora disponibile per la visione sul nostro canale YouTube. Un’occasione per ripercorrere tra musica e testimonianze d’eccezione un anno speciale per la nostra Associazione, con solide radici nel passato e un innato slancio verso le sfide del futuro”, questo l’augurio e l'invito rivolto dal Presidente Nazionale della Lega Navale Italiana, Ammiraglio Donato Marzano. 

Il concerto di beneficenza ha celebrato i 125 anni dalla fondazione della Lega Navale Italiana, avvenuta alla Spezia il 2 giugno 1897 ad opera del marinaio, scrittore e giornalista Augusto Vittorio Vecchj, noto al grande pubblico con lo pseudonimo di “Jack la Bolina” e di un gruppo di illuminati uomini di mare. La Banda Musicale della Marina Militare – uno dei più antichi complessi bandistici militari italiani – diretta dal Capitano di Vascello Maestro Antonio Barbagallo, ha allietato il pubblico con un repertorio che ha spaziato dal classico fino al rock. Nel corso dell’evento si sono alternati gli interventi di testimonial d'eccezione per parlare di ambiente, sport e nautica solidale, da sempre tra i pilastri della missione istituzionale della Lega Navale Italiana.

 

Il concerto è disponibile sul nostro canale YouTube. CLICCA QUI PER VEDERLO

Si è spento all’età di 91 anni Giancarlo Basile, velico di fama internazionale per la Marina Militare e autore di numerosi scritti e testi della Lega Navale Italiana.

Nato il 6 dicembre 1931 a La Maddalena, Basile ha frequentato l’Accademia Navale dal 1951 al 1955, distinguendosi nello sport della vela e ottenendo il brevetto di abilità marinaresca.

Nel 1956 fa parte dell'equipaggio di "Artica II", lo yawl della Marina Militare che vince la prima regata STA (Sail Training Association) da Torbay a Lisbona. Da Tenente di Vascello, al comando dello yacht da regata della M.M. Stella Polare, ha partecipato all'edizione 1966 della regata internazionale della Giraglia, giungendo al primo posto e stabilendo su quel celebre percorso di regata d'altura di 243 miglia, il record di velocità in 29 ore nette, rimasto imbattuto per 18 anni.

Nel 1970, con il grado di Capitano di Corvetta, lascia la Marina Militare per diventare pilota di linea dell'Alitalia su rotte nazionali, internazionali ed intercontinentali.

Dal 1991 teneva un’intensa attività pubblicistica, con contributi pubblicati, tra gli altri, sulle riviste “Lega Navale”, Bolina e sul Notiziario CSTN della LNI. Nel 1992 Basile è stato imbarcato come giornalista su Nave Vespucci per raccontare le Colombiadi, in occasione del cinquecentenario della scoperta dell'America.

Il Com.te Basile è l’autore de “Il gioco della vela con la Lega Navale Italiana”, testo adottato nei Centri Nautici Nazionali LNI su cui, negli anni, si sono formati migliaia di giovani marinai.

Il ricordo del Presidente Nazionale della Lega Navale Italiana, Ammiraglio Donato Marzano: “Ho avuto il privilegio di conoscere Giancarlo nel 1980 in quanto zio di mia moglie, di uscire in barca con lui e di parlare di mare che ha sempre amato e rispettato. È stato un formatore e divulgatore della vela anche per la LNI ma è stato soprattutto maestro di vita e di mare”.

Il Presidente Nazionale Donato Marzano augura a tutti i soci, alle loro famiglie e agli amici della Lega Navale Italiana un sereno Natale e un felice 2023.

Il 2022 si chiude con un bilancio positivo per l'Associazione. Grazie al lavoro delle Sezioni e delle Delegazioni presenti su tutto il territorio nazionale, la Lega Navale Italiana ha ottenuto risultati importanti nelle quattro aree che costituiscono la sua missione istituzionale da 125 anni: promozione della cultura del mare e dei valori marinareschi, nautica solidale e inclusione sociale, sport, protezione dell'ambiente marino.

 

Pronti a ripartire tutti insieme con il mare al centro, a vele spiegate nel 2023!

Ultime Notizie

I più letti