Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. 

Follonica ha ricevuto la carica dei 230 giovani timonieri della classe velica Optimist, che l’11 ed il 12 settembre si sono contesi la quarta tappa del Trofeo Kinder  organizzata dalla Lega Navale Italiana di Follonica presso la sede nautica in località Boschetto. L’evento è stato organizzato con il CN Follonica e la preziosa collaborazione della locale CRI, presente con un suo mezzo nautico.

Aperta ai timonieri nati negli anni 2006 – 2007 – 2008 – 2009 – 2010 (DIVISIONE A), 2011 – 2012 (DIVISIONE B), la manifestazione prevedeva sei prove nei due giorni, con un massimo di tre al giorno, sia per la divisione A sia per la divisione B. Sfruttando le perfette condizioni del mare il Comitato di regata ha potuto completare tutte le prove previste per questa tappa  del circuito Optimist Italia Kinder Joy of Moving.

Alla tappa maremmana hanno partecipato anche quattro atleti della Lega Navale follonichese : Giulio Mattanini, che ha chiuso con un buon 18° posto in classifica generale, Giovanni Lucifora, Ginevra Patania e Leonardo Felli alla loro prima regata importante dalla quale sicuramente hanno tratto importanti esperienze.

 

Classifica categoria Junires assoluta

1° CARRIERI FRANCESCO - CIRCOLO DELLA VELA BARI

2° ZINALI GAIA--CV ANTIGNANO

3° BEDONI GIOVANNI 1 - FRAGLIA VELA RIVA

4° DEMURTAS VICTORIA - FRAGLIA VELA RIVA

5° SIRENA LORENZO - ASD YC CAGLIARI

 

Classifica categoria Cadetti assoluta

1° DEMURTAS ANDREA - FRAGLIA VELA RIVA

2° NOTO FILIPPO -SOCIETA CANOTTIERI MARSALA

3° TIZZANO ANDREA - GDV LNI OSTIA

4° LENTINI VITTORIO -SOCIETA CANOTTIERI MARSALA

5° LUCCHESI PIETRO -TOGNAZZI MARINE VILLAGE 2

 

 

Vincono il trofeo “Giancarlo Paletti”, offerto dal Rotary Club di Follonica riservato ai nati nel 2010, il timoniere Lorenzo Intorto del Nauticlub Castel Fusano, mentre il trofeo dell'Anmi di Follonica (per i nati nel 2012) va a Filippo Noto dei Canottieri Marsala.

Venerdì 3 settembre la Lega Navale sede di Sestri Ponente svolgerà un corso di certificazione di 1' livello sulla sicurezza acquatica, in occasione della festa di fine stagione dei centri estivi.

Il corso sarà tenuto da personale di Croce Rossa Italiana, gruppo Opsa (operatori polivalenti di salvataggio in acqua) Comitato Regionale Liguria.

Il corso prevede una parte di formazione in aula (breve) e una parte di prove pratiche in mare e all'aperto nella struttura della sede, questo per permettere ai ragazzi di divertirsi imparando allo stesso tempo le prime basi per l'autosoccorso in ambiente acquatico, conoscere i rischi connessi ai luoghi adiacenti l'acqua e attuare le manovre previste per mettersi in sicurezza.

 

Domenica 18 luglio, si è tenuta a Castiglion della pescaia la settima e ultima selezione laser valevole per l'accesso ai campionati nazionali. A causa delle condizioni meteo, è stato possibile disputare solamente una prova che non ha impedito, tuttavia, di portare a casa degli ottimi risultati per i laseristi follonichesi della LNI.

Fra i 4.7, Edoardo Vignozzi si aggiudica il primo posto assoluto e il primo maschile U16, mentre Nicole Creati giunge seconda assoluta e prima femminile U16. Un risultato ancor più dolce dato che Vignozzi conquista per la prima volta nella sua carriera laserista un podio, da subito nel gradino più alto. Purtroppo Irene Sardella, un po' sottotono rispetto alle prestazioni alle quali è abituata, non completa il trionfo follonichese, chiudendo quarta.

Fra i Radial, invece, non bene Alessandro Fracassi e Leonardo Creati. Tutta la giornata di regata è stata un braccio di ferro fra grecale e ponente. Il posizionamento del campo di regata, a 200 metri dalla riva, cercava di sfruttare la striscia di grecale da terra, mentre più a largo tirava ponente, con una striscia di bonaccia nel mezzo. Entrambi nei primi posti e staccati dal resto della flotta, alla boa di poppa sono incappati in un buco di vento di cinque minuti che ha permesso al resto della flotta di raggiungerli e superarli, con Fracassi che ha chiuso infine settimo, mentre Creati fuori tempo massimo.

Con questa regata si concludono quindi le selezioni per i campionati giovanili che si terranno a Cagliari fra il 2 e il 5 del settembre prossimo. Sebbene ancora non ci sia ancora l'ufficialità dei selezionati, Sardella e Vignozzi non dovrebbero avere problemi, mentre Nicole Creati risulta essere ancora in dubbio. Fra i Radial, anche Fracassi è già sicuro della partecipazione.

La delegazione LNI di Capraia Isola organizza, il 17 e 18 settembre 2021, la XIX edizione della manifestazione velica “Mini Giraglia”.

Si parte dall’Isola di Capraia, per poi veleggiare fino all’Isola della Giraglia (Corsica) e ritorno al porto di Capraia. La manifestazione intende coinvolgere, oltre ai velisti che sono soliti frequentare i campi di regata, anche coloro che intendono partecipare ad un confronto sportivo amatoriale.

 

IL PROGRAMMA

 

Venerdì 17 settembre

  • Ore 14:00 termine ultimo iscrizioni
  • Ore 14:30 inizio attività punzonatura
  • Ore 18:00 briefing partecipanti

 

Sabato 18 settembre

  • Ore 8:30 partenza da Capraia
  • Ore 18:00 chiusura veleggiata
  • Ore 19:00 classifiche e premiazione

 

Per maggiori informazioni, regolamento e modalità d’iscrizione: CLICCA QUI

Il Meeting provinciale FIV che si è svolto presso la scuola di vela della Lega Navale Italiana di Portoferraio domenica 1 agosto, è stata un'occasione speciale per i piccoli velisti elbani.

La vela è uno sport magnifico: si può godere del vento cullati dalle onde e uscire in mare in sicurezza grazie a corsi di vela che includono la tecnica e la disciplina, ma è una disciplina che concede sempre spazio al talento.

I partecipanti del Meeting Provinciale FIV si sono sfidati in gare che di norma servono per stimolare l'acquisizione dei fondamentali di acquaticità, marineria e di avviamento alla vela, ovvero con attività ludico-ricreative a terra e sulla battigia di fronte alla scuola di vela, condotte con professionalità dagli istruttori FIV Marco Bulleri (CV Rio Marina/LNI Portoferraio) e Gabriele Sgherri (LNI Portoferraio), coadiuvati dal sempre bravo istruttore di vela FIV Marco Palmi del CDM di Marina di Campo.

Dobbiamo ringraziare Acqua Dell'Elba per i premi profumati concessi ai bimbi in questa occasione.

E ringraziamo di cuore il PNAT (Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano) che ha messo a disposizione per questo evento una guida parco, che ha elaborato con grande competenza e disponibilità attività volte a sensibilizzare i ragazzi su argomenti importanti come la cura dell'ambiente, la biodiversità, la riduzione delle plastiche e degli sprechi e molto altro ancora.

Un evento reso possibile anche dal Delegato per le Associazioni del Comune, che è sempre disponibile a trovare rapidamente soluzioni per permettere lo svolgimento di eventi sportivi utili ai giovani.

Ordinati e rispettosi per tutta la giornata i ragazzi hanno affrontato con grande determinazione tutte le attività ludico-ricreative e alcuni di loro avranno persino la possibilità di partecipare al Meeting Nazionale FIV che avrà luogo a Massarosa il 4 e 5 settembre prossimi.

Presente in questa occasione pure il neo-Presidente del Comitato dei Circoli Velici Elbani, Federico Galli.

Un aiuto importante è arrivato come sempre da alcuni Soci della LNI di Portoferraio, che sono disponibili a concedere il loro tempo in occasione degli eventi del sodalizio; grazie fra gli altri a Mirko Cini, Marco Malacarne e Stefano Pallotta.

Breve e intensa la premiazione, alla quale hanno partecipato pure gli istruttori "storici" LNI FIV della scuola di vela: infatti, proprio grazie al prezioso lavoro di Andrea Ferrari nel corso degli anni, si è creato un gran bel gruppo di piccoli velisti, che non esitano a sfidarsi in mare, ma che al contempo hanno costruito una squadra coesa nella quale sono naturalmente molto importanti i valori dell'Amicizia e della Collaborazione.

Valori da sempre condivisi anche con Fabrizio Cazzorla, co-fondatore della scuola di vela e disponibile ogni volta per gli eventi importanti dei piccoli velisti, siano essi in base nautica o facciano parte del progetto Vela a Scuola.

Nei ragazzi c'è la gioia, la corsa, il divertimento e quella spensieratezza tipica dell'estate, che ben conosce chi pratica gli sport di mare e in particolare la vela, come ha notato alla premiazione Raffaello Sarperi, noto velista e windsurfer, da sempre attento osservatore ma pure prezioso consigliere della Lega Navale in particolare nell'ambito della vela.

Interessante è stato poi l'intervento di Marco Palmi, che ha ricordato ai presenti che il velista si trova sempre a dover lottare contro elementi che "non si comandano", proprio il vento e il mare!

Mentre Marco Bulleri ha ribadito l'importanza del Rispetto che sempre dobbiamo avere per l'ambiente e in particolare per il mare che ci circonda. Valori spiegati molto bene anche da Sara Di Meo (PNAT) durante la giornata.

Gli "eco-eroi" che hanno lasciato da parte i loro smartphone per divertirsi e sfidarsi in base nautica a San Giovanni, affronteranno con una nuova consapevolezza non solo la vela, il vento e il mare, ma avranno di sicuro grande rispetto dell'ambiente e delle persone con le quali condividono intanto la bellezza di un'isola come l'Elba nella quale la Natura è davvero lussureggiante.

Dopo una anno di pausa, dovuto alle problematiche organizzative connesse alla pandemia da Covid-19, ritorna a Carloforte “Velaforte”, progetto di velaterapia che vede coinvolti soggetti con difficoltà psichiche e relazionali, ma desiderosi di fare nuove esperienze edificanti e propositive, a contatto col mare e la pratica della vela.

L'iniziativa, giunta alla terza edizione dopo il positivo l'esordio del 2018, è finanziata dall'ATS Sardegna, attraverso il Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze della ASSL Carbonia, in collaborazione con la sezione di Carloforte della Lega Navale Italiana, l'Assessorato comunale ai Servizi Sociali di Carloforte e la Nautivela Carloforte società cooperativa arl.

“Così come sviluppate in altre realtà marinare italiane – ha detto Bernardo Camboni, presidente della sezione carlofortina della Lega Navale Italiana – anche noi abbiamo abbracciato questa iniziativa di carattere sociale. Temi, appunto, come inclusione sociale, opportunità e supporto ai più fragili, sono fondamentali sia come interventi riabilitativi che per la diffusione della cultura del mare”.

Velaforte ha preso il via lo scorso 6 luglio, presso la sede della Nautivela al Giunco, con l'intento di indurre, in pazienti sofferenti di patologie mentali, un miglioramento del proprio stato di salute psicofisica, attraverso un'attività sportiva coinvolgente e socializzante, in grado di sfruttare pienamente i benefici del connubio sole-mare.

Con il contributo dei referenti di progetto Giuseppe Cannas e Federico Dessì, nonchè degli istruttori Fiv Antonello Cambedda e Alberto Serventi, a cadenza settimanale il gruppo, costituito da 8 persone, seguirà lezioni teoriche e pratiche di navigazione a vela, cimentandosi con windsurf, sup e  voga, ma anche azioni complementari, come piccole attività di rimessaggio, utili a comprendere l'importanza del prendersi cura di cose altrui, oltre alle proprie. Durante Velaforte, che terminerà nel 2022, è prevista la partecipazione ad eventi collaterali, organizzati in collaborazione con l'amministrazione comunale e la sezione della Lega Navale Italiana di Carloforte.

Come accaduto nelle precedenti annualità, uscita dopo uscita, fra rotte, manovre e giochi di ruolo, i responsabili auspicano di monitorare i progressi della terapia sui pazienti, in termini di apprendimento, integrazione, responsabilità ed attenzione, nonché sulle capacità di far gruppo e socializzare, peraltro fattori determinanti anche quando si va per mare o in barca a vela. Per l'occasione, la società Delcomar ha offerto ai partecipanti il passaggio gratuito in traghetto.

Doppio appuntamento per la sezione di Livorno della Lega Navale Italiana, che presenta due interessanti eventi in ambito marinaresco.

 

Aspettando la Notte Europea dei Ricercatori

Giovedì 9 settembre 2021 (dalle ore 17:00 alle ore 20:00) è in programma "Aspettando la Notte Europea dei Ricercatori", organizzato dalla sezione in collaborazione con ISPRA e CNR. Presso gli stand allestiti nell’anfiteatro dell’Andana degli Anelli, i ricercatori racconteranno la loro attività di ricerca in ambito marino. Tanti gli argomenti toccati: dal pericolo plastica in mare, fino al surriscaldamento globale che interessa gli oceani.

Nel corso della serata sarà possibile, inoltre, salire a bordo della Merope, l’imbarcazione della sezione LNI di Livorno che permetterà di osservare alcuni strumenti di misurazione utilizzati durante le attività di monitoraggio.

30000 Miglia al Traguardo sbarca a Livorno

Lunedì 13 settembre alle ore 21.30 nel favoloso scenario della Fortezza Vecchia di Livorno si terrà la proiezione del film documentario “30.000 Miglia al Traguardo”.

Promosso da Sguardi in Fortezza, Sezione Lega Navale Livorno e Modio Media, si tratta di un evento speciale per Sguardi in Fortezza, una rassegna cinematografica a cura del Nido del Cuculo, Circolo del Cinema Kinoglaz e Fortezza Bar, e con la collaborazione con Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale.

La proiezione sarà preceduta da una presentazione di Fabrizio Monacci, presidente della Lega Navale Italiana sezione di Livorno, con la partecipazione del protagonista Francesco Cappelletti e dei registi Gia Marie Amella e Giuseppe Mangione.

Il lungometraggio racconta l’avventura del velista Francesco Cappelletti, l’unico italiano che ha partecipato alla Golden Globe Race 2018, la prima riedizione della regata omonima del 1968, una delle sfide più estreme e controverse nella storia delle vela in solitaria: il giro del mondo, senza scalo, senza assistenza e senza tecnologie.

30.000 Miglia al Traguardo segue il quarantenne velista toscano dalla sua iscrizione alla gara nell’estate del 2017. Tra i colpi di scena che si susseguono nella corsa per arrivare alla linea di partenza, Francesco si trova in bilico tra la vita privata e il desiderio di raggiungere il suo sogno di navigare nei mari più remoti. Quando finalmente si trova da solo in mare aperto, le vicende continuano tra momenti di introspezione, rischi e difficoltà inaspettate.

Molte scene del documentario sono state girate tra Livorno e Marina di Pisa. È l’unico documentario a narrare tutti i retroscena della preparazione di uno dei 18 concorrenti internazionali che hanno preso parte alla Golden Globe 2018, e le vicissitudini che il velista in solitario deve affrontare durante la navigazione. Al di là della vicenda sportiva, il documentario racconta una storia umana, di una persona che fa di tutto per realizzare il suo obiettivo.

Nella splendida cornice della Riserva Naturale della Sentina sabato 24 luglio si è tenuto l'atteso concerto/tributo a Giulio Rapetti, in arte Mogol, organizzato dalla Lega Navale Italiana di San Benedetto del Tronto.

Al tramonto, una numerosa flotta di canoe, sup e barche a vela ha preso il largo dalla concessione n. 45/BIS,  diretta al luogo del concerto, il giardino "Creuza de' Ma", sulla spiaggia della Sentina, appena fuori l'abitato di Porto d’Ascoli, dove il maestro Sergio Capoferri, fisarmonica e corno,  ha accompagnato le splendide voci di Domenico Caselli, in arte Ringo, con la sua inseparabile chitarra e Antonia De Angelis, insegnante di canto e interprete straordinaria in grado di spaziare, con eleganza e leggerezza,  tra i più svariati generi musicali.  Il trio di musicisti ha deliziato le centinaia di persone presenti  eseguendo alcune tra le più belle e indimenticabili canzoni del maggiore autore italiano del dopoguerra.  E’ stata un’ora di grande musica, impreziosita oltremodo dalla decisione dei tre artisti di rendere  un doveroso omaggio anche al maestro Franco Battiato, recentemente scomparso, iniziando e chiudendo il concerto con due capolavori del grande musicista siciliano, “La Cura” e “La Stagione dell’Amore”. E’ stato un susseguirsi di emozioni e di struggenti ricordi, in uno scenario da favola, tra canneti, sabbia e dune, rischiarata dall’alba lunare che proiettava i suoi argentei fasci di luce dal cielo al mare.

Il concerto/evento è stato l'occasione per dare risalto e visibilità al giardino, una piccola perla all'interno dell'oasi della Sentina, realizzato da alcuni abitanti del luogo che hanno saputo coniugare con rara efficacia amore per la natura e passione per la musica colta.  Non a caso, infatti, hanno chiamato il loro giardino "Creuza de Ma", dal titolo dell'album forse più raffinato e importante del grande cantautore genovese Fabrizio De Andrè.   La presidente della LNI, Adele Mattioli, e il responsabile organizzativo dell’evento, il consigliere Franco Aricò, a conclusione della serata, hanno dato ai presenti appuntamento alla mattina del 14 agosto, quando, sempre alla Sentina, un concerto musicale saluterà il sorgere del sole.

 

CLICCA QUI PER IL VIDEO

La tartaruga “Elena" tratta in salvo il 25 giugno scorso in località San Pietro in Bevagna, nei pressi del lido donna Elena, da cui ha preso il nome, sta bene e verrà rimessa in libertà.  

L'esemplare soccorso da un'apneista della Lega Navale Italiana di Torre Colimena fu ritrovato sul fondale aggrovigliato tra ami e lenze di un palamito. Dopo aver ricevuto tutte le cure e aver terminato gli accertamenti del caso presso il centro WWF DI Policoro addetto al recupero delle tartarughe  può tornare quindi in natura in quanto non ha riportato ulteriori complicazioni. 

La particolarità di questo rilascio sarà caratterizzato dall’installazione di un Tag-Sat sul carapace del rettile, ovvero un dispositivo GPS che permetterà ai ricercatori di trarre importanti informazioni al fine di approfondire le conoscenze sulle dinamiche di popolazione della specie,dando la possibilità di apprendere ulteriori misure per la salvaguardia di questi anfibi. 

Questo genere di monitoraggio fa parte del Progetto SAT-CAL promosso dai maggiori istituti di biologia marina  a cui WWF Italia ha aderito per poter offrire un significativo contributo alla ricerca delle conoscenze sulle tartarughe marine. 

L’appuntamento per la liberazione pertanto è fissato per la mattinata di domenica 18 Luglio presso la sede della Lega Navale di Torre Colimena, l’ente che da anni grazie ad un protocollo d’intesa siglato con l'oasi WWF Policoro garantisce il primo soccorso alle tartarughe su tutto il  litorale tarantino in attesa dell’arrivo dei biologi dalla Basilicata.  

Saranno presenti oltre alle istituzioni locali, il Delegato Regionale di Lega Navale Italiana ing. Andrea Retucci, il Direttore delle Riserve LTO dott. Alessandro Mariggiò. L’invito è esteto a tutti coloro che vorranno assistere nell’osservanza delle norme per prevenire il contagio da COVID-19.

Dopo il successo di “Le Vele d’Epoca nel Golfo”, organizzato annualmente a giugno presso il borgo spezzino delle Grazie, l’AIVE, Associazione Italiana Vele d’Epoca, si rende nuovamente protagonista di due eventi nel Golfo della Spezia dedicati alle barche storiche. Il primo appuntamento si terrà dal 24 al 26 settembre 2021 in occasione del 33° Trofeo Mariperman, manifestazione che nel corso delle varie edizioni ha sviluppato uno stretto legame tra il Centro di Supporto e Sperimentazione Navale (CSSN) della Marina Militare, organizzatore della kermesse spezzina, e il Comitato dei Circoli velici del Golfo della Spezia. Le vele d’epoca regateranno nelle giornate di sabato 25 e domenica 26 settembre.

Una settimana dopo, esattamente sabato 2 ottobre, a conclusione della manifestazione Seafuture 2021, si svolgerà una veleggiata organizzata dalla Scuola di Mare Santa Teresa di Lerici in collaborazione con il Parco Nazionale delle 5 Terre e Assonautica denominata “5 Terre National Park Sailing Day”. Potranno partecipare le imbarcazioni da diporto con lunghezza superiore a 6 metri e le vele d’epoca avranno una classifica dedicata.

In occasione dei due appuntamenti le imbarcazioni partecipanti potranno sostare, fino ad esaurimento posti, presso il Porticciolo De Benedetti dell’Assonautica della Spezia da lunedì 20 settembre fino alle ore 12:00 di martedì 28 settembre oppure fino alle ore 12:00 di martedì 5 ottobre se iscritti alla Veleggiata Seafuture.

L’amministrazione comunale di Vico Equense, in collaborazione con la locale sezione della Lega Navale Italiana, per preservare la memoria della sua marineria aveva richiesto alla Marina Militare un’ancora dismessa da adibire a uso monumentale. L’ancora è stata successivamente consegnata nello scorso mese di novembre 2020.

Nel pomeriggio di domenica 25 luglio si è tenuta la cerimonia di consegna alla città dell’ancora del peso di 6500kg donata alla Sezione di Vico dalla Marina Militare e posizionata in uno dei punti più suggestivi della città, Piazzetta Paradiso, una verde terrazza con belvedere a strapiombo sul mare con vista sull’intero golfo di Napoli.

L’accorta regia del Presidente della Sezione, Giuseppe Vanacore, ha consentito agli illustri ospiti di prendere la parola innanzi ad un pubblico di oltre 400 persone. Ha concluso il sindaco avv. Andrea Buonaiuto portando il saluto dell’Amministrazione sottolineando come la felice sinergia tra la Sezione della LNI di Vico Equense, il Comune e la Marina Militare ha portato alla realizzazione di questa non facile impresa.

La cerimonia si è conclusa nella vicina piazzetta Paradiso dove l’alzabandiera è stata accompagnata dalle note dell’inno nazionale suonato dal quintetto di ottoni dell’orchestra della NATO formato da marinai della Marina Statunitense.

Durante questa cerimonia la circolazione automobilistica nella adiacente strada statale è stata fermata. Nessun rumore esterno ha turbato l’atmosfera suggestiva di quei momenti.

Molti dei presenti hanno acquistato le cartoline con l’annullo filatelico delle Poste Italiane.

Camogli, oltre a fregiarsi della Bandiera Blu per la pulizia del mare e i servizi pubblici, riceve anche quella Lilla che indica la volontà del Comune di abbattere le barriere architettoniche.

Al risultato hanno contribuito certamente varie iniziative: la costruzione parziale di una passerella in via Bettolo, gli ascensori pubblici, i wc per disabili, oltre alla promessa delle Ferrovie di dotare la stazione di due ascensori .

La cerimonia per la Bandiera Lilla si è tenuta sulla quadrata delle scuole, alla presenza del Sindaco di Camogli Francesco Olivari, l’intera giunta comunale, autorità e tecnici del Comune, oltre all’Ing. Piero Ferrozzi (Delegato regionale Piemonte Valle d'Aosta Liguria) e ai tanti soci LNI.

Presente anche una squadra di ragazzi della Lega Navale che vigileranno sulla spiaggia evitando che vengano abbandonati rifiuti.